Come pulire le mattonelle in cotto

Se anche tu hai a casa delle mattonelle in cotto e quando si tratta di pulirle il panico ti assale, devi assolutamente seguire questi semplici e veloci consigli che ti permetteranno di mantenere sempre il pavimento in cotto, al top! Segui i nostri suggerimenti e il momento della pulizia sarà un gioco da ragazzi!

Pavimento-Terracotta-pulizia-6

Il pavimento in cotto è da sempre scelto, sia per abbellire gli interni sia gli esterni di un’abitazione. Materiale emblema delle case rustiche soprattutto di campagna, con il suo colore e la sua consistenza conferisce immediatamente un senso di accoglienza e di calore. Oggi queste piastrelle sono sempre di tendenza e arricchiscono le case di molti italiani: terrazzi, cortili, balconi, tavernette e non solo.

Trattandosi di un materiale naturale, la sua bellezza è ineguagliabile e per preservarla, è necessario una pulizia quotidiana che però, se non fatta correttamente potrebbe causare dei danni che andrebbero a compromettere le caratteristiche e l’estetica di queste mattonelle. Seguendo però i giusti accorgimenti, assicurerai al tuo pavimento in cotto lunga vita!


Leggi anche: Come pulire le candele: 5 metodi semplici e pratici

Pavimento-Terracotta-pulizia-4

La terracotta: ecco di cosa si tratta

La terracotta, come appunto dice la parola “terra cotta” è una delle pavimentazioni più antiche ricavate da un’argilla particolarmente porosa ricca di ferro, da cui deriva il classico colore rossastro, e facilmente modellabile. Durante il processo che si effettua per ricavare queste piastrelle, si esegue una cottura ad una temperatura che va da 600 a 1.000 gradi Fahrenheit, che gli conferisce la sua iconica texture porosa.

Non tutti sanno che la terracotta esiste in commercio, generalmente, di due tipi: ad alta e a bassa densità. Per quanto riguarda quella ad alta densità, possiamo affermare che è più resistente e consigliata dagli addetti del settore per aree frequentate intensamente, mentre il secondo tipo è più poroso, dunque sconsigliabile in ambienti umidi o per gli esterni.

Pavimento-Terracotta-pulizia-1

Mattonelle in cotto: pulizia generale

Dedicarsi quotidianamente alla pulizia è senza ombra di dubbio il modo migliore per evitare di fare una grande fatica in una sola volta, che comporterebbe un dispendio enorme di energia nonché, tanto tempo che potrebbe essere sfruttato in un modo più piacevole. Questa è una regola generale che vale per qualsiasi tipo di lavoro domestico, figuriamoci per le mattonelle in cotto che come detto fin ora, data la loro consistenza sono a rischio macchie e graffi.

Il primo passo è rimuovere polvere e detriti in modo superficiale, quindi con l’aiuto di una scopa con le setole morbide passa a pulire perbene in lungo e in largo tutta la superfice, stessa cosa si può fare anche con l’uso di un’aspirapolvere, quando si tratta di ambienti interni.


Potrebbe interessarti: Consigli su come pulire un pavimento ruvido

Pavimento-Terracotta-pulizia-5

Mattonelle in cotto: lavaggio

Essenziale per lo step successivo procurarsi un secchio con acqua tiepida e uno straccio o un mocio classico. Ora la domanda sorge spontanea, ma quale detergente utilizzare? Ebbene, sembra un quesito banale ma, nel caso delle mattonelle in cotto, non lo è. Il classico detersivo acquistato al supermercato, per tutte le superfici, potrebbe rovinare in modo irrimediabile il tuo amato pavimento, ragion per cui presta attenzione e cercane uno specifico per questo materiale.

Se il tuo supermarket di fiducia non ti soddisfa, fai un giro nei negozi di ferramenta o di fai da te oppure ancora, on line e procurati uno con pH neutro per evitare danni causati dai prodotti acidi.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Strizza bene il panno o il mocio, per evitare di lasciare al tuo passaggio troppa acqua sulla superficie e, se si tratta di un ambiente abbastanza grande, cambia un paio di volte l’acqua con la soluzione; inoltre, assicurati di non lasciare aloni e residui di sapone.

Pavimento-Terracotta-pulizia-7

Mattonelle in cotto: asciugatura

Passaggio molto semplice ma non scontato, quello di procedere ad asciugare adeguatamente il pavimento dopo il lavaggio. Esatto! Con uno staccio tipo asciugamano o comunque, in materiale morbido effettua questa ulteriore passata concentrandoti sulle fughe delle tue piastrelle.

Pavimento-Terracotta-pulizia-3

Mattonelle in cotto: sigillatura

La stragrande maggioranza dei pavimenti in cotto degli ultimi anni, vengono sottoposti ad un trattamento di sigillatura dopo la posa, proprio per evitare che umidità ed eventuali liquidi possano compromettere questo meraviglioso materiale.

Ovviamente dopo lungo tempo le mattonelle perdono questo strato protettivo e potrebbe essere necessario ricorrere ad una nuova sigillatura, che può essere effettuata fai da te a casa propria, solitamente con l’applicazione di olio di lino e cera d’api.

Coloro che non vogliono cimentarsi in questa operazioni da soli, possono rivolgersi alle ditte specializzate, che dispongono di strumenti adatti sia per la pulizia profonda che per il ripristino della patina superficiale e a seconda delle preferenze, e dunque del tipo di sigillante adoperato, si può ottenere un effetto satinato oppure opaco.

Pavimento-Terracotta-pulizia-2

Pulizia delle mattonelle in cotto: foto e immagini

Dopo aver seguito i nostri consigli sulla pulizia del pavimento in cotto, sfoglia la galleria delle immagini per vedere come pulire quello che più somiglia al tuo!

Antonella Palumbo
  • Laurea in Scienze Politiche
  • Autore specializzato in arredamento, design, ricette, giardinaggio
Suggerisci una modifica