Mirtilli: uno scrigno di benefici per il nostro organismo

Tondeggiante, succoso e versatile il mirtillo è tra i frutti di bosco uno dei più apprezzati insieme a lamponi, more e fragoline. Tipico delle zone montane non solo viene gustato in mille modi, ma è un concentrato di vitamine e proprietà benefiche utili al corretto funzionamento del nostro organismo. La fioritura è primaverile e si possono distinguere diverse varietà, tra cui le più note del mirtillo nero e del mirtillo rosso.

Mirtillo

Il mirtillo, conosciuto tra i botanici con il nome scientifico di Vaccinium Myrtillus, è un piccolo frutto tondeggiante dalle origini antichissime utilizzato all’epoca per curare patologie di diversa natura.

Si presenta in natura come una pianta dai piccoli arbusti e appartiene alla famiglia delle Ericacee, la fioritura avviene in primavera ed è ben noto che queste piccole bacche siano un concentrato di sostanze antiossidanti, capaci di prevenire diverse patologie in particolare a supporto dell’apparato cardiovascolare. Sono note infatti, le proprietà dei mirtilli utili a rinforzare le pareti venose e i capillari, proteggere da alcune forme tumorali e combattere i radicali liberi.


Leggi anche: 10 modi alternativi per abbellire casa per la Befana

Mirtillo

Le varietà: mirtillo nero e mirtillo rosso

Il mirtillo si trova in natura in diverse varietà, le più comuni e note sono il mirtillo nero e il mirtillo rosso. Quello nero è notoriamente più ricco di benefici e proprietà salutari, contiene all’interno delle sue bacche succose l’acido citrico, sostanza utile per la protezione cellulare. Tra gli altri l’acido ossalico dona al frutto il caratteristico sapore aspro asprigno mentre l’acido idrocinnamico si rivela molto efficace per contrastare alcune forme tumorali e sviluppare importanti proprietà anticancerogene.

Tra gli acidi preziosi, i mirtilli contengono anche l’acido gamma-linolenico fondamentale per il buon funzionamento del sistema nervoso in abbinamento all’acido folico, vitamina importante grazie alle molteplici funzioni che svolge per il corretto funzionamento dell’organismo. Le antocianine sono presenti in grandi quantità all’interno di questi piccoli frutti che oltre a rafforzare il tessuto connettivo, proteggono i vasi sanguigni migliorandone tono ed elasticità.

Il mirtillo rosso, invece, si differenzia da quello nero già durante la coltivazione, le foglie infatti sono più turgide e coriacee ed è ricco di ferro e vitamina C oltre a racchiudere un buon livello di fibre. Come per il mirtillo nero anche quello rosso cresce e predilige il clima montagnoso e i frutti sono più dolci e saporiti rispetto a quelli scuri, è perfetto infatti per la preparazione di ottime confetture. Tra i benefici più noti vi è senza dubbio la sua capacità di curare e prevenire infezioni delle vie urinarie, come la comunissima cistite oltre ad alleviare sintomi dovuti alla micosi e dolori dovuti a calcoli renali.


Potrebbe interessarti: Frutti di mare: consigli e curiosità per scegliere i migliori

In cosmesi l’estratto di mirtillo rosso è alla base di molte creme ed unguenti capaci di attenuare inestetismi della pelle come la couperose, grazie alle ben note proprietà rinfrescanti e astringenti che aiutano a tonificare la pelle grazie alla presenza delle vitamine A e C, l’acido citrico e la mirtillina. Sotto forma di maschera o impacco per il viso, questi trattamenti a base di mirtillo rosso si rivelano fondamentali per la cura della pelle in caso di irritazioni o couperose.

Mirtillo

Mirtilli: proprietà e benefici

Frutti notoriamente poco calorici contengono appena 25 kcal per 100 grammi di prodotto e buone quantità di sali minerali come fosforo, potassio e calcio oltre ad un ricco corollario di vitamine come la A C, E e il famoso Beta-carotene. Di notevole importanza per il nostro organismo è l’elevato contenuto di antiossidanti capaci di aiutare il nostro corpo a ridurre e combattere i radicali liberi, proteggendoci da molteplici patologie, tra cui tumori di diversa natura e prevenendo e combattendo l‘invecchiamento cellulare.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

A questi piccoli frutti, carnosi e succosi, si riconoscono moltissime proprietà antinfiammatorie e vasodilatatorie, capaci di supportare e proteggere il sistema cardiovascolare; in particolare è nota la funzione di protezione a carico del microcircolo e l’utilità a migliorare la resistenza capillare prevenendone la fragilità.

Utili anche alla salute degli occhi e della vista, l’assunzione costante di mirtilli o estratti, può migliorare l’afflusso di sangue ed ossigeno agli occhi, riducendo il rischio di infiammazioni di varia natura oltre che proteggere le attività della retina.

Il mirtillo, che sia rosso o nero, può essere assunto non solo mangiandone i frutti ma, per un risultato più concreto, è possibile assumerlo in formula concentrata sotto forma di estratto oppure comodi opercoli da deglutire con poca acqua. In particolare durante i mesi estivi è suggeribile assumere questi integratori per proteggere le pareti venose e dei capillari, soprattutto in soggetti che già soffrono di gambe pesanti o fragilità capillare.

Mirtillo

Benefici dei mirtilli per il nostro organismo: foto e immagini

Raffaella Gambardella
  • Laureata in Lingue Straniere per la Comunicazione Internazionale
  • Docente di Lingua Spagnola
  • Autore specializzato in Ricette, Cucina, Fotografia
Suggerisci una modifica