Stile provenzale: 10 errori da non fare


Quando si sceglie di arredare tutta la casa seguendo uno stile ben preciso il rischio di esagerare è dietro l’angolo. Ecco i 10 errori da non fare nella tua casa in stile provenzale.

arredare-monolocale-stile-provenzale-07


Lo stile provenzale è diventato di gran moda negli ultimi anni, amato dai più romantici e non solo. La sua caratteristica principale è quella di essere retrò ed elegante, mantenendo però una freschezza giocosa nel mobilio.

Il segreto sta proprio nella commistione di elementi moderni con pezzi d’antiquariato, spesso rinnovati con la tecnica del décapage. La caratteristica comune all’arredamento in stile provenzale è infatti la finitura spazzolata dei mobili in legno, spesso ridipinti sui toni del bianco o del tortora.

Tra i materiali più utilizzati troviamo anche il ferro battuto (per testiere e schienali) e il cotto (per i pavimenti). I colori predominanti ricordano quelli dei campi di lavanda del sud della Francia, quindi il verde pastello e il glicine. Nei tessuti, nelle stoviglie e nei complementi d’arredo immancabili i motivi floreali.


Leggi anche: Come scegliere i pavimenti in stile provenzale

Con tutti questi elementi è facile ottenere “un’accozzaglia”: scopri subito i 10 errori più comuni da evitare.

tappeti-stile-provenzale-14


Decalogo degli errori

Arredare un appartamento mantenendo coerenza ed equilibrio con un tema ben preciso può rivelarsi più facile a dirsi che a farsi. Bisogna sfuggire gli eccessi, come pure le combinazioni con altri stili troppo simili.

La regola principale è quella di ricercare l’armonia per rendere ogni singolo oggetto parte di un tutto. Entriamo ora nel dettaglio e vediamo come evitare di incappare in semplici errori che renderebbero il tuo posto perfetto un po’ meno perfetto.

tappeti-stile-provenzale-4

1. Colori pastello ovunque

Come abbiamo detto, le tonalità chiare dei colori pastello sono le più usate nello stile provenzale. Non lasciarti influenzare dalla loro tenerezza: se mischiati nel modo sbagliato sanno stufare e l’effetto “casa delle bambole” è dietro l’angolo.

Scegli il giusto abbinamento di colori (il più classico è il color lavanda con il verde salvia e l’azzurro carta da zucchero) e dosali tra i diversi elementi di tutta la casa con equilibrio.

2. Bianco esagerato

E’ vero che i mobili in stile provenzale vengono spesso tinti di bianco, ma è anche vero che l’effetto decapato fintamente invecchiato smorza il pallore e la freddezza che deriverebbe da un arredamento total white (proprio solo dello stile svedese). Scegliere solo mobili bianchi non renderà la tua casa provenzale, ma solo inespressiva.


Potrebbe interessarti: Arredare un open space in stile provenzale

3. Ambiente sovraccarico

A volte la strada più facile è quella di aggiungere dettagli su dettagli per migliorare lo stile. Questo ti porterà a posizionare un vasetto su ogni mensola, un cuscino fiorato su ogni seduta, un centrino in pizzo sotto ogni oggetto: ma non sarà un po’ eccessivo?!

Non rischiare di trasformare il tuo appartamento in un bazar: ricorda che oltre ad essere esteticamente piacevole, deve essere anche funzionale altrimenti renderai difficile la tua routine quotidiana.

arredare-bilocale-stile-provenzale-7

4. Effetto vintage esasperato

Ricorda che l’effetto invecchiato deve essere una piacevole percezione e non la realtà. C’è differenza tra vintage e rovinato: i tuoi ospiti non devono avere la sensazione di essere a cena in una casa disabitata, ma di essere seduti su comode sedie alle quali è stata data una seconda vita.

5. Luci sbagliate

La luce naturale è molto importante in questo stile, deve illuminare gli ambienti e renderli accoglienti. Qualora questo non fosse possibile, preferisci le luci calde e soffuse, che mettono in risalto l’eleganza e l’effetto anticato del mobilio. Al contrario, le luci fredde renderebbero le camere impersonali e neutre.

6. Assenza di fiori

I fiori freschi rendono l’ambiente profumato e donano alla casa un delizioso effetto vissuto. Assolutamente banditi quelli finti; quelli secchi vanno bene chiusi in sacchetti nell’armadio e nei cassetti. Attenzione anche qui a non eccedere: non c’è bisogno di un giardino botanico, ma solo di qualche composizione floreale qua e là.

7. Assenza di un elemento dominante

Un espediente per centrare l’obiettivo senza strafare è scegliere un elemento che catalizzi l’attenzione: che sia un divano, una credenza oppure un grande specchio darai subito l’idea del tema ricercato.

arredare-open-space-stile-provenzale-7

8. Scarsa manutenzione

La corretta cura dei mobili in legno prevede tempo e dedizione sia per la pulizia che per la manutenzione. Affinché il tuo arredamento si conservi inalterato nel tempo, dovrai dedicargli la giusta attenzione. Ricorda il punto n°4: l’intenzione è che i tuoi mobili sembrino vecchi, non che lo siano.

9. Confusione con lo stile shabby chic

Spesso si confonde lo stile provenzale con quello shabby chic. Per evitare questa spiacevole disorientamento, misura bene la distribuzione dei motivi floreali e non cadere nell’errore di scegliere mobili trattati con la tecnica del decoupage.

10. Confusione con lo stile country

Anche qui un comune fraintendimento, facilmente scansabile evitando i colori della terra nei tessuti e nei mobili più ingombranti.

arredare-open-space-stile-provenzale-4

Stile provenzale 10 errori da non fare: galleria delle immagini

Ricorda che la parola d’ordine è “equilibrio”. Dai un’occhiata a questa ricca gallery fotografica e inizia ad arredare la tua casa in stile provenzale senza commettere alcun errore.

Maria Chiara Barsanti

Commenti: Vedi tutto