Mobili da esterni in fibre naturali trattamenti

divano-midollino-trattamenti

L’autunno è vicino ed è tempo di mettere via i mobili da giardino realizzati in fibre naturali come rattan, midollino, vimini e bambù (bamboo) dopo un’accurata pulizia e opportuni trattammenti.
I mobili da esterno realizzati con queste fibre naturali sono biodegradabili ma anche molto delicati e quindi per conservarli in perfetto stato per la prossima primavera e trovarli come nuovi quali sono i trattamenti giusti da utilizzare.

Trattamenti e manutenzione
Le fibre naturali dei mobili da giardino e anche quelli da interno sono per lo più intrecciate manualmente ed è proprio in questi fitti intrecci che si accumula la polvere, si nascondono residui di cibo come le briciole di pane, talvolta semi di fiori e piccole foglie trasportate dal vento per non parlare anche di qualche insettino fastidioso come zanzare morte ecc.


Leggi anche: Cesti di vimini

Procedimento
Togliere la polvere con una spazzola o con il beccuccio dell‘aspirapolvere.
Lavarli con uno straccio inumidito in una soluzione di acqua e detersivo delicato, insistendo sulle zone con sporco ostinato.
Risciaquarli con un panno di microfibra imbevuto con acqua e ammoniaca per evitare la formazione di muffa.
Lasciare asciugare all’aria aperta.
Quando i mobili saranno ben asciutti trattarli con un impregnante, assolutamente privo di solventi acidi, specifico per fibre naturali e far asciugare.
Riporre i mobili coperti con teli traspiranti in luoghi asciutti, privi di umidità.

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica