Come scegliere il piatto doccia ideale

Come scegliere il piatto doccia ideale? Scopri i nostri consigli per gli acquisti. Dimensioni, materiali, posa in opera, colore e finiture: ecco cosa dovresti guardare per individuare il modello più adatto alla tua sala da bagno.

come-scegliere-piatto-doccia-ideale (3)

La scelta del piatto doccia condiziona fortemente l’estetica della sala dal bagno, al punto che oggi può essere considerato un vero e proprio elemento d’arredo. Rispetto al passato, infatti, il piatto doccia ha subito una grande evoluzione sotto il profilo estetico e funzionale: per questo motivo è importante sceglierlo in maniera coerente con il resto dei sanitari e degli arredi presenti.

Ma le opzioni disponibili sul mercato sono così tante che, spesso, scegliere quella giusta, non è così facile come sembra. Quali sono i fattori da considerare per scegliere il piatto doccia ideale? Quali sono le caratteristiche da tenere presente per acquistare il piatto doccia perfetto per le proprie esigenze?


Leggi anche: Salotti moderni IKEA: idee, foto e consigli d’arredo

Se stai progettando il tuo bagno e ti senti smarrito di fronte alle innumerevoli proposte in commercio, ti sveliamo gli elementi da tenere in considerazione per non sbagliare acquisto. Modelli, dimensioni, posa in opera, colori e finiture: ecco come scegliere il miglior piatto doccia per la tua sala da bagno.

come-scegliere-piatto-doccia-ideale (11)

Le dimensioni ideali del piatto doccia

Il primo aspetto da considerare è sicuramente la dimensione. Determinare la forma del tuo piatto doccia è il primo passo per scegliere il modello più adatto al tuo bagno. Le aziende produttrici propongono tre tipi di piatto doccia:

  • piatto doccia con dimensioni standard: si tratta di modelli con misure già definite e non modificabili. Quasi tutti i brand propongono soluzioni con dimensioni standard che si adattano alla maggior parte dei bagni;
  • piatto doccia con dimensioni variabili: sono modelli più versatili, che si differenziano gli uni dagli altri per pochi centimetri. Presentano una misura fissa e una misura variabile;
  • piatto doccia su misura: è la soluzione perfetta per chi ha necessità di integrare il piatto doccia all’interno di spazi irregolari.

Valutare correttamente le dimensioni del piatto doccia è dunque un fattore indispensabile per far sì che venga integrato alla perfezione nel proprio bagno; anche perché, chi sceglie un modello fuori misura, potrebbe compromettere la funzionalità del piatto, rendendo addirittura difficoltosi i propri movimenti o l’apertura delle porte del box doccia.

Infatti, qualora non fosse possibile inserire un piatto doccia standard a causa di una pianta irregolare o a causa della presenza di pareti asimmetriche, sarà fondamentale optare per un piatto doccia su misura da rifinire in fase di posa in opera.

come-scegliere-piatto-doccia-ideale (2)

Quali sono i materiali migliori?

I piatti doccia moderni sono realizzati in tantissime varianti e materiali differenti, che assecondano esigenze pratiche ed estetiche. Non esiste, quindi, il materiale perfetto in assoluto: la scelta dipende dalle caratteristiche che stai cercando e dal budget che hai a disposizione.

I materiali più utilizzati sono senza dubbio il grès smaltato e la ceramica. Oltre ad avere un buon rapporto qualità/prezzo, non richiedono un grande impegno manutentivo. Tuttavia, presentano superfici scivolose. Quindi se hai necessità di installare un piatto doccia antiscivolo, il consiglio è di puntare sull’acrilico.


Potrebbe interessarti: Scegliere il miglior servizio di piatti: idee e consigli

come-scegliere-piatto-doccia-ideale (5)

L’acrilico, infatti, presenta tutti i vantaggi della ceramica e del grès ma ha un peso notevolmente inferiore: attenzione alla manutenzione, perché si tratta di un materiale più delicato. Se la superficie viene trattata con detergenti o spugne troppo abrasive, potrebbe graffiarsi irrimediabilmente.

Chi invece desidera un piatto doccia dall’aspetto più solido, potrà orientarsi sulla pietra naturale. In particolare, l’ardesia offre vantaggi sia dal punto di vista manutentivo che pratico: è un materiale robusto, resistente agli shock e antibatterico.

come-scegliere-piatto-doccia-ideale (9)


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Le resine, invece, sono materiali altamente innovativi che nascono dalla combinazione di fibre naturali e sintetiche. Un piatto doccia in resina è leggero, resistente e versatile. In più hai la possibilità di scegliere la finitura che desideri e persino il colore. La resina è l’ideale per i piatti doccia più sottili da rifinire a pavimento, perché durante il taglio mostrano il lato nello stesso colore.

come-scegliere-piatto-doccia-ideale (1)

Posa in opera: le tipologie di piatto doccia

La scelta della tipologia di piatto doccia è vincolata dal sistema di scarico presente nel bagno, che ne condiziona la posa in opera. Se stai progettando il bagno ex novo non avrai problemi in tal senso, perché basterà predisporre il sistema di evacuazione dell’acqua in base alla tipologia che hai scelto. Nel caso di una ristrutturazione, invece, sarà indispensabile tener conto dello scarico presente, per inserire la tipologia di piatto più idonea all’uso.

In sostanza esistono 4 tipi di piatto doccia:

  • piatto rialzato: è il più pratico da installare, perché presenta un sifone di scarico orizzontale. Vi si accede tramite un gradino con un’altezza minima di 5 cm
  • piatto d’appoggio: presenta una superficie piana e un sistema di scarico verticale. È adagiato direttamente sulla pavimentazione e vi si accede tramite un gradino inferiore ai 5 cm di altezza
  • piatto incassato: l’accesso alla doccia risulta più agevole, perché il piatto è a filo pavimento. Necessita di un sifone verticale ed è la tipologia più adatta a un bagno di nuova costruzione o a una ristrutturazione totale
  • piatto a filo pavimento da rivestire: il piatto si trova allo stesso livello del pavimento e viene rivestito dalla pavimentazione. È visibile soltanto la griglia di scarico che convoglia il flusso dell’acqua.

come-abbinare-colore-piastrelle-bagno 4

Come scegliere il colore del piatto doccia

Se fino a qualche tempo fa avremmo dato per scontato un piatto doccia bianco, oggi non è più così; il colore è tornato di tendenza sia per i sanitari, sia per il piatto doccia. Quest’ultimo può essere abbinato al colore del pavimento o delle piastrelle, se si desidera uniformare l’ambiente e ottenere un risultato generale più armonioso.

Puoi anche scegliere di creare interessanti contrasti cromatici, optando per colori più vividi e in netto contrasto con la tonalità scelta per rivestire le pareti. O ancora, puoi abbinare il tuo piatto doccia alla colorazione del top o degli arredi presenti. Insomma, le opzioni sono davvero varie e tutte davvero interessanti: a te non resta altro che scegliere il colore perfetto per valorizzare il tuo angolo relax!

come-scegliere-piatto-doccia-ideale (10)

Come scegliere il piatto doccia ideale: immagini e foto

Sfoglia la galleria delle immagini per trovare la tipologia di piatto doccia ideale per il tuo bagno.

Patrizia D'amora
  • Laurea in Giornalismo e Cultura editoriale
  • Autore specializzato in Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica