Pulire casa dopo lavori ristrutturazione

Pulire casa dopo i lavori di ristrutturazione può sembrare un incubo; facendo attenzione a piccoli accorgimenti e alle giuste strategie usando i materiali adeguati, però, sarà tutto più facile. Ecco come fare.

Pulire-casa-dopo-lavori-ristrutturazione-01

Tutti temono le pulizie della casa dopo i lavori di ristrutturazione ma, con le giuste modalità, potrà essere un lavoro più facile di quello che si può pensare. Dopo lo stressante via vai di operai e gente del settore, è quindi finalmente arrivato il momento di mettere in ordine l’abitazione appena ristrutturata? Niente paura.

Dividendo la casa in piccole parti e occupandosi piano piano di una zona per volta, il lavoro sarà più facile; dovrete fare un po’ più di attenzione alle superfici in acciaio da proteggere dagli agenti chimici pericolosi che potrebbero rovinarle ma con la giusta calma e soprattutto i materiali più adeguati si risolverà tutto in meno tempo del previsto.


Leggi anche: 10 lavori di casa da svolgere nel mese di novembre

Ecco perciò per voi tutti i nostri più preziosi consigli per procedere nel modo corretto senza commettere neanche un errore. Scopriamo quindi insieme tutti i dettagli per pulire la propria abitazione dopo gli estenuanti lavori di ristrutturazione.

Pulire-casa-dopo-lavori-ristrutturazione-05

I prodotti più utili per le pulizie

Per sistemare la casa dopo una ristrutturazione serviranno dei prodotti specifici che farete bene a procurarvi per tempo. Per una corretta pulizia dovrete fare affidamento su pezze e panni in microfibra, secchi per acqua e sacchi per la spazzatura ma anche mocio, scope e palette; inoltre vi serviranno ammoniaca, acido tamponato e sgrassatori e non bisogna dimenticare il raschietto.

Pulire-casa-dopo-lavori-ristrutturazione-07

Le zone della casa da pulire

Come per qualunque tipo di pulizia, il primo passo è sicuramente una passata generale con la scopa e/o con l’aspirapolvere. A questo punto poi, potrete procedere per zone.

Pulire-casa-dopo-lavori-ristrutturazione-06


Potrebbe interessarti: 10 lavori da fare in casa a gennaio

I vetri e gli infissi

Il primo ostacolo con ogni probabilità saranno i vetri e gli infissi. Per i primi vi serviranno i già citati panni in microfibra. Questi dovranno essere immersi in una soluzione di acqua e ammoniaca prima di usarli per lavare le superfici.

Ci sarà anche da togliere le tracce di vernice con il raschietto (da usare di piatto e non sulle punte per evitare graffi ed effetti indesiderati che possono essere causati anche dalle spugnette abrasive) e poi potrete asciugare il tutto con un panno. Attenzione poi al tipo di infisso: per il colore di alcuni modelli non va bene l’ammoniaca e bisognerà usare prodotti specifici.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Pulire-casa-dopo-lavori-ristrutturazione-02

Le porte e i termosifoni

Acqua e sgrassatore sono gli ingredienti perfetti per pulire le porte. Poi anche per queste bisognerà utilizzare il raschietto (per togliere anche qui eventuali tracce di vernice) e asciugare il tutto con un panno. L’acqua invece andrà mischiata con l’acido tamponato se si tratta di termosifoni; prima di procedere, però, utilizzate un piumino per riuscire a togliere la polvere dagli angoli più nascosti.

Pulire-casa-dopo-lavori-ristrutturazione-04

Pulire i bagni

Gli elementi che vi abbiamo detto di utilizzare fino ad ora andranno benissimo anche per la pulizia del bagno. Via libera anche alle spugnette abrasive a meno che non dobbiate avere a che fare con marmo o comunque superfici lisce e lucide.

Un’altra operazione di protezione potrebbe essere quella di ricoprire con della plastica o comunque una copertura le maniglie e le rubinetterie, nel caso fossero state già montate; questo per far sì che schizzi e gli altri detriti in fase di pulizia non le vadano a danneggiare.

Come sempre dovrete prima utilizzare la soluzione che avete preparato e poi procedere con il raschietto e/o con la spugna. In questo modo tutta la polvere e la sporcizia saranno eliminate. Successivamente vi basterà risciacquare con dell’acqua semplice e avrete completato questa parte.

Per i sanitari vale la regola che usiamo sempre anche durante tutte le normali pulizie: spazio all’anticalcare in gel da lasciare agire per qualche ora. Il loro esterno invece potrà essere trattato con la stessa soluzione usata per le piastrelle. Lo sgrassatore è invece l’elemento principale per pulire la doccia. Dopo averlo lasciato agire per qualche minuto potete risciacquare e asciugare con un panno.

Pulire-casa-dopo-lavori-ristrutturazione-08

Il pavimento

Come ultimi consigli ma sicuramente non meno importanti troviamo quelli per pulire alla perfezione il pavimento. Principalmente il lavoro si diversifica in base al materiale con cui è fatto. Ad esempio, se si tratta di gres porcellanato non lucido potete procedere con l’acido tamponato.

Se invece il gres porcellanato è lucido oppure se ci troviamo a dover pulire il marmo servono detergenti alcalini. Il cotto avrà invece bisogno di un mix tra le due soluzioni sopracitate. Per il parquet serviranno i panni cattura polvere e un panno bagnato ma strizzato bene. Detergente neutro invece per i pavimenti in resina.

Pulire-casa-dopo-lavori-ristrutturazione-03

Rivolgersi alla ditta di ristrutturazione

Ora che sapete esattamente come procedere potrete decidere se effettivamente è un lavoro che potreste aver voglia di fare da soli o meno. In caso contrario, esistono altre soluzioni. L’accordo contrattuale per ristrutturare una casa può anche prevedere l’intervento di una ditta di pulizie al termine dei lavori.

Provate quindi a chiedere informazioni alle persone che avete contattato per i lavori. Ovviamente, se andrà tutto a buon fine, l’intervento di pulizia non sarà completo e dovrete in ogni caso continuare voi ma almeno il primo passo sarà fatto.

Pulire-casa-dopo-lavori-ristrutturazione-09

Pulire casa dopo lavori ristrutturazione: immagini e foto

Nella nostra gallery fotografica ecco qui per voi le idee migliori e i consigli più utili per pulire casa dopo i lavori di ristrutturazione in tutta facilità con strategie, trucchetti e piccoli accorgimenti.

Gaia Giovannone
  • Diploma in scrittura creativa
  • Giornalista pubblicista
  • Autore specializzato in Design, Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica