Come pulire i lampadari di cristallo: alcuni consigli

Autore:
Elisa Cardelli
  • Autore - Laurea in Semiotica

I lampadari di cristallo sono perfetti per abbellire e impreziosire ogni ambiente di casa, ma come comportarsi per pulirli? La pulizia di questi oggetti è essenziale per godere sempre della loro brillantezza, ma come fare per non rovinarli? Ecco alcuni consigli molto utili che permettono di pulirli nel miglior modo possibile.

Autore: rkit / Pixabay

Chi ha dei lampadari di cristallo in casa sa bene quanto questi necessitino di grandi attenzioni per rimanere sempre brillanti. La pulizia di questi oggetti è infatti fondamentale per fare in modo che possano continuare a valorizzare gli ambienti. Che siano nuovi oppure antichi, in ogni caso la pulizia richiede attenzione per evitare che questi si rovinino. Vediamo quindi come pulire i lampadari in cristallo seguendo alcuni consigli.

Come iniziare a pulire i lampadari in cristallo

Autore: Engin_Akyurt / Pixabay

La pulizia dei lampadari in cristallo non è semplice in quanto spesso questi oggetti risultano parecchio grandi. Prima di iniziare la pulizia è necessario staccare la corrente per evitare incidenti. A questo punto si devono recuperare:

  • scala
  • piumino
  • bacinella
  • panni in microfibra

Un consiglio che vi diamo è quello di staccare i pezzi del lampadario nel caso sia possibile. Questi vanno sistemati nella bacinella e poi lavati sotto l’acqua corrente. Una volta lavati si devono asciugare e mettere da parte. Terminato il lavaggio è poi il caso di procedere con il rimontare tutti i pezzi.

Metodi casalinghi per pulire i lampadari di cristallo

Per una perfetta pulizia dei lampadari di cristallo si può procedere usando dei metodi casalinghi. Queste soluzioni fai da te sono molto semplici da realizzare e hanno un costo davvero economico.

Per pulire al meglio i lampadari in cristallo allora consigliamo di mescolare mezzo bicchiere di acqua e mezzo bicchiere di aceto bianco. L’aceto è infatti ideale per eliminare le incrostazioni e detergere senza rovinare il cristallo. Questo è in grado quindi di togliere tutte le tracce di sporco in modo del tutto naturale. L’aceto bianco è un prodotto molto utile per la pulizia di casa: ne abbiamo parlato a fondo in un articolo dedicato!

Un altro prodotto utile è il detersivo per i piatti. Ne basta qualche goccia su un panno oppure in una piccola bacinella per rendere il lampadario di nuovo splendente. Le parti di metallo del lampadario possono essere anche pulite usando acqua e limone perché quest’ultimo è in grado di sgrassare e lucidare.

Indipendentemente dal tipo di ingrediente usato per la pulizia, vi suggeriamo di asciugare sempre molto bene le parti in metallo. Questo è infatti di essenziale importanza per evitare che restino tracce di acqua e per evitare corrosioni. Anche i cristalli devono essere asciugati attentamente.