Mini congelatore: consigli per gli acquisti

Hai poco spazio per il freezer e non sai come fare? Al contrario, ne hai già uno ma avresti bisogno di ulteriore capacità? La soluzione per te è un mini congelatore. Leggi di più.

mini-congelatore-consigli-acquisti-5

Al giorno d’oggi il freezer è tra gli elettrodomestici che in una casa non possono mai mancare. Molte persone hanno l’abitudine di pianificare tutti i pasti della settimana, soprattutto se la famiglia è numerosa o se si hanno gusti alimentari diversi, e avere la possibilità di surgelare delle preparazioni può risultare molto utile.

Un mini congelatore non è altro che la versione ridotta, in termini di dimensioni, di un comune congelatore domestico. Le sue potenzialità sono esattamente le stesse, ma occupa meno spazio e può essere posizionato ovunque, non necessariamente accanto al frigorifero ma ovunque ci sia una presa elettrica.


Leggi anche: 10 elettrodomestici da regalare a Natale

Molto spesso negli appartamenti moderni non si dispone di moltissimo spazio, quindi una soluzione di questo tipo potrebbe essere l’ideale, soprattutto per i single o le giovani coppie. Viceversa, per chi necessita di più capacità perché usa molto i cibi surgelati, potrebbe essere utile per avere spazio aggiuntivo non troppo ingombrante come un pozzetto.

Esistono diverse tipologie di mini congelatori, alcuni destinati ad uso esclusivamente domestico, naturalmente si intendono anche i terrazzi, altri per i viaggi. Ci sono caratteristiche generali che li accomunano e cioè l’efficienza energetica (consumano molto meno di un freezer tradizionale), la necessità di stare posizionati lontani dalle fonti di calore dirette (quindi termosifoni, ma anche non a picco sotto al sole) e di non ostruire i sistemi di aerazione.

Per quanto riguarda la manutenzione, anche in questo caso valgono le stesse regole di un freezer più grande ovvero è sconsigliato congelare prodotti ancora caldi e non riempirlo troppo o peggio sovraccaricarlo. Entrambe le azioni appena descritte rischiano di pregiudicarne seriamente la capacità di raffreddamento.

Mini congelatore: consigli per gli acquisti

Non tutti i mini congelatori sono uguali

In realtà in Italia in mini congelatori non sono ancora molto diffusi. Nonostante ciò, nei negozi di elettrodomestici e online troverai diverse tipologie da valutare, essenzialmente rientranti in tre categorie: verticali, a pozzetto, portatili. Vediamole nel dettaglio.

I mini congelatori verticali sono esteticamente identici ai più noti mini frigo e hanno la possibilità di creare una suddivisione interna con griglie e scomparti: in questo modo i cibi saranno sempre sistemati e più facili da prendere e/o spostare all’occorrenza.


Potrebbe interessarti: 6 consigli utili per organizzare il congelatore di casa

Al contrario, quelli a pozzetto, avendo l’apertura verso l’alto, non possono avere divisioni interne e quindi potrebbe risultare più difficile trovare ciò che si cerca. Inoltre, la formazione di ghiaccio è più frequente. Tuttavia, sono gli unici la cui capacità può arrivare fino a 40L.

Infine, la versione portatile. Si tratta dei mini congelatori dotati di ruote o maniglione ovvero quelli pensati proprio per essere trasportati con facilità a seconda delle proprie necessità.

mini-congelatore-consigli-acquisti-2

Perché acquistarne uno

I mini congelatori hanno un costo abbastanza contenuto, si parte da € 200,00 e si può arrivare fino ai € 500,00. Si tratta di elettrodomestici con innegabili vantaggi, ma anche qualche svantaggio.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Dal punto di vista tecnico, una caratteristica comune a tutti è un sistema acustico che avvisa sia in caso di assenza della corrente sia se la porta è chiusa male. A tal proposito, in quasi tutti i casi la porta in dotazione è reversibile quindi sarà semplice cambiarle orientamento a seconda delle proprie esigenze di apertura.

Uno dei pro innegabili è la facilità di collocazione. Trattandosi di un elettrodomestico di dimensioni ridotte, trovargli una collocazione non sarà difficile, non per forza in cucina ma anche in dispensa oppure in un ripostiglio.

Ancora, un altro vantaggio è l’aiuto che può dare a chi si occupa della preparazione dei pasti o comunque della gestione di tutta la famiglia. Esattamente come un freezer normale, la sua versione in miniatura permette non solo di acquistare cibi già pronti al banco dei surgelati, ma anche di conservare più a lungo gli alimenti fatti in casa. In questo modo, sarà possibile cucinare porzioni più abbondanti e consumarle in occasioni dilazionate nel tempo.

Passiamo ora agli svantaggi. Anche qui, ce n’è uno su tutti difficile da contestare, ma facilmente aggirabile. Stiamo parlando della capacità limitata, in alcuni casi davvero ridotta ovvero di scarsi 20L. Se vogliamo però, questo non è un contro perché chi acquista un mini congelatore sa a cosa va incontro e quasi lo sceglie esattamente per questo motivo.

Infine, regola comune a tutti i dispositivi elettronici, soprattutto quelli utilizzati in cucina, è obbligatoria una manutenzione periodica nonché una pulizia costante, sempre secondo quanto riportato nel libretto di istruzioni. Particolare attenzione va prestata agli accumuli di ghiaccio: se consistenti, il mini congelatore andrà sbrinato e accuratamente lavato.

mini-congelatore-consigli-acquisti-3

Mini congelatore, consigli per gli acquisti: immagini e foto

Sfoglia questa gallery riepilogativa per farti un’idea della soluzione per te più vantaggiosa. Un mini congelatore può rivelarsi un utile alleato in vacanza, ma non solo.

Maria Chiara Barsanti
  • Laurea in Relazioni Internazionali
  • Esperta in Digital Marketing e Comunicazione
  • Autore specializzato in Design, Lifestyle
Suggerisci una modifica