Come scegliere la migliore affettatrice per casa: guida all’acquisto

Come scegliere la migliore affettatrice per casa? Ecco una pratica guida all’acquisto per individuare la migliore tipologia di affettatrice domestica in commercio. Caratteristiche, opinioni, prezzi e manutenzione.

come-scegliere-migliore-affettatrice-casa (1)

Siamo abituati alla loro presenza nelle salumerie o nelle grandi catene di supermercati. In realtà l’affettatrice è uno strumento indispensabile anche a casa, perché aiuta a tagliare in maniera veloce e omogenea salumi, formaggi, frutta e verdura.

Qualcuno potrebbe obiettare che si tratta di uno strumento ingombrante e pericoloso; la verità è che una buona affettatrice non è soltanto più sicura di un normale coltello, ma è anche un oggetto da esposizione di gran classe, che non deve per forza avere dimensioni ingombranti per essere funzionale e performante.

Di modelli e di brand se ne trovano davvero tanti, ma quali sono le caratteristiche che dovrebbe avere una buona affettatrice domestica?


Leggi anche: Manutenzione porta basculante del garage: ecco come bisogna fare

In questa guida troverai tutto quello che ti serve per individuare la migliore affettatrice per casa. Scopri le caratteristiche e i modelli più performanti, facili da usare e con dimensioni contenute. Ecco tutto quello che c’è da sapere per scegliere la migliore affettatrice casalinga tra i modelli presenti in commercio.

come-scegliere-migliore-affettatrice-casa (9)

Come scegliere l’affettatrice: caratteristiche indispensabili

Una buona affettatrice domestica dovrebbe unire delle ottime prestazioni professionali alla facilità d’uso per qualsiasi utente. In ultimo dovrebbe avere delle dimensioni tali da non risultare mai ingombrante, in modo da esporla su un piano stabile e difficilmente raggiungibile da bambini o animali domestici.

Il design compatto non può prescindere dalla sua leggerezza: un’affettatrice pesante non è adatta all’uso domestico e risulterebbe difficile da spostare o maneggiare. Oltre alla struttura, tra le caratteristiche principali da tenere in considerazione durante l’acquisto ci sono:

  • la tipologia
  • la potenza del motore
  • il tipo di lama
  • la sicurezza e la manutenzione.

come-scegliere-migliore-affettatrice-casa (11)

La tipologia

La tipologia corrisponde al funzionamento dell’affettatrice, che può essere elettrica o manuale. I modelli elettrici funzionano a corrente: sono dotati di un cavo da attaccare alla presa elettrica e di un motore con una potenza e un consumo variabili. Una volta avviato l’apparecchio, la lama funziona in automatico. L’utilizzo è semplice e immediato.


Potrebbe interessarti: Migliore lavatrice silenziosa: qualità, tecnologia, vantaggi e prezzi

L’affettatrice manuale, invece, è dotata di una ruota che gira grazie a manovella, conosciuta come volano. Può essere disposta tranquillamente in qualsiasi punto della cucina, perché non ha bisogno della corrente elettrica per poter funzionare. Tuttavia si tratta di modelli più pesanti e difficili da utilizzare, per questo sono poco diffusi per l’utilizzo casalingo.

In base alla disposizione della lama, le affettatrici si distinguono anche in verticali e a gravità; l’affettatrice verticale presenta una lama verticale rispetto al piano d’appoggio.

Quella a gravità presentano la lama inclinata con un’angolazione tale da agevolare la caduta delle fette sul piatto d’appoggio. Tra le due tipologie, l’affettatrice a gravità è sicuramente la più indicata in ambito domestico, perché evita di ferirsi in caso di distrazioni.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

come-scegliere-migliore-affettatrice-casa (7)

La potenza del motore

Caratteristica fondamentale di un’affettatrice elettrica è senza dubbio la potenza del motore. La potenza determina i consumi, la forza della lama e la quantità di alimenti che è possibile tagliare senza sforzo. Maggiore sarà la potenza, più l’affettatrice sarà in grado di lavorare velocemente e senza sforzo.

Inoltre, devi considerare anche il tempo in cui puoi mantenere in funzione l’apparecchio senza farlo surriscaldare: un’affettatrice domestica potente può lavorare fino a 20 minuti consecutivi senza problemi.

Da evitare, quindi, tutti i prodotti con potenza inferiore ai 100 W, perché tendono a surriscaldarsi in breve tempo. Le affettatrici con potenza compresa tra 100-140 W sono decisamente buone per uso domestico, ma se desideri un prodotto di fascia notevolmente superiore il consiglio è di puntare a quelli che forniscono una potenza compresa tra 140-400 W.

come-scegliere-migliore-affettatrice-casa (5)

Tipo di lama

La lama è il cuore pulsante dell’apparecchio e la sua scelta condiziona le prestazioni dell’affettatrice. Un buon prodotto è dotato di una lama affilata, in grado di tagliare velocemente e senza sforzo qualsiasi genere di alimento. Per questo motivo vanno considerati anche altri fattori:

  • il diametro della lama, che varia dai 17 ai 30 cm. Da questa misura dipende la grandezza dei cibi che puoi affettare; per evitare che l’apparecchio si surriscaldi, ricorda che per una grande lama occorre un motore altrettanto potente
  • il profilo della lama, che può essere liscio oppure ondulato. La scelta dovrà ricadere sull’uso che intendi fare dell’affettatrice: il profilo liscio è indicato per salumi e formaggi, quello ondulato è perfetto per il pane e altri alimenti
  • lo spessore del taglio: nelle affettatrici casalinghe lo spessore è compreso tra 15 e 20 mm.

come-scegliere-migliore-affettatrice-casa (4)

Sicurezza e manutenzione

Assicurati sempre che il prodotto sia conforme agli standard di sicurezza europei, che ne impongono il marchio CE. Altri elementi immancabili il coprilama (da utilizzare sempre quando l’apparecchio non è in funzione) e i tasti di sicurezza che bloccano la lama in caso di incidenti o di malfunzionamenti.

Un altro aspetto importante da considerare al momento dell’acquisto è la manutenzione dell’apparecchio. Per consentire il funzionamento ottimale del prodotto, bisognerà pulire la lama e il carrello (piatto scorrevole sul quale si appoggiano gli alimenti) secondo le indicazioni offerte dall’azienda produttrice.

Inoltre, non dimenticare che di tanto in tanto occorre anche affilare la lama. Per questo motivo controlla la facilità di smontaggio dell’apparecchio e l’assenza di spigoli difficili da raggiungere nelle operazioni di pulizia: il design è fondamentale per agevolare manutenzione e pulizia dell’apparecchio.

come-scegliere-migliore-affettatrice-casa (2)

La struttura ideale dell’affettatrice per casa

Dopo aver dato uno sguardo alle caratteristiche principali dell’affettatrice, concentrati sulla struttura dell’apparecchio. L’affettatrice ideale deve avere un design compatto e leggero, da consentire un facile spostamento e stabilità di appoggio.

Per poter tagliare alimenti più grandi del piatto d’appoggio, bisognerà anche controllare la misura dello spazio orizzontale che intercorre proprio tra il carrello e la lama. La misura ottimale dovrebbe sempre essere 5-10 mm in più rispetto al diametro della lama.

Infine, valuta anche la presenza di componenti aggiuntive, che servono a migliorare le prestazioni dell’apparecchio. Tra queste ci sono la lama aggiuntiva, il pressamerce, il vassoio in cui raccogliere le fette e l’affilatoio, ideale per limare e affilare la lama.

come-scegliere-migliore-affettatrice-casa (8)

Dove comprare la migliore affettatrice per casa: prezzi

Le affettatrici domestiche si trovano in vendita sia online che nei negozi di elettrodomestici. Siccome si tratta di prodotti di nicchia, spesso ingombranti, è preferibile puntare all’acquisto online che dà anche più ampio margine di scelta. Controlla le recensioni degli utenti prima di procedere all’acquisto: potrai valutare tutte le prestazioni dell’apparecchio in base all’utilizzo che intendi farne.

Proprio per questo motivo le fasce di prezzo sono molto variabili, per venire incontro a tutte le esigenze dei clienti. Si parte generalmente da 100 € (per affettatrici domestiche piccole e poco potenti) per arrivare anche a 400-500 € per prodotti di marchi più conosciuti, ma che offrono prestazioni migliori e funzionalità aggiuntive.

In ogni caso non soffermarti solo sull’aspetto economico: le offerte speciali (specie su siti dedicati allo shopping online) sono sempre dietro l’angolo. Piuttosto considera prima le caratteristiche che cerchi e, soltanto dopo, valuta l’aspetto del prezzo, scegliendo un prodotto che sia il miglior compromesso tra qualità e prezzo.

Prezzi

Come scegliere migliore affettatrice per casa: immagini e foto

Indecisa sulla scelta della migliore affettatrice per casa? Dai un’occhiata a questi modelli e trova il prodotto che meglio soddisfa le tue esigenze.

Patrizia D'amora
  • Laurea in Giornalismo e Cultura editoriale
  • Autore specializzato in Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica