Come pulire le candele: 5 metodi semplici e pratici


Come pulire le candele? Scopriamo insieme i migliori metodi per non sbagliare, non graffiarle, non rovinarle e pulirle alla perfezione!

pulire-candele-consigli-veloci-pratici-fai-da-te-1


Avere candele in casa è un’aggiunta stilistica così bella e piacevole, per via dei profumi e degli ambienti accoglienti e di stile, a cui è difficile rinunciare.

Tuttavia con il tempo le candele tendono a sporcarsi e più che fare bella figura, finiamo per diventare proprietari di un castello degli orrori con tanto di polvere e ragnatele ovunque.

Per evitare di arrivare a questo è opportuno conoscere i migliori metodi per pulire le candele e vivere così in un ambiente ricercato, desiderato, accogliente e sopratutto pulito alla perfezione. Scopriamo come!

pulire-candele-consigli-veloci-pratici-fai-da-te-9


Spruzzare sulle candele acqua saponata

Uno dei metodi più ingegnosi è quello di spruzzare sulle candele acqua leggermente saponata e poi asciugarle con un panno asciutto. Con questo metodo possiamo pulirle direttamente sul posto, senza doverle smontare e lavare in lavandino.


Leggi anche: Candele LED

Metodo molto efficace per le candele semplici, un pò meno per quelle a forma complessa.

Per completezza però è consigliato comunque rimuoverle e risciacquarle con acqua, per cui a voi la scelta, magari valutate in base al tempo che vorrete dedicare a tale pulizia!

pulire-candele-consigli-veloci-pratici-fai-da-te-3

Lavare candele in acqua corrente e sapone

Uno dei metodi più semplici ed efficaci è quello di lavare le candele in acqua corrente e magari aggiungendo un pò di sapone delicato per far scivolare via la polvere.

Per asciugarle possiamo utilizzare un panno in cotone, attenzione a quelli da bagno molto morbidi e dai filamenti spugnosi in stile peluches, perché sono noti per perdere piccoli filamenti di tessuto e granelli di tessuto che andranno ad incollarsi sulle candele.

pulire-candele-consigli-veloci-pratici-fai-da-te-7

Lasciare candele a bagno in acqua fredda

Un’altro metodo utile sopratutto se abbiamo molte candele da pulire e non vogliamo lavarle una ad una, può essere quelle di metterle tutte insieme a bagno in acqua e lasciarle li per un pò di tempo.

Per asciugare seguiamo i consigli già detti nel paragrafo precedente ed avremo così tutte le candele belle e pulite.

pulire-candele-consigli-veloci-pratici-fai-da-te-5

Pulire le candele con asciugacapelli

Ci sono però candele con forme particolari e insenature strette che non riusciamo a pulire, dove lo sporco si è quasi incrostato e non è più possibile pulirle.

In questi casi i metodi di pulizia possono variare, ad esempio possiamo utilizzare un asciugacapelli impostato alla massima potenza di getto, ma non di calore, e provare a pulirle in questa maniera.

pulire-candele-consigli-veloci-pratici-fai-da-te-4

Pulire le candele con pennello

Altra soluzione per le candele difficili può essere quella di usare un grosso e morbido pennello da passare a mo di spazzola, un pò come fa il parrucchiere o il barbiere a fine taglio capelli.

Un movimento dove più che la semplice spennellata vale il vigore con cui lo si fa e lo spostamento d’aria che ne consegue.

pulire-candele-consigli-veloci-pratici-fai-da-te-10

Galleria immagini pulizia candele fai da te

Nicola Spisso
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta