Come pulire il condizionatore

Come effettuare una corretta pulizia del condizionatore. Perché è importante pulirlo periodicamente? Quali filtri rimuovere? Quali prodotti utilizzare?

Cleaning air conditioner filters

Così come si presta attenzione allo stato di un’automobile prima di effettuare un lungo viaggio anche il condizionatore andrebbe sottoposto ad un controllo ed adeguata pulizia prima dell’avvento della stagione estiva.

Si sa che oramai il caldo afoso ha reso indispensabile l’utilizzo di questo elettrodomestico e qualsiasi abitazione, ufficio o esercizio commerciale ne ha installato uno all’interno. Trattandosi di un apparecchio complesso la manutenzione periodica e la pulizia sono pratiche fondamentali per garantirne l’uso in sicurezza e la durabilità nel tempo.

Scopriamo insieme quali passaggi eseguire per una corretta pulizia del condizionatore, quali prodotti utilizzare e perché risulta importante.


Leggi anche: Come smaltire la condensa del condizionatore: consigli e rimedi

come-pulire-il-condizionatore-4

Perché è importante effettuare la pulizia?

Bisogna tenere presente che il benessere abitativo durante l’utilizzo del condizionatore non è dato solo dalla temperatura che è in grado di mitigare ma anche dalla qualità dell’aria che questo emette. Ed infatti la funziona principale a cui il condizionatore deve assolvere è proprio quella di trattare l’aria.

Anche l’apparecchio con il sistema di condizionamento più avanzato e raffinato necessita un check up periodico che garantisce la salubrità dell’aria emessa fondamentale soprattutto negli ambienti in cui trascorriamo la maggior parte della giornata.

come-pulire-il-condizionatore-5

Sia il box interno che il motore esterno sono soggetti costantemente a polvere, acari, polline e batteri che si insediano nei filtri stessi, anche la condensa che si crea può portare a lungo andare alla nascita di muffe che una volta liberate nell’aria possono recare danno all’organismo.

Effettuare periodicamente e soprattutto prima di ogni utilizzo stagionale una pulizia accurata del condizionatore risulta quindi fondamentale per evitare di mettere la rischio la nostra salute.

Struttura del condizionatore

Qualsiasi sia la natura del vostro condizionatore questo sfrutterà un gas refrigerante per generare aria fresca e sarà costituito da un’unità
, composta da compressore e condensatore, ed un’unità intera, detta split, dalla quale fuoriesce l’aria alla temperatura pre impostata.


Potrebbe interessarti: Come rimuovere le macchie dalle pareti

Prima di fuoriuscire dallo split l’aria attraversa filtri adibiti al trattenimento di tutte le impurità come smog, polline e polvere e quindi al fine di mantenere un’aria pura sarebbe consono pulirli prima dell’accensione stagionale, tra fine primavera ed inizio estate, ed a fine utilizzo intorno a settembre-ottobre.

come-pulire-il-condizionatore-6

Oltre ad i condizionatori ad aria fredda esistono altri apparecchi elettrici come quelli a pompa di calore usati per riscaldare gli ambienti o i deumidificatori, per questi la pulizia deve essere effettuata più frequentemente almeno ogni 2 o 3 mesi di utilizzo.

Vediamo nella pratica cosa fare:

  1. Apri il coperchio dello split a parete
  2. Sfila i filtri facendo attenzione a non danneggiarli
  3. Lavali sotto acqua corrente
  4. Asciugali con cura e rimontali
  5. Utilizza uno spray sanificatore


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Prima di smontare il coperchio dello split con annesso filtro date un’occhiata al libretto d’istruzioni onde evitare di danneggiare alcune componenti plastiche che servono a mantenere incastrati tutte le parti tra loro.

come-pulire-il-condizionatore-7

Importante è non far asciugare i filtri bagnati all’aria aperta perché tratterrebbe tutte le particelle e le polveri presenti nell’aria che, fissandosi sulle gocce di acqua, renderebbero vane le pratiche di pulizia.

Infine controllare la composizione dello spray sanificatore accertandoci sia un prodotto adatto ai dispositivi di erogazione di aria così da evitare di compromettere il funzionamento dell’elettrodomestico.

Se riuscite a lavorare con accuratezza si può effettuare una pulizia più profonda passando all’interno dello split con una spugnetta umida o un panno antipolvere così siete sicuri di aver eliminato anche le incrostazioni di condensa evitando così l’insorgenza di muffe ed il propagarsi di pericolosi batteri.

come-pulire-il-condizionatore-2

Altri consigli utili

Come precedentemente detto il climatizzatore è costituito da due unità, dopo aver pulito l’unità interna si può pensare ad una manutenzione degli erogatori e dell’unità esterna.

All’interno di quest’ultima possono ammassare foglie, ragnatele e polveri basta utilizzare il tubo dell’aspirapolvere per rimuoverli accuratamente evitando di aprire la gabbia di protezione, pratica riservata solo a tecnici esperti.

come-pulire-il-condizionatore-12

A questo proposito nonostante la pulizia che noi possiamo effettuare periodicamente i tecnici sono tenuti a controllare lo stato dell’apparecchio in maniera professionale.

Questi verificheranno non solo lo stato di usura dei filtri, degli erogatori ed annesse guarnizioni ma soprattutto il livello del gas refrigerante onde evitare un affaticamento dell’elettrodomestico ed un danno irreparabile al motore.

Saranno in grado anche di appurare possibili anomalie dovute ad esempio ad ostruzioni, perdite contingenti di acqua o eccessiva presenza di condensa.

Consigli per un utilizzo adeguato

Se da un lato la pulizia periodica risulta fondamentale per prevenire eventuali danni ad apparecchi e persone, dall’altro anche l’utilizzo scorretto dell’apparecchio può comportarne l’usura anticipata.

E’ consigliabile impostare una temperatura che non si discosti più di 4° da quella presente al di fuori dell’abitazione, questo previene sia il sovraccarico del motore che il rischio di sbalzi termici nel passaggio tra interno ed esterno.

come-pulire-il-condizionatore-13

Anche perché una funzione importante di questi elettrodomestici è quella di combinare l’erogazione di aria fredda alla deumidificazione così la far percepire la frescura evitando di impostare temperature eccessivamente basse.

Utilizzando questi accorgimenti ne gioverà l’apparecchio che sicuramente avrà vita più lunga, la vostra salute e soprattutto la bolletta dell’energia elettrica.

Galleria immagini Come pulire il condizionatore

 

Nicola Spisso
  • Laureando in Ingegneria Edile - Architettura
  • Web e Graphic Designer professionista
  • Master in digitale presso Google conseguito nel 2016
  • Autore specializzato in architettura e design d'interni
Suggerisci una modifica