Guida all’acquisto di un cancello elettrico


Cancello elettrico, ecco una guida su come scegliere il migliore. Quante tipologie di cancelli elettrici esistono? Quali materiali bisogna scegliere? Qual’ è il costo per l’acquisto di un cancello elettrico? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di installarne uno? Ecco tutto quello che devi sapere.

guida-acquisto-cancello-elettrico-30


La scelta di un cancello elettrico non è semplice da fare, bisogna considerare diversi aspetti. Il cancello elettrico davanti casa è simbolo di sicurezza ma anche di estrema comodità, per scegliere quello giusto però, bisogna capire quante tipologie esistono e quale materiale risulta essere il migliore.

Nel corso di questo articolo andremo ad analizzare tutto questo e approfondiremo parlando anche dei costi, ma prima cerchiamo di capire quali sono i vantaggi e gli svantaggi di un cancello elettrico. Non ti resta che continuare la lettura per scegliere quello che maggiormente soddisfa tutte le tue necessità.

dipingere-cancello-06


Vantaggi e svantaggi

La scelta di un cancello elettrico ha vantaggi e svantaggi.


Leggi anche: Come dipingere un cancello per dargli nuova vita

Tra i vantaggi troviamo senza dubbio:

  • comodità
  • funzionalità.

Un cancello elettrico è funzionale, ma soprattutto comodo, perché al contrario di un cancello manuale l’apertura è lenta e coordinata e può avvenire anche senza scendere dall’auto dato che il telecomando sarà nelle tue mani! Dopo aver analizzato i vantaggi passiamo agli svantaggi.

guida-acquisto-cancello-elettrico-25

Tra gli svantaggi possiamo trovare:

  • manutenzione frequente
  • pericolo di chiusura che non si può bloccare in modo tempestivo.

guida-acquisto-cancello-elettrico-27

La manutenzione al motore del cancello elettrico deve essere fatta con una certa frequenza onde evitare disfunzioni. Quindi qualora non avessi la pazienza, oppure il tempo di effettuate tu stesso la manutenzione sarebbe meglio ingaggiare qualcuno.

In questo modo il cancello funzionerà sempre bene e soprattutto durerà nel tempo. Inoltre dovrà essere munito di sensori autobloccanti, questo per evitare che il cancello si chiuda improvvisamente. Questo rappresenterebbe un pericolo per chiunque si aggirasse nei dintorni del cancello nel momento in cui si chiude!

guida-acquisto-cancello-elettrico-23

Tipologie

Esistono diverse tipologie di cancelli elettrici:

  • a battente
  • scorrevole
  • a fisarmonica
  • ventaglio
  • a sbarra.

guida-acquisto-cancello-elettrico-17


Potrebbe interessarti: Arieggiatore elettrico prato

I cancelli elettrici a battente sono quelli più diffusi, sono estremamente comodi e ma occupano un po’ di spazio nel momento dell’apertura. Questa tipologia di cancello elettrico ha le ante che ruotano attorno a dei perni e si muovono verso l’interno della propria proprietà.

Un’altra tipologia di cancello elettrico è quello scorrevole. Questa tipologia è senz’altro meno invasiva della precedente perché il cancello scorre su una guida, non ha un’apertura che necessita di spazio. Quello a fisarmonica, così come lo strumento, si chiude su sé stesso. Diciamo che è una sorta di via di mezzo tra un cancello a battente e uno scorrevole.

guida-acquisto-cancello-elettrico-9

Esiste anche una tipologia di cancello elettrico capace di lasciare tutti a bocca aperta, è quella a ventaglio. Questo cancello è caratterizzato da un design unico, nel momento dell’apertura e chiusura sembra proprio un gigantesco ventaglio, ed è anche abbastanza costoso.

Il cancello elettrico a sbarra non è per niente ingombrante, è anche il meno sicuro in quanto non offre tanta sicurezza e tantomeno confort.

guida-acquisto-cancello-elettrico-6

Materiali

I materiali con cui vengono realizzati i cancelli elettrici sono i seguenti:

  • acciaio
  • ferro battuto
  • alluminio.

I cancelli elettrici in acciaio e ferro sono senz’altro i più resistenti, ma ahimè necessitano di una bella manutenzione, è necessario infatti eseguire trattamenti antiruggine onde evitare che il cancello logori.

guida-acquisto-cancello-elettrico-

I cancelli in alluminio sono senza dubbio i più resistenti, non hanno bisogno di una manutenzione persistente, ma anche qui c’è un rovescio della medaglia ossia il prezzo. Questo materiale infatti è il più costoso, ma qualitativamente il migliore.

Il materiale più economico è il PVC, ma è anche poco resistente, quindi vale la pena acquistare un cancello elettrico che può rovinarsi facilmente? Inoltre è bene considerare che la scelta del materiale è importantissima, perché in base a questa si installerà in seguito il meccanismo di automazione più adatto.

guida-acquisto-cancello-elettrico-8

Prezzo

I prezzi di un cancello elettrico variano in base a diversi fattori quali:

  • tipologia
  • materiale
  • meccanismi di automazione.

La tipologia è l’elemento che influenza maggiormente il prezzo, insieme alla scelta del materiale.

Un cancello elettrico a battente a due ante, da 3,5 metri si aggira intorno ai 2.000€, mentre un cancello elettrico scorrevole da 1000 Kg si aggira intorno ai 3.000€.

guida-acquisto-cancello-elettrico-10

Automatizzazione di un cancello

Per chi avesse già un cancello, ma volesse semplicemente renderlo automatico, potrebbe pensare di automatizzarlo con dei kit appositi esistenti in commercio, il cui prezzo si aggira intorno ai 400/500 € che aiutano a motorizzarlo senza il bisogno di cambiarlo con uno nuovo.

guida-acquisto-cancello-elettrico-2

Acquisto di un cancello elettrico: foto e immagini

Questo articolo l’abbiamo scritto per aiutarti nell’acquisto di un cancello elettrico. Abbiamo realizzato una sorta di guida dove parliamo delle caratteristiche, delle tipologie, dei materiali, dei prezzi e dei vantaggi e svantaggi dell’acquisto di un cancello elettrico. Abbiamo creato anche una galleria con immagini accuratamente selezionate, per permetterti di vedere con i tuoi occhi diverse tipologie di cancelli e scegliere per casa quella che maggiormente preferisci.

Fausta Radesca

Commenti: Vedi tutto