Grembiuli scuola consiglio

grembiule-bimba

Una guida pratica e consigli utili per la scelta, l’acquisto, la taglia giusta del grembiule per il proprio figlio dalla scuola dell’infanzia alle elemntari: tessuti e modelli.
grembiule-bimbaModa e tendenze anche per i grembili.
Per la scuola dell‘infanzia statale  o materna il grembiule deve essere rigorosamente bianco in tessuto leggero preferibilmente di misto cotone per consentire ai piccoli  la perfettta traspirazione salvo diverse indicazioni diversamente diversificate per regioni o per approvazione del consiglio di circolo.
I modelli diversificati per maschi e femmine:
– il grembiule per bambino o maschio, generalmente, segue una moda semplice e lineare con bottonatura posteriore o anteriore e colletto bianco oppore con ceriera lampo sul davanti;
grembile-bimbo– per  bambina  o femmina invece i grembiulini possono avere anche dei piccoli decori in toni di colori delicati o ricami tinta su tinta, con colletti orlati di pizzo o merletto, con abbottonatura laterale, posteriore ed anteriore.

Per i piccoli che frequentano la scuola dell’infanzia privata bisogna invece informarsi presso l’istituto di iscrizione quale tipologia, modello, colore, tinta unita, a quadretti colorati, ha scelto per l’inizio del nuovo anno scolastico.
Di solito sono diversificati anche per classi di appartenenza.
Alle elementari non esiste alternativa: rigorosamente bianco per le femmine e blu notte per i maschi.


Leggi anche: Guida all’acquisto delle finestre in PVC

Grembiuli personalizzati
Grembiuli personalizzati con simpatiche etichette adesive o ricami a mano.
Taglia
Nell’acquisto del grembiule è consigliabile preferire sceglierlo almeno di una taglia più grande in previsione dell’abbigliamento invernale affinchè il bambino goda di una certa libertà di movimento senza sembrare un robot infagottato.
E’ consigliabile acquistarne almeno tre di modo che il bambino possa indossare, ogni giorno, un grembiulino pulito, igienicamente sterilizzato per non  affannarsi a lavarlo subito o perchè il ricambio non si è asciugato a causa di piogge continue.
E poi tanto materiale scolastico.

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica