Tende arricciate: idee per arredare, suggerimenti

Le tende arricciate sono quelle classiche per antonomasia. Non farti scoraggiare da questa definizione, ne esistono anche di moderne e alla moda. Ecco tante idee e suggerimenti.

tende-arricciate-idee-suggerimenti-1

Quando si pensa alle tende da interni per un’abitazione, il riferimento più comune sono le tende arricciate. Forse anche inconsciamente, queste sono il primo modello che si considera in quanto sono le più diffuse e di conseguenza più “viste”.

Verrebbe quindi da dire che le tende arricciate siano un modello classico, il che è vero, ma al giorno d’oggi ne esistono in infiniti colori, tessuti e fantasie quindi oramai ben si adattano ad ogni ambiente e tipologia di arredo.

La prima cosa da sapere quando si decide di acquistare tende di questo tipo è che per un’arricciatura considerata giusta bisogna comprare due volte e mezzo la larghezza dello spazio in cui verranno posizionate. Ovviamente, è possibile anche fare un’arricciatura meno ricca, ma il risultato non sarà soddisfacente.


Leggi anche: Cucine libera installazione: vantaggi e design

Passiamo ora al supporto di sostegno di cui necessitano. La tenda arricciata può essere montata sia su bastone (di ferro, ottone o legno) sia su binario. I teli vengono fissati con dei gancetti, inseriti direttamente nell’arricciatura. Per l’apertura e/o la chiusura si utilizza un meccanismo interno, solitamente con un comando manuale posizionato ad una delle due estremità.

Ancora, a seconda delle esigenze e dei gusti personali, sarà possibile montare le tende arricciate a parete o a soffitto. La consuetudine vuole che arrivino quasi a toccare terra, l’ideale sarebbe a 2 cm dal pavimento; ciononostante, le versioni più moderne possono essere più corte (ad esempio nel caso in cui debbano coprire solo una finestra) oppure a cascata ovvero ben più lunghe del necessario.

Anche in merito ai tessuti c’è stata una notevole evoluzione nel corso degli anni. Se prima le tende arricciate erano solo in tessuti pesanti come il velluto e il damasco, oggi sempre più spesso vengono utilizzati quelli più leggeri e trasparenti come la viscosa, la seta o il lino.

La scelta del tessuto varia anche a seconda dell’ambiente in cui verrà collocata la tenda in questione: in cucina e in bagno sarà meglio scegliere qualcosa di facilmente lavabile, poiché questo accadrà sicuramente più di frequente rispetto a quelle del salotto o della camera da letto.


Potrebbe interessarti: Arredare con piante: foto, idee e consigli

tende-arricciate-idee-suggerimenti-4

Diversi modelli di tende arricciate

Forse non tutti sanno che non esiste un unico modello di tenda arricciata. Ecco un elenco esaustivo e dettagliato.

A un telo

Com’è facilmente intuibile, le tende arricciate a un telo sono costituite da un unico pannello di stoffa, che scorre su binario o bastone; da chiusa, la tenda occupa solo una porzione di spazio, non di rado raccolta lateralmente con un cordone o un embrasse. Anche la scelta di quest’ultima deve essere coordinata con l’ambiente circostante.

A due teli, con apertura centrale

In questo caso, la tenda è costituita da due teli di stoffa che, da aperti, si uniscono al centro della finestra o del balcone. Questa versione è tra le più classiche e si usa soprattutto per aperture larghe, da 1,5 m in su.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Nel caso in cui si scelga questo modello, si può prendere in considerazione anche la possibilità di mettere una doppia tenda. Molto diffusa soprattutto in ambienti eleganti e tradizionali, questa scelta comporta una calata ed un telo sotto-tenda in un tessuto diverso. Solitamente, la calata è in tessuto pesante, lavorato e colorato, mentre il telo sottostante è più leggero e velato, magari di pizzo, in tonalità abbinate oppure a contrasto.

L’effetto creato da una doppia tenda è non solo scenico, ma anche funzionale in quanto permette di modulare bene la luce naturale proveniente dall’esterno senza dover rinunciare ala propria privacy.

Gli estimatori dello stile shabby chic ameranno inserire anche una mantovana o le calate sopra il binario.

tende-arricciate-idee-suggerimenti-1

Una calata e un telo su un binario

Molto simile alla precedente, solo che i due teli di stoffa sono cuciti insieme in alto e quindi vengono movimentati all’unisono, tramite un unico binario. Volendo, si può optare anche per il bastone.

Anche in questo caso è possibile raccogliere la tenda lateralmente, con un cordone legato o con calamite.

Calata doppia e telo doppio su un binario

In questo caso i teli sono quattro e sono cuciti insieme a due a due; è possibile tenere aperti solo i teli sotto raccogliendo le calate e fissandole lateralmente.

Questa versione è usata solitamente per balconi o finestre di dimensioni modeste in cui si è soliti aprire le tende.

Una calata e un telo su due binari

Calata e telo possono essere mossi in modo indipendente, quindi la la calata può essere raccolta di lato oppure completamente chiusa. Questa soluzione è spesso usata negli appartamenti più moderni poiché sono i cordoni e le embrasse che le rendono più tradizionali. In questo caso, potendo scindere la calata dal telo, sarà più semplice avere un effetto più attuale e meno pesante.

tende-arricciate-idee-suggerimenti-6

Due calate e un telo su due binari

Essendo calata e telo su due binari distinti, sarà sempre possibile muoverli in maniera asincrona. Questo permetterà di avere il telo sempre chiuso e, volendo, le calate sempre aperte lateralmente. Un vero e proprio sipario, molto romantico e più classicheggiante di tutte le versioni viste finora.

Due calate e due teli su due binari

Infine, la versione in cui sia le due calate che i due teli sottostanti sono separati ovvero su due binari. Va da sé che questa è la soluzione più versatile di tutte, adatta ad ambienti di ogni tipo e stile.

Silent Gliss 5600 with Colorama 2

Tende arricciate, idee per arredare, suggerimenti: immagini e foto

Sfoglia questa gallery riepilogativa per non perdere nessuno dei nostri preziosi consigli. Scegli le tende arricciate che fanno al caso tuo, senza tralasciare l’abbinamento con l’arredo, i colori delle pareti e la luminosità della stanza.

Maria Chiara Barsanti
  • Laurea in Relazioni Internazionali
  • Esperta in Digital Marketing e Comunicazione
  • Autore specializzato in Design, Lifestyle
Suggerisci una modifica