Come pulire il gazebo: il metodo perfetto da tenere a mente!

Come pulire il gazebo: secchio, scopa e detersivo sono gli ingredienti perfetti per una buona manutenzione. Vivi in serenità le tue sere d’estate sotto un bel gazebo e prenditene cura in modo adeguato. Il procedimento giusto te lo spieghiamo noi. Leggi di più. 

Gazebo-Canopy-12-x12-Camping-Tent-Mesh-Mosquito-Net-Patio-Steel-Fabric-Outdoor

Se non vedi l’ora di invitare amici a cena per trascorrere insieme le sere d’estate al chiarore della luna non c’è modo migliore di vivere il tuo outdoor proteggendoti dall’umidità con un bel gazebo. Vari i modelli disponibili, i materiali e le dimensioni da scegliere: per creare il tuo stile non hai che l’imbarazzo della scelta.

Prendersene cura, però, diviene fondamentale per far durare meglio e più a lungo il tuo gazebo. Che ne dici di affrontare insieme questa operazione? Nel corso dell’articolo dispenseremo alcuni consigli utili che alleggeriranno il peso di questa fase. Che si tratti di manutenzione ordinaria o straordinaria i passaggi sono davvero semplici ma molto efficaci.


Leggi anche: 10 regali di Natale perfetti per il living

Prendi carta e penna per prendere appunti, mettiti comodo e gustati ogni suggerimento. Iniziamo pure.

come-fare-manutenzione-gazebo-cop

Tutto ciò che occorre

come-pulire-gazebo-kit

Per pulire al meglio il tuo gazebo e mantenerlo in condizioni ottimali più a lungo è bene preparare tutto ciò che occorre per tempo:

  • un secchio
  • acqua tiepida
  • sapone delicato o detersivo per piatti
  • un panno in microfibra
  • scopa
  • una spazzola con setole morbide
  • un togli ragnatele per raggiungere gli angoli più ostinati.

Queste le armi migliori per contrastare gli agenti atmosferici: sole e pioggia in primis ma anche contro il formarsi di muffa, polvere o smog se vivi in città. Vediamo insieme il giusto procedimento da seguire, caso per caso.

Gazebo pieghevole: come procedere

catalogo-leroy-merlin-gazebo-12

Partiamo da una prima soluzione, facile e veloce, che riguarda i gazebo pieghevoli. Che tu ne abbia uno per stare al riparo solo durante la stagione estiva o ne abbia noleggiato uno per il tuo party estivo, è buona regola – prima di riporlo – pulirlo accuratamente. Scopri con noi come fare.


Potrebbe interessarti: 5 cose da fare per la manutenzione dei rubinetti

Per prima cosa rimuovi lo sporco superficiale con l’aiuto di una scopa o di una spugna poi procedi a lavarlo accuratamente prima solo con dell’acqua tiepida poi, qualora risulti inefficace, con del detergente delicato.

Lascialo asciugare completamente, per evitare il formarsi di fastidiosi aloni, poi ripiegalo accuratamente e conservalo in un luogo pulito e asciutto.

Se hai il classico gazebo con struttura in metallo o in legno e copertura in poliestere, in tessuto o in pvc vediamo, step by step, il giusto procedimento da seguire.

Come pulire la copertura del gazebo

catalogo-leroy-merlin-gazebo-16

Fondamentale per un buon mantenimento del tuo gazebo è una corretta pulizia e manutenzione del telo di copertura. Progettato con materiali belli e resistenti è necessario tuttavia periodicamente lavarlo. Come? Che siano piccoli o grandi, bianchi o colorati il procedimento non cambia. Se non ti va di smontarlo prima di partire procurati una scala bella alta poi procedi seguendo le nostre indicazioni.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Con una scopa rimuovi lo sporco superficiale e le foglie che in giardino vi si sono depositate su – procedi con molta  delicatezza onde evitare di graffiarlo irrimediabilmente – poi lavalo con acqua e sapone e fai dei movimenti circolari dall’alto verso il basso con un panno in microfibra. Finita questa operazione lascialo asciugare per bene.

Non dimenticare, in ultimo, di lavare le tende laterali o le zanzariere che hai montato per non farti infastidire da insetti e zanzare durante le tue serate in compagnia. Semplice lavarle a mano o in lavatrice a non più di 30° ma non dimenticare di leggere prima le istruzioni per il lavaggio così da non rischiare di rovinarle per sempre.

Concludiamo il nostro articolo con un ultimo prezioso consiglio. Leggiamolo insieme.

La struttura del gazebo: come prendersene cura

catalogo-leroy-merlin-gazebo-7

Dulcis in fundo la struttura. Quella che per i suoi materiali, il suo design o la sua semplicità ci colpisce e quella di cui prenderci cura maggiormente. D’obbligo una manutenzione o una pulizia approfondita almeno una volta l’anno e una pulizia superficiale di tanto in tanto. Vediamo come farla.

Diversi i materiali disponibili per il tuo gazebo a seconda dello stile che vuoi regalare al tuo giardino:

  • legno: per un giardino dal sapore rustico
  • metallo: per uno stile classico (ma occhio alla ruggine)
  • alluminio o plastica: per aggiungere leggerezza.

Gli strumenti giusti e la metodologia corretta ti garantiranno un risultato perfetto per ciascuno di essi. Basta pulire la superficie con una scopa o una spazzola a setole morbide e poi a questa operazione far seguire un lavaggio delicato. Abbi cura di proteggere il legno con un poco di olio e il metallo con un prodotto antiruggine. Una volta asciutta la struttura sembrerà come nuova. Provare per credere!

Come pulire il gazebo: foto e immagini

A questo punto non ti resta che mettere in pratica tutti i nostri consigli per un gazebo sempre pulito e brillante. Prova a fissare le varie fasi, step by step, con l’aiuto della galleria fotografica che segue e mettiti a lavoro.

Paola Palmieri
  • Laurea in Scienze della Comunicazione
  • Master in Editoria e Comunicazione
  • Autore specializzato in Fai da te, Design, Arredamento
Suggerisci una modifica