Miglior forno a microonde, consigli su come sceglierlo

Nicola Spisso
  • Autore specializzato in architettura e design d'interni

Il forno a microonde fin dalla sua invenzione, rappresenta un sistema veloce di cottura o di regolazione della temperatura dei cibi. Dalla capienza, alla potenza, alle funzioni, ecco quali sono i criteri per scegliere il forno a microonde più adatto alle tue esigenze.

miglior-forno-microonde

I forni a microonde sono caratterizzati da un dispendio energetico molto basso e riescono a riscaldare gli alimenti molto rapidamente. Hanno un funzionamento particolare e ospitano contenitori per la cottura del cibo, o anche per riscaldarlo, senza danneggiare l’elettrodomestico. La cosa importante nell’utilizzo di questo prodotto è quella di non inserirci mai dentro un contenitore metallico o altri oggetti che potrebbero entrare in contatto negativo con le onde.

Tale sistema di cottura dello strumento, infatti potrebbero danneggiare il forno in maniera irreparabile. I contenitori in plastica, invece sono ideali, ma è meglio in plastica rigida perché altrimenti si surriscaldano e finiscono per deteriorarsi. Nel corso degli anni, l’utilizzo del microonde è cambiato molto in quanto vi si sono aggiunte tante funzioni che vale la pena considerare nella scelta.

miglior-forno-microonde

Principali criteri di scelta di un forno a microonde

Chi si sta chiedendo come scegliere il miglior forno a microonde, deve considerare le sue funzioni, i dettagli di uso e la potenza. Le principali caratteristiche da valutare attentamente sono:

  • Capienza
  • Potenza
  • Funzioni
  • Accessori
  • Prezzo

forno-microonde

Capienza di un forno a microonde

Nella scelta del miglior forno a microonde, la capienza ha un ruolo cruciale. In linea generale, dipende anche un po’ dagli spazi che si hanno all’interno della propria cucina. In una famiglia di 4 persone, la capienza può essere anche media. Però, gli elettrodomestici di questo tipo variano tra i più piccoli da 10 litri fino anche a quelli superiori ai 30 litri.

Nella scelta del miglior forno a microonde, la capienza ha un ruolo cruciale. Generalmente, dipende anche un po’ dagli spazi che si hanno all’interno della propria cucina. Per una famiglia di 4 persone, la capienza può essere anche media.

In una casa per due persone potrebbe anche bastare un forno della capienza di 10 litri. Ma in una famiglia numerosa invece, si può valutare un elettrodomestico di questo tipo dai 30 litri in su.

miglior-forno-microonde

La potenza del forno a microonde

La potenza del forno a microonde consente di consumare energia in pochi minuti, ma per un uso prolungato può avere anche un consumo abbastanza elevato. In linea generale, la potenza dei forni più piccoli varie tra i 700 watt fino ad arrivare anche a 1500 watt. In alcune funzioni combinate il la potenza del forno può arrivare fino a 2400 watt.

Un elettrodomestico di questo tipo, perciò deve essere sempre utilizzato in maniera ideale, regolando la potenza e valutando prima dell’acquisto. Dovete sempre chiedervi se è davvero il caso di comprare un forno così potente da attivare con tutte le sue funzioni, al massimo dell’energia.

miglior-forno-microonde

Le principali funzioni

Nella scelta del miglior forno microonde, bisogna analizzare le principali funzioni disponibili. Innanzitutto, la funzione Crisp, ovvero quella che permette di utilizzare in maniera combinata il forno come microonde e come grill. I forni a microonde moderni hanno la possibilità anche di dorare i cibi proprio come farebbe il classico forno da cucina.

In quelli di ultima generazione, l’opzione del Grill si abbina quindi con la funzione Crisp utilizzando un piatto in materiale antiaderente. Il piatto crisp concentra il calore nella parte mediana e permette una cottura uniforme. Un’altra funzione molto apprezzata è quella Fitness Steam, ovvero in grado di mantenere i principi nutritivi e sapore del cibo garantendo una cottura dietetica.

forno-microonde

Altre funzioni

Vi è anche la cottura a vapore con una vaporiera in dotazione da usare con la modalità microonde. Poi vi sono la funzione di riscaldamento rapido, lo scongelamento automatico in relazione al peso dell’alimento. Alcuni forni hanno anche il cosiddetto sistema 3D che cuoce gli elementi in modo uniforme.

Altri hanno il grill autopulente. Tra le novità degli ultimi anni anche il cosiddetto sesto senso, ovvero un modo automatico per selezionare la cottura in base al peso ed all’alimento. Nell’attivazione di queste funzioni è sempre bene valutare il vantaggio del modello per evitare di avere un consumo eccessivo di energia elettrica.

forno-microonde

Il kit di accessori

Un altro fattore per valutare il miglior forno a microonde è la presenza di accessori a disposizione del consumatore. Ad esempio, in alcuni vi si trova una piccola griglia che aiuta nella funzione Grill. In altri invece, vi è il piatto crisp per cuocere in maniera uniforme, combinando la funzione Grill e quella microonde.

Negli ultimi anni è anche molto diffusa la vaporiera, per cuocere i cibi in formato microonde con l’aiuto del calore. A seconda del modello scelto si avranno più o meno accessori a disposizione: chiaramente con più elementi il prezzo potrebbe crescere.

accessori-miglior-forno-microonde

Il prezzo

La scelta del miglior forno a microonde non può non essere vincolata anche al budget a disposizione. In generale, in relazione alle dimensioni del microonde e il kit di accessori, il prezzo può variare. Più vi sono funzioni e più ovviamente il prezzo sale.

Si passa da un forno piccolo e semplice che può arrivare a costare anche un massimo di 50 euro, fino invece a quelli di più tecnologici che potrebbero anche superare i 300 euro. Anche il marchio fa la differenza perché quelli più famosi alzano il prezzo totale del prodotto.

forno-microonde

Vantaggi e svantaggi del forno a microonde

I forni a microonde hanno tanti vantaggi notevoli. In primis, il fatto che vi siano delle opzioni aggiuntive disponibili oggi giorno per cuocere con sistema crisp, grigliare o lessare a vapore, rende ancora più utile questo prodotto.

Di certo rispetto ai classici forni elettrici o a gas, il risparmio di questo elettrodomestico è fuori discussione perché resta acceso molto meno tempo rispetto al forno tradizionale. Prima di acquistarlo, però è bene valutare tutti criteri citati, in modo tale da trovare l’elettrodomestico giusto per la propria casa.

Forni a microonde: la galleria