Poltrona elettrica alzapersona: guida all’acquisto

Benedetta Giusto
  • Autore specializzato in Arredamento, Lifestyle

Cosa c’è da sapere prima di acquistare una poltrona elettrica alzapersona? Quali sono i benefici che arreca? Quali sono le caratteristiche che deve necessariamente avere? Ecco una guida all’acquisto che ti aiuterà a scegliere i meccanismi, i tessuti e gli optional più giusti e adeguati alle tue esigenze.

poltrona-alzapersona-01

Con l’avanzare dell’età, o a seguito di infortuni e impedimenti nei movimenti, può crearsi la necessità di avere in casa tutte le comodità. Una tra queste è sicuramente la poltrona elettrica alzapersona. Totalmente centrata nell’obiettivo del relax, è molto utile a rimettersi in piedi facilmente.

Tutto ciò avviene grazie al movimento di un braccio meccanico, che alza la seduta e accompagna la persona lentamente nella posizione semi retta. Molte aziende offrono la possibilità di personalizzarla, facendo scegliere tessuti, colori e optional vari.

Tuttavia oltre alla loro funzione, hanno un design elegante e bello da vedere. Infatti, la maggior parte delle poltrone elettriche alzapersona sembrano semplici poltrone da relax adatte alla zona living. Sei alla ricerca di una di queste? Non sai quale scegliere per equilibrare design e comfort? Ecco una guida che ti spiegherà tutto ciò che c’è da sapere prima di acquistare una poltrona elettrica.


Leggi anche: Poltrone da balcone: idee per arredare

poltrona-alzapersona-10

Benefici per la salute

La prima cosa che è importante conoscere è quali sono le sue caratteristiche e quali sono i benefici che arreca. Primo tra tutti, ovviamente, il relax. Essendo una poltrona lo scopo principale è quello di permettere a chi le utilizza di avere una seduta comoda per un totale comfort.

Infatti, la sua caratteristica principale è che lo schienale aiuta e sostiene interamente la zona lombare, senza lasciare vuoti. In questo modo si assume una corretta postura cervicale e la schiena e le anche non risentono il dolore di una seduta scomoda.

L’altezza della seduta è fondamentale per la salute delle gambe. Infatti, una seduta che ci permetterà di poggiare correttamente i piedi a terra porterà benefici legati ad una buona circolazione sanguigna ed aiuterà a migliorare il sistema linfatico.

poltrona-alzapersona-08

Meccanismo: meccanico o elettrico?

Scegliere la giusta poltrona elettrica alzapersona non è semplice: infatti bisogna decidere quale è più adatta in base alle possibilità della persona. Ne esistono con due tipologie di meccanismo, quello meccanico manuale e quello elettrico.

Le poltrone meccaniche manuali vengono azionate a mano tramite il movimento di una leva che aiuta a sollevare la seduta. Ovviamente una meccanica ha un costo più basso, ma c’è da dire che è anche più scomoda nell’uso, soprattutto per persone con una limitata abilità dei movimenti.

Le poltrone elettriche è in realtà rappresentano una soluzione più confortevole, in quanto si attivano elettricamente, dando vita ad un movimento che aiuta la persona ad alzarsi grazie all’utilizzo di un comodo telecomando o con dei comandi posti accanto ai braccioli. Questa soluzione, rispetto a quella meccanica, è molto più comoda per chi ha difficoltà di muoversi liberamente.


Potrebbe interessarti: Come scegliere la scopa elettrica

poltrona-alzapersona-09

Poltrona elettrica a uno o a due motori?

La grande differenza nelle poltrone elettriche, sta nello scegliere quella con uno o due motori. La prima, cioè quella con un unico motore, attiva simultaneamente poggiapiedi e schienale reclinabile. In un primo momento si alza il poggiapiedi in posizione orizzontale. In seguito poi si reclina anche lo schienale permettendo alla persona di stendersi. Al contrario, quando bisogna alzarsi avviene il procedimento inverso.

Quella con due motori invece, rende le due cose autonome, permettendo di azionare o solo il poggiapiedi o solo la seduta e lo schienale. Per entrambi i modelli una volta assunta la posizione da seduti, si alza lentamente la poltrona fino ad aiutare la persona a rimettersi in piedi. Questo step finale prende il nome di alzata assistita.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

poltrona-alzapersona-11

Caratteristiche che deve avere

Abbiamo usato la parola “deve” perché è fondamentale che una poltrona alzapersona abbia queste caratteristiche: la prima è la reclinabilità, la seconda è la sfoderabilità. Cerchiamo di spiegarci meglio. Una poltrona alzapersona deve essere necessariamente reclinabile, cioè deve offrire la possibilità di poter abbassare lo schienale fino ad una posizione supina.

Molti medici definiscono questa posizione quella della “gravità zero”, ovvero quella dove il corpo si rilassa completamente grazie al fatto che le gambe sono leggermente sollevate rispetto alla linea del cuore. Quando il corpo è in assenza di peso, come in questa posizione, viene garantito un rilassamento ottimale.

La seconda caratteristica importante è la possibilità di sfoderare e lavare l’intera poltrona. A proposito di questo, ovviamente si rende possibile laddove scegliamo un rivestimento in tessuto, come il cotone o la microfibra. Quando invece preferiamo la pelle o il similpelle la pulizia spesso avviene senza sfoderare la poltrona. Se non vi piace l’idea di sfoderare ogni volta la poltrona, esistono tanti modelli fatti con tessuti idrorepellenti e anti macchia, facili da pulire con un panno umido.

poltrona-alzapersona-06

Dimensioni e mobilità

Altre valutazioni da fare sono collegate allo spazio che ingombra una poltrona elettrica alzapersona. Come prima cosa è importante considerare in quale stanza deve essere posizionata, se in un living o in una stanza riservata alla persona che dovrà occuparla.

E’ necessario capire lo spazio libero che ci rimane , senza dimenticare di considerare lo schienale completamente reclinato e il poggiapiedi alzato. Inoltre, c’è da considerare anche la destinazione della poltrona. Se avrà una destinazione che può variare a seconda dei momenti della giornata, optate per una poltrona con dimensioni più slim, dotata di rotelle. In questo modo sarà più facile trasportare la poltrona da una stanza all’altra passando facilmente attraverso le porte.

Al contrario se avete già deciso un angolo dove sicuramente rimarrà la vostra poltrona, sceglietene una fissa piuttosto che mobile, ma soprattutto una bella larga e comoda.

poltrona-alzapersona-07

Prezzi nella media

Il prezzo logicamente cambia in base al modello della poltrona alzapersona, al tessuto e agli optional che preferiamo. Come già detto prima una poltrona ad azione manuale ha un costo inferiore. Ci aggiriamo intorno ai 160/200 € per un prodotto di medio-alta qualità.

Per una poltrona elettrica, invece, i prezzi aumentano un po’ a causa del costo del motore. Si parte dai 250/300 € per una poltrona basic a un motore e si arriva fino ai 700 € per quelle che permettono di sollevare i piedi e abbassare la schiena autonomamente. A questo prezzo vanno però aggiunti tutti gli optional che vengono proposti.

Ad esempio, uno tra questi è la possibilità di poter rimuovere i braccioli per permettere il passaggio veloce dal letto alla poltrona. Il prezzo per una di queste con kit ruote e braccioli rimovibili va dai 700 ai 900 €. Altri modelli, più tecnologici, offrono l‘optional del kit batteria, cioè un sistema ricaricabile che attiva la poltrona, anche senza essere alimentata direttamente dalla corrente. Una moderna poltrona in pelle con rotelle e kit batteria, può arrivare a costare anche sui 1200 €.

poltrona-alzapersona-03

Poltrona elettrica alzapersona: guida all’acquisto – foto e video

In questa galleria di foto e immagini potrai trovare tante tipologie di poltrone differenti, sia nel modello che nei tessuti. Tra queste potrai notare quelle elettriche con il kit roller, ovvero con le rotelle per poterle spostare facilmente e quelle fisse e di design, ottime per riempire un angolo del living. Buon acquisto!