Guida all’acquisto del cuociriso: modelli, opinioni e prezzi di mercato

Cos’è e a cosa serve il cuociriso, quali vantaggi offre e quali sono le tipologie disponibili in commercio. Guida e consigli per l’acquisto: cosa guardare per individuare il miglior cuociriso e prezzi di mercato.

guida-acquisto-cuociriso (2)

L’entusiasmo verso la cucina orientale (in particolare quella giapponese) ha conquistato anche i puristi della cucina italiana. Le preparazioni a base di riso sono una costante delle tradizioni culinarie oltreoceano. Il riso è un alimento alla portata di tutti, fa bene ed è semplicemente delizioso e versatile, perfetto per preparare numerosi piatti.

Il cuociriso, quindi, è un alleato insostituibile in cucina per chi desidera mangiare sano ma non ha mai abbastanza tempo da dedicare ai fornelli. Un elettrodomestico come il cuociriso consente di cuocere in maniera facile e veloce qualsiasi tipo di chicco, anche quelli che richiedono tempi di cottura lenti.


Leggi anche: Forni elettrici: novità, guida e consigli

Così, se non sei troppo esperto e ti capita di bruciare qualche padella di troppo, anche tu potrai realizzare senza sforzo dei piatti deliziosi e cotti sempre a puntino.

Scopri tutto quello che c’è da sapere sul cuociriso: ecco una pratica guida all’acquisto per scegliere il modello ideale per le proprie esigenze.

Verza-umido

Cos’è e a cosa serve il cuociriso?

guida-acquisto-cuociriso (10)

Il cuociriso è un apparecchio domestico che nasce prevalentemente per la cottura del riso. Negli anni, tuttavia, ha subìto un’evoluzione migliorativa e oggi, in commercio, sono disponibili modelli più versatili, che consentono di preparare anche le verdure, le zuppe o la pasta.

Il funzionamento è facile e intuitivo: il cuociriso somiglia a una tradizionale pentola da cucina. È dotato di un contenitore (con una capacità che varia in base al modello) e di un coperchio trasparente. Può essere elettrico, a gas o a induzione ma, tra questi, i modelli elettrici sono senza dubbio quelli più pratici.


Potrebbe interessarti: Canestro da basket in giardino: la guida completa

Basta inserire il riso e la giusta quantità d’acqua al suo interno, senza preoccuparsi dei tempi e della modalità di cottura: il cuociriso penserà a tutto e manterrà anche la pietanza in caldo, una volta terminata la cottura.

Vantaggi e svantaggi del cuociriso

guida-per-acquistare-cuociriso (1)

Il cuociriso è un elettrodomestico versatile che non si limita soltanto a cucinare del tradizionale riso bianco. Infatti, può essere impiegato anche per la preparazione di altri tipi di cereali, come il farro, la quinoa, la pasta o altri tipi di riso con cottura più lunga.

Uno dei vantaggi più evidenti del cuociriso è proprio la semplicità d’uso, che consente anche a chi è meno esperto in cucina di realizzare dei piatti prelibati conservando gli aromi e il sapore originario del riso, senza temere di disperderli durante la cottura.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Inoltre, questi apparecchi consumano molta meno energia rispetto a quanta ne consumeresti cucinando il riso su un fornello a gas o a induzione: non sporcano, sono facili da usare e non rischi di bruciare o attaccare la pietanza durante la cottura.

Un altro vantaggio da considerare è la possibilità di mantenere il piatto in caldo fino al momento di impiattare. In alcuni modelli, la funzione di mantenimento del calore può essere estesa fino a 24 ore!

L’unico svantaggio del cuociriso è legato al suo ingombro: se scegli un apparecchio con una capacità piuttosto grande, dovrai considerare che anche la pentola avrà bisogno di spazio e di un appoggio stabile.

Tipologie di cuociriso

guida-per-acquistare-cuociriso (5)

Il cuociriso è disponibile in diversi modelli, che variano in base alle funzioni e alla capacità. Di tipologie se ne distinguono essenzialmente due: un modello basilare (perfetto per chi non ha particolari esigenze da soddisfare) e una tipologia più professionale, adatta a chi desidera cuocere altri alimenti oltre al riso (cereali, zuppe e pasta).

Il modello basico prevede la funzione di accensione e di spegnimento dell’apparecchio, insieme alla funzione di mantenimento del calore. La forma di questo cuociriso ricorda una tradizionale pentola elettrica. L’interno è dotato di un contenitore antiaderente che, in alcuni casi, può presentare anche un cestello a parte in cui va versato il riso.

guida-per-acquistare-cuociriso (4)

Le tipologie più professionali hanno un design che ricorda una slow cooker e il funzionamento di questi apparecchi è molto simile a quello della pentola a pressione. Alcuni modelli, infatti, prevedono anche un coperchio con chiusura pressurizzata. Oltre al timer e all’accensione on/off, questa tipologia di cuociriso può presentare anche un display grazie al quale è possibile selezionare la modalità di cottura preferita.

Il cuociriso si differenzia anche in base alla sua capacità: si parte da pentole più piccole di 500 ml ( adatte a 1 o 2 persone) fino a quelle più grandi, con una capacità fino a 12 litri. Ovviamente, la grandezza va scelta a seconda del numero di persone per cui intendi cucinare e in base all’uso che desideri farne. Se intendi utilizzare il cuociriso sporadicamente, allora il modello basico sarà perfetto per te.

Guida alla scelta del cuociriso ideale

guida-per-acquistare-cuociriso (7)

Quali sono i fattori determinanti nella scelta del miglior cuociriso? Per scegliere la tipologia più adatta alle proprie esigenze, non conta soltanto il prezzo finale. Ecco cosa dovrai valutare al momento dell’acquisto:

  • la capacità e la forma del cuociriso: sono strettamente correlate tra loro. Alcuni modelli, pur avendo una capacità elevata, presentano un design più compatto e occupano meno spazio fisico in cucina. La capacità va scelta in base al numero di persone: considera che per una famiglia di 4 persone servirà circa un litro
  • il materiale: prediligi l’acciaio inox, perché è duraturo e resistente, oltre che sicuro per la salute. I materiali esterni variano in base al prodotto e al marchio; l’importante è che siano tutti termoisolanti e conformi agli standard di sicurezza
  • la potenza e i consumi dell’apparecchio: anche questi due fattori sono strettamente correlati tra loro. La potenza aumenta con l’aumentare della capacità e, di conseguenza, anche i consumi aumentano in proporzione. L’apparecchio ideale dovrebbe raggiungere una temperatura ottimale nel più breve tempo possibile ed essere capace di mantenerla a lungo. Evitare i modelli con una potenza al di sotto dei 250 W (l’ideale sarebbe tra 400/500 W)
  • sicurezza e facilità d’uso: assicurati di acquistare un apparecchio sicuro e certificato secondo gli standard di sicurezza europei. Inoltre, se hai poca dimestichezza in cucina e desideri un elettrodomestico semplice e di utilizzo immediato, è consigliabile optare per i modelli base che prevedono meno funzioni
  • manutenzione e pulizia: assicurati di comprare un apparecchio facile da pulire, pratico da smontare e rimontare. L’interno non andrebbe mai lavato con spugne e detergenti aggressivi. Inoltre, quando lo usi, ricorda di utilizzare le apposite spatoline in dotazione per evitare di graffiare le pareti antiaderenti con utensili appuntiti o inadatti allo scopo
  • le funzioni: per esempio il display con il timer, lo spegnimento automatico, il mantenimento del calore, ecc…
  • la presenza di accessori aggiuntivi, che dipendono dal modello e dal brand di riferimento.

Quanto costa il cuociriso?

guida-acquisto-cuociriso (3)

I prezzi di un cuociriso dipendono dal brand, dai materiali utilizzati, dalle dimensioni della pentola e dalle funzioni presenti. Più un cuociriso presenta optional o funzioni aggiuntive, più lievita il prezzo.

Nonostante ciò, in commercio si trovano dei buoni prodotti anche a prezzi molto accessibili: si parte dai modelli più semplici (con prezzi al di sotto dei 30 €), fino ad arrivare a modelli più performanti e professionali (che possono costare anche più di 100 €).

Guida all’acquisto del cuociriso: immagini e foto

Sei un cultore della cucina tradizionale oppure ami sperimentare nuovi piatti, magari pescando dalla cucina esotica? In entrambi i casi, il cuociriso sarà per te un alleato insostituibile: sfoglia le immagini della galleria per trovare il modello più adatto alle tue esigenze.

Patrizia D'amora
  • Laurea in Giornalismo e Cultura editoriale
  • Autore specializzato in Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica