Come pulire rame: pentole, utensili, metodi e rimedi naturali


Come pulire il rame? Quali prodotti usare? Come rimuovere le macchie? Prodotti naturali come aceto, limone, sale, ketchup e una cura costante riportano alla lucentezza naturale i tuoi bellissimi utensili in rame.

pulire-rame-metodi-naturali-6


Il rame è un materiale antichissimo, uno dei primi metalli usati dall’uomo che forgiato e modellato permetteva la realizzazione di forme complesse funzionali e decorative. In cucina i nostri nonni usavano le pentole in rame considerate stabili e consistenti ma allo stesso tempo maneggevoli e pratiche.

Infatti questo materiale è ad elevata conducibilità, ideale per distribuire il calore in modo omogeneo e per cuocere a qualsiasi temperatura senza il rischio di rovinare le pietanze. Per non parlare della bellezza degli utensili in rame che vanta una gloriosa sfumatura rosata ed è capace di donare calore e ricchezza in qualunque cucina ed è uno degli elementi più utilizzati per arredare in stile rustico e country.


Leggi anche: Pentola di rame: decorazioni epifania

L’uso prolungato e il passare del tempo tendono ad offuscare la brillantezza di questo materiale che necessita di cura per ripristinare il suo splendore originario. Senza tanti strumenti e con pochi ingredienti che hai già nella dispensa prova a ravvivare le tue pentole in rame.

pulire-rame-metodi-naturali-3


Sale e limone

Tanti detergenti acquistati in negozio promettono miracoli per gli utensili in rame ma molto spesso si dimostrano un vero e proprio flop davanti a pentole fortemente ossidate, lanciando spesso anche una patina opaca che non le rende mai davvero brillanti. Procurati semplicemente:

  • limone
  • sale fino
  • spugna
  • canovaccio

Per prima cosa taglia il limone a metà e su una aggiungi una bella quantità di sale fino, poi inizia a strofinare il rame. La metà del limone sarà usata direttamente come applicatore senza preoccuparti che i granelli di sale possano graffiare la pentola.

Il sale inumidito con il limone può essere applicato direttamente sulle aree più ostiche, come ad esempio il fondo della pentola, e lasciandolo in posa per 10 minuti. Continua a strofinare finché lo sporco non viene rimosso completamente e poi sciacqua accuratamente con la spugna e infine lucida con un canovaccio asciutto e pulito per ulteriore brillantezza.

pulire-rame-metodi-naturali-4

Ketchup

Quando il rame è ossidato, ovvero quando acqua e umidità creano aloni sulla superficie il colore del rame assume sfumature verdastre o rosse dando una sensazione di vecchio e usurato. Il suggerimento del ketchup è un rimedio economico e semplice di eliminare le macchie di verderame dalle pentole e fornire una lucentezza inaspettata.

  • ketchup
  • panno in cotone
  • strofinaccio

Applica del ketchup su un panno in cotone e procedi a strofinare la pentola assicurandoti di raggiungere tutti i punti tra i bordi e le impugnature dove spesso si concentra lo sporco. Se devi eliminare solo una macchia puoi evitare di ricoprire la superficie.

Lascia la pentola così ricoperta per mezz’ora lasciando agire le sostanze acide contenute nel ketchup e trascorso il tempo necessario lavala con acqua calda finché non risulta pulito; infine assicurati sempre di rimuovere per bene tutte le gocce di acqua con uno strofinaccio pulito.

pulire-rame-metodi-naturali-1

Sale e aceto

La maggior parte degli aceti sono meno acidi del succo di limone e possono essere meno efficaci su pezzi fortemente opachi, ma abbinando il sale e con un pò di olio di gomito otterrai un ottimo risultato:

  • sale fino
  • aceto
  • canovaccio
  • spazzolino

Ideale risulta miscelare in una scodella aceto e sale in parti uguali mescolando fino ad ottenere una pastella corposa. Quest’ultima va applicata con il canovaccio sulla pentola da lucidare e si strofina energicamente.

All’occorrenza aggiungi altre dosi della pastella e se l’utensile presenta incavi e fessure fatti aiutare da uno spazzolino da denti per raggiungere lo sporco nascosto. Immergi la pentola in acqua calda per eliminare i residui e procedi con un panno in cotone ad asciugare.

pulire-rame-metodi-naturali-7

Miscela bollente

Per utensili di piccole dimensioni si può optare per un rimedio diverso utilizzando sempre questi classici ingredienti ma sfruttando l’azione dell’acqua portata a temperatura di ebollizione:

  • aceto
  • acqua
  • sale
  • panno asciutto

Come primo step versa in una pentola abbastanza capiente 250 ml di aceto, 800 ml di acqua e aggiungi un cucchiaio di sale. Immergi l‘oggetto da pulire nella miscela e a fiamma alta porta ad ebollizione. Durante il procedimento controllalo e dopo l’ebollizione abbassa la temperatura evitando di far fuoriuscire il composto.

In questo modo la patina ossidata tende a sciogliersi, ma non lasciare per più di 15 minuti l’oggetto a bollire. L’ultimo passaggio consiste nel far raffreddare l’acqua completamente e ciò richiede almeno un 50 minuti. Recuperato l’utensile va pulito e asciugato con un panno strofinando con insistenza per lucidarlo.

pulire-rame-metodi-naturali-2

Farina

Altro ingrediente davvero apprezzabile per riuscire in questa impresa risulta essere la farina gialla, che insieme agli altri ingredienti già menzionati forma un composto che si deposita sul rame e agisce come smacchiatore naturale:

  • sale
  • farina gialla
  • aceto
  • panno di cotone

Unire insieme questi prodotti in proporzione creando una pastella cremosa che si applica sulle macchie e si lascia agire per pochi minuti fino a che si asciuga completamente creando uno strato solido. Con l’aiuto del panno in cotone rimuovi il composto sotto l’acqua corrente preferibilmente calda e poi asciuga con attenzione.

pulire-rame-metodi-naturali-5

Galleria foto: pulire il rame in modo naturale

Antonella Palumbo

Commenti: Vedi tutto