Hangover: come riprendersi dai postumi della sbornia


Sintomi e cause. Cosa si intende con questo termine? Da dove deriva? Mal di testa e nausea. Vediamo insieme come rimediare ai postumi della sbornia.

hangover9


Alcol, musica, compagnia e ore piccole sono tutti fattori comuni ad un unica sensazione: la sbornia. La sensazione di stordimento, spossatezza e nausea persistente durante tutte le ore del giorno a seguire, viene comunemente definita “hangover”, termine che probabilmente deriva da una pratica diffusa nelle metropoli Ottocentesche.

Tra i giovani spesso questo termine rappresenta quell’insieme di sintomi comuni al post sbornia, dai quali difficilmente se ne esce se non dopo una corretta disintossicazione, evitando alcolici, bevendo molto e possibilmente mangiando pulito o sudando. Vediamo insieme perché questo termine è così utilizzato, da dove proviene e cosa fare per recuperare o ridurne i sintomi.


Leggi anche: Caffè alla tartara

hangover12


Provenienza del termine

Termine coniato in Inghilterra ma ormai diffuso ampiamente anche nello stivale, ma da dove deriva? Alcuni studiosi lo hanno etimologicamente collegato ad una singolare usanza diffusa nelle città ottocentesche, le quali erano solite offrire un servizio di “booking” notturno a basso costo.

Coloro che sbronzi mostravano difficoltà nel rientro a casa potevano usufruire di questa sistemazione improvvisata, al modico costo di pochi penny. Delle stanze non riscaldate venivano adibite con funi ben tese poste a mezz’aria, sulle quali si potevano adagiare le persone brille, che passavano così la notte appesi in mezzo alla camera.

hangover11

Di queste stanze ne raccontano anche alcuni scrittori famosi come Orwell, che annovera la pratica nel romanzo “Senza un soldo a Parigi e Londra”. Usufruendo di questi rifugi si evitava così di dormire sull’asfalto della strada, anche se la sensazione al risveglio non era delle migliori, sia per la posizione assunta sulla fune, sia dal freddo accusato durante la nottata, per non parlare dell’effetto dell’alcol stesso.

hangover13

Sintomi e cause

Disidratazione, spossatezza, dissenteria, alitosi, emicrania sono tutti sintomi tipici della sbronza da alcol. Naturalmente questi possono variare da persona a persona e ognuno reagisce in base alla capacità del proprio organismo di metabolizzare l’alcol stesso.

L’entità della sbornia dipende molto dalla quantità e qualità di alcol assunta, ma non solo infatti anche il sesso, la predisposizione genetica e l’abitudine a bere sono fattori che influiscono sugli effetti postumi.

hangover10

Durante l’assunzione di alcol all’interno del nostro organismo abbiamo una trasformazione di etanolo in acetaldeide, che risulta circa 30 volte più tossica, ed è la causa principale dei sintomi, soprattutto della disidratazione con conseguente secchezza delle fauci e sonnolenza, ed il suo impatto sulla mucosa gastrica porta la sensazione di nausea.

L’affaticamento ed il mal di testa sono dovuti soprattutto alla riduzione di concentrazione di glucosio nei tessuti cerebrali. Lo zucchero è il substrato principale utilizzato dal cervello, che ne garantisce il corretto funzionamento ed una sua assenza, dovuta dall’interferenza dell’alcol con la produzione di zucchero stessa, si rivela causa di questi sintomi fisici.

hangover5

Come contenere la sbornia

Una strategia efficace di sicuro è quella di ridurre il consumo di alcolici, si può pensare di bere alcolici a bassa gradazione, sicuramente la birra provoca un effetto più contenuto rispetto al bourbon. Gli scienziati hanno rinvenuto un tasso alcolico meno incidente negli alcolici bianchi, come il gin e la vodka, rispetto a quelli scuri, come il rum, che causeranno l’indomani danni peggiori.

hangover8

Questo dovuto sicuramente all’aldeide ed agli acetoni maggiormente presente nei distillati scuri, che tra l’altro sono responsabili delle proprietà organolettiche del liquore stesso. Una strategia funzionale è quella di bere a stomaco pieno, dal momento che il contenuto gastrico porterà a ridurre i tempi di metabolizzazione ed assorbimento e di conseguenza non si verificherà l’effetto sbronza. Inoltre le famose bollicine inducono un più rapido assorbimento.

Sicuramente alcuni cibi o bevande hanno la capacità di prevenire le sensazioni percepite durante l’hangover, molti appartengono ad usanze tramandate, come la pratica di consumare una noce di burro prima di bere perché i grassi ridurrebbero l’assorbimento di alcol.

hangover3

Rimedi

Secondo la letteratura medica la conclusione dedotta è che il realtà non esiste un reale ed universale rimedio ai postumi da sbornia, ma solo delle pratiche che possono migliorare le sensazioni accusate.

Sicuramente la prima strategia da attuare per ridurre la spossatezza ed il senso di fatica è l’idratazione, sebbene può essere fastidioso bere litri di acqua con la sensazione di nausea addosso, questo è l’unico metodo valido per sopperire all’assenza di liquidi causata dall’alcol, recuperare gli elettroliti persi vi porterà sicuramente a rinvenire le forze e l’energia persa. Anche aumentare la sudorazione tramite una sauna o del leggero sport, può portare ad aumentare l’eliminazione di tossine facilitando la detossificazione epatica.

hangover4

In realtà i rimedi tendono a cambiare in base alle usanze del paese, negli Stati Uniti si va di Prairie Oyster, un cocktail particolare con uova crude, pepe, pomodoro e salsa Worcestershire; in Giappone si parla di un antico rimedio detto Umeboshi, fatto di prugne e tè verde mentre nell’interland francese recuperano i sensi con la zuppa di cipolle.

Bere caffè può essere una strategia ottima per svegliare i sensi cognitivi, ma al contempo può danneggiare le pareti dello stomaco già ampiamente irritate dall’alcol e dai succhi gastrici prodotti in maniera eccessiva.

La colazione si rileva anche in questo caso il pasto più importante ed in caso di hangover è preferibile consumare alimenti zuccherini, la frutta infatti è l’alimento perfetto per sopperire alla debolezza fisica. Il fruttosio unito alle vitamine e sali minerali saranno una botta di vita per il corpo, che verificherà un recupero nei livelli glucidici oltre che l’eliminazione dei radicali liberi prodotti durante il metabolismo dell’etanolo.

hangover2

Galleria di immagini per Hangover come riprendersi dai postumi della sbornia

Simona Commara
  • Laurea in scienze della nutrizione Unical 105/110
  • Socio junior federazione FIF
  • Corsista Personal Trainer certificata
  • Fonte Google News

Commenti: Vedi tutto