Miele di Manuka: valori nutrizionali e benefici


Provenienza e valori nutrizionali. Come sfruttare i suoi benefici? Cosa ne determina il pregio? Utilizzo e curiosità. Scopriamo insieme le proprietà del miele di Manuka.

miele-manuka


Definito il nettare degli Dei, il miele è da sempre alimento di pregio, impiegato non solo come dolcificante naturale ma anche come curativo.

Le sue infinite proprietà benefiche vengono sfruttate soprattutto nella medicina omeopatica dove si cerca di ridurre al minimo l’assunzione di principi farmacologici a favore di tutte quelle sostanze naturali dalle proprietà curative. 

Manuka Honig Superfood

Antisettico, antibiotico ed antimicotico, mucolitico e sedativo, il miele può essere utilizzato in svariati modi senza aver paura di incorrere in effetti collaterali spiacevoli, unico problema può essere una situazione di iperglicemia nel caso in cui si verifichi un’esagerata assunzione. 

Vediamo insieme perché il miele di Manuka risulta così pregiato e costoso, quali proprietà presenta e come può essere utilizzato quotidianamente. 


Leggi anche: Miele proprietà controindicazioni calorie


Origini

Il nome di questo miele deriva dalla pianta dal quale ne provengono i fiori, il tea-tree o Maluka tree, questi prodotti della natura ricchi di polline sono oggetto del desiderio delle api durante il periodo primaverile, quando dopo il letargo iniziano la loro attività produttiva.

miele-manuka5

L’arbusto di Manuka si trova in Nuova Zelanda o nelle zone sud orientali dell’Australia, appartenente all famiglia delle Myrtacae è un albero sempre verde dalle foglioline strette che da vita a fiori dalla colorazione bianca con venature rosa.

Queste piante crescono spontaneamente nelle distese incontaminate e talvolta incolte del continente.

Proprietà organolettiche

Dal sapore forte, ricca la presenza di oli essenziali che lo rendono molto gustoso, questo miele pregiatissimo  si presenta alla vista di un colore giallognolo intenso tendente al marrone, quasi come l’oro. 

Definito al gusto florido e complesso, ha quasi un sentore di terra, grazie alla consistente presenza di minerali, tant’è che risulta dolce ma dal retrogusto dolciastro. Il suo aspetto cremoso è dato dalla presenza si una tipica proteina colloidale.

miele-manuka7

In base alla coltivazione si possono ottenere mieli di Manuka differenti, questa diversità dipende dalla selezione floreale delle api, dai tempi di raccolta e dai trattamenti utilizzati per la conservazione del miele stesso. 

Proprietà curative

Per anni si è cercato di capire cosa potesse renderlo talmente benefico, oltre al perossido di idrogeno contenuto, gli scienziati hanno rinvenuto nella sua composizione un’esigua quantità di Methylglyoxial (MGO) che risulta essere il responsabile della sua efficacia. 

miele-manuka14

Il Metilgliossale si produce naturalmente all’interno dei fiori, a partire dal Diidrossiacetone, e riesce a non degradarsi con il calore, ne con la luce o l’attività enzimatica corporea, questo lo rende superiore agli altri mieli che contengono solo perossido di idrogeno che facilmente si inattiva. 

Basti pensare che per mieli con MGO pari a 100 avremo un prezzo al chilo di circa 250 euro, mentre salendo verso gli 800+ possiamo arrivare anche a 500 euro al kg.

miele-manuka6

La presenza di metigliossale gli permette, non solo di distruggere una vasta gamma di batteri, sia gram positivi che negativi, ma stimola la proliferazione di cellule linfocitiche deputate alla protezione dei tessuti e riparazione di quelli infetti.

Per andare ad individuarne la purezza e capacità curativa i produttori hanno stilato una scala che misura la potenza antimicrobica dello stesso, la “Unike Manuka Factor, dove una maggior concentrazione di metilgliossale determina un maggiore pregio. 

Questo valore è possibile da rinvenire sulle etichette del barattolo e nonostante ne determini la purezza del miele, non ha alcun valore legale. Di conseguenza prima di spendere una cifra esorbitante per un miele comune bisogna prestare attenzione all’etichetta che definisce accuratamente i composti contenuti all’interno, onde evitare fregature e rischiare la frode.

miele-manuka9

Oltre alle proprietà antibiotiche ed anti infiamatorie, questo miele risulta efficace nel trattamento della sindrome da colon irritabile, riducendo l’infiammazione delle mucose intestinali, allevia i disturbi del reflusso gastro esofageo, risulta efficace come lenitivo delle irritazioni delle vie aeree ed allevia i disturbi della pelle.

Bisogna fare attenzione al fatto che i mieli che posseggono queste proprietà vengono prodotto con il preciso scopo medicale e differiscono notevolmente da quelli prodotti per uso alimentare.

miele-manuka11

Proprietà nutrizionali

Appartenendo alla famiglia degli zuccheri è costituito principalmente da carboidrati, infatti le sue 300 kcal energetiche sono determinate principalmente da zuccheri semplici quali fruttosio, glucosio e saccarosio.

miele-manuka10

L’indice glicemico, ovvero il picco di concentrazione di glucosio verificata nel sangue dopo la sua assunzione, risulta abbastanza alto, ragion per cui sarebbe opportuno limitarne il consumo in situazioni patologiche quali sovrappeso, diabete ed ipertrigliceridemia.

Usi, efficacia ed effetti collaterali

La sua applicazione prevede un uso principalmente topico del prodotto, sulle ferite si rivela un toccasano per facilitare il processo di cicatrizzazione evitando l’infezione o la produzione di ulcere.

Riduce il colesterolo LDL e l’infiammazione sistemica oltre ad essere un valido alleato per le patologie gastro intestinali. Antisettico delle vie aeree è capace di ridurre l’infiammazione delle mucose e l’iper produzione di muchi. 
miele-manuka13

Utile in caso di gengivite la sua migliore efficacia la dimostra nel trattamenti di infezioni dovute alla proliferazione batterica, anche quelli più resistenti si rivelano deboli dinnanzi a questo miele speciale.

Inoltre risulta un valido sostenitore della flora batterica intestinale ragion per cui aiuta nel trattamento dell’irritazione delle pareti dell’intestino ripristinando il corretto funzionamento del microbiota.

+miele-manuka15

Ovvio è che i soggetti allergici devono prestare attenzione nell’assunzione onde evitare reazioni di ipersensibilità, può portare ad iperglicemia essendo uno zucchero dal forte indice glicemico, è quindi sconsigliato un abuso in situazioni di diabete mellito.

Galleria di immagini per Miele di Manuka: valori nutrizionali e benefici

Simona Commara
  • Laurea in scienze della nutrizione Unical 105/110
  • Socio junior federazione FIF
  • Corsista Personal Trainer certificata
  • Fonte Google News

Commenti: Vedi tutto