Idee pratiche per mantenere in ordine la cucina


La cucina è il cuore della casa, è il luogo più frequentato dove si trascorre buona parte del tempo ed è inevitabile che si lasci sempre qualcosa fuori posto. Non è dunque facile mantenerla pulita ed in ordine. Tuttavia, seguendo pochi e semplici consigli, è possibile organizzare lo spazio e trovare la giusta collocazione per i vari utensili.


idee-ordine-cucina-6

Non importa se la vostra cucina sia grande o piccola. Contrariamente a quanto si possa pensare, non c’è bisogno di una spazio enorme affinché la cucina sia funzionale. E’ importante però ottimizzare ogni angolo ed organizzare tutto al meglio, servendosi di magneti, griglie, appendini e tutto ciò che può essere comodo e fruibile.


Eliminare gli oggetti inutilizzati

Prima di iniziare a riordinare il vostro spazio, è necessario tirare fuori tutti gli oggetti che avete nei mobili e porsi alcune domande, dato che oggi come oggi sono a disposizione una vasta gamma di attrezzi, spesso inutilizzati:

  • Questo oggetto serve?
  • Lo utilizzo quotidianamente?
  • E’ collocato nel giusto ripiano?


Leggi anche: Organizzare ed ordinare la cucina: 10 idee originali

Se la risposta è negativa, allora è arrivato il momento di cestinarli o riciclarli. Questo passaggio è fondamentale in quanto vi consentirà di fare pulizia ed avere uno spazio libero da oggetti superflui.

idee-ordine-cucina-8

Dividere la cucina in “zone”

Una volta che tutti gli attrezzi sono fuori da mobili e scaffali, potreste approfittarne per effettuare una pulizia approfondita. Ciò significa non solo lavare gli oggetti che andrete ad utilizzare ma anche i mobili ed i pensili che li conterranno. Igienizzare le superfici, pulire linterno degli elettrodomestici come forno e frigorifero, dovrebbero essere operazione da mettere in pratica almeno 3 volte al mese.

A questo punto definite le zone. Con blocco note e penna organizzate gli oggetti e riponeteli nei mobili in base all’utilizzo. Ecco alcuni esempi:

  • Zona 1: piatti, scodelle, bicchieri, tazze e posate di uso quotidiano
  • Zona 2: pentole, padelle, mestoli, taglieri e tutto ciò che occorre per cucinare
  • Zona 3: prodotti alimentari secchi, sale, zucchero e spezie
  • Zona 4: accessori per la conservazione degli alimenti come sacchetti in plastica con cerniera o contenitori
  • Zona 5: prodotti per la pulizia (solitamente posizionati sotto il lavandino )

Le stesse regole valgono per il frigorifero dove gli alimenti vanno raggruppati per tipologia di prodotto.

idee-ordine-cucina-1

Come posizionare gli oggetti

E’ ora il momento di posizionare gli oggetti selezionati. E’ importate tenere quelli di uso quotidiano a portata di mano o meglio ad altezza occhi. Lo stesso vale per la dispensa. Pasta, olio, sale e zucchero vanno messi in contenitori trasparenti in modo da poterli prendere più facilmente.


Potrebbe interessarti: Come disporre i mobili in cucina

Inoltre molte pentole e mestoli, soprattutto quelle in rame, sono belli da vedere. Date libero sfogo alla fantasia. Installate appendini in metallo in modo da poterli tenere a vista oppure montate una griglia per le spezie, ordinandole per nome.

Un’altra idea è quella di sfruttare dei cestini in vimini o in metallo dove sistemare la frutta. Non quelli classici da terra, bensì quelli a sospensione da appendere sotto ad un pensile per tenerli a vista. In questo modo darete un tocco shabby alla vostra cucina.

Infine potreste realizzare una piccola bacheca in sughero all’interno di un’anta del pensile dove appendere piccoli oggetti, le ricette che maggiormente utilizzate o la lista della spesa.

idee-ordine-cucina-3

Sistemare le posate

Spesso, nel cassetto delle posate, regna il caos più totale. La soluzione per evitarlo è acquistare un organizer espandibile ed estraibile, adattabile a qualsiasi tipo di cassetto. Se fatto di materiale naturale come il bambù è meglio in quanto è più igienico. Ricordate che anche gli inserti per posate, soprattutto quelli in plastica, vanno puliti spesso.

Infine investite in un carrello. Vi aiuterà a trasportare in tutta sicurezza piatti e pentole pesanti dalla cucina alla sala da pranzo. Inoltre può rappresentare uno spazio aggiuntivo dove poggiare gli oggetti.

idee-ordine-cucina-2

Aggiungere colore

Con questo tipo di organizzazione avrete modo di liberare le mensole su cui potrete posizionare piccoli vasi con piante sempre verdi. Questo conferirà un tocco naturale alla vostra cucina.

E’ importante inoltre creare ambienti vivici e dinamici. Pertanto non nascondete gli oggetti colorati nei ripiani. E’ vero che nelle cucine moderne i cassetti possono essere estratti completamente in modo da permettere di vedere tutto ciò che c’è all’interno ed in modo che nulla si perda nel retro di uno scaffale, ma è altrettanto vero che tenere oggetti particolarmente affascinanti a vista è un modo per interrompere la monotonia e dare luce all’ambiente.

Porcellane o vasi in vetro soffiato, ciotole antiche e mestoli in rame, diventeranno dei veri e propri pezzi d’arte se inseriti con gusto. Evitate ovviamente di aggiungere troppi colori. E’ importante attenersi alle tonalità dei mobili che caratterizzano l’arredamento oppure allestire solo un angolo della stanza.

idee-ordine-cucina-10

Mantenere la cucina in ordine significa dunque trovare il giusto equilibrio e la collocazione adatta la tra oggetti di uso quotidiano e quelli a cui si è naturalmente affezionati. Ma se tutto è organizzato alla meglio, la pulizia diventerà molto più facile e veloce ed il vostro spazio da lavoro sarà sempre impeccabile.

Idee per tenere in ordine la cucina: galleria delle immagini

Rossella Graziuso

Commenti: Vedi tutto