Come prevenire gli allergeni dal tuo bucato


Il modo in cui gestisci il bucato può influire notevolmente sulla tua allergia. Acari, muffe, detersivi, gestione della biancheria. Se la tua routine di lavanderia sembra peggiorare la tua allergia segui alcuni semplici consigli.

bucato-prevenire-allergie-2


Un recente studio ha evidenziato che in Europa 1 cittadino su 4 è affetto da allergie, parliamo di 80 milioni di persone e solo in Italia la percentuale stimata è più del 20%. L’aumento di queste patologie riguarda tutte le fasce di età in particolar modo in soggetti adolescenti e bambini per i quali sembrano influire decisamente le condizioni igenico ambientali dei primi anni di vita.

Diventare allergici da bambini o nel corso della vita può capitare a chiunque e lo scatenarsi della reazione al contatto con l’allergene può essere di tipo cutaneo, sotto forma di asma o di rinite allergica. Una volta manifestatasi la reazione allergica il soggetto ogni volta che entrerà a contatto con l’agente scatenante rivivrà il ritorno dei sintomi.


Leggi anche: Consigli e trucchi per stirare velocemente

Che tu o qualcuno della tua famiglia soffriate tutto l’anno o stagionalmente di allergia o asma, il modo in cui gestisci il tuo bucato può influire in modo decisivo sul peggioramento di questa condizione. Scopri alcuni consigli utili per ridurre al minimo il rischio di allergeni depositati sui tuoi vestiti.

bucato-prevenire-allergie-7


Acari della polvere sulla biancheria del letto

Gli acari della polvere e i loro escrementi sono noti e fastidiosissimi allergeni presenti ovunque nelle nostre case in modo particolare su tessuti e fibre. Per tenerli sotto controllo è necessario lavare frequentemente biancheria e tessili.

In primo luogo dobbiamo considerare le lenzuola e le coperte del letto poiché trascorriamo molte ore della giornata a diretto contatto con esse, durante il nostro riposo. Buona norma è cambiare settimanalmente le lenzuola e procedere alla loro corretta igienizzazione durante il lavaggio, per cui influiscono tre cose:

  1. temperatura
  2. detersivo
  3. additivi

bucato-prevenire-allergie-8

La temperatura è fondamentale ma ovviamente è vincolata al tipo di tessuto da lavare. In genere per il cotone un ciclo a 90°C è un buon disinfettante per ridurre in modo significativo la carica batterica attraverso l’elevata temperatura.

Il detersivo riduce i batteri per azione chimica quindi è importante notare la presenza o meno di candeggiante al suo interno, poiché quelli che ne sono privi abbinati a cicli di lavaggio con temperature basse hanno una scarsa azione sugli allergeni.

Poi esistono sul mercato additivi igienizzanti che possono essere integrati al detersivo senza candeggiante, sono studiati appositamente per combattere acari e batteri e in genere si aggiungono sempre all’ultimo risciacquo in lavatrice.

bucato-prevenire-allergie-6

Controlla muffe nella lavanderia e negli armadi

Per evitare spiacevoli reazioni allergiche e danni ai tessuti è importante prevenire e rimuovere dagli armadi, dalla lavanderia e dalle ceste le muffe.  Infatti non ci vuole molto perchè con una piccola perdita d’acqua o con una scarsa circolazione dell’aria inizi a crescere la muffa in bagno o in lavanderia.

Allo stesso modo l’elevata umidità negli armadi può causare presenza di muffa su vestiti, borse e scarpe, quindi è buona norma arieggiarli frequentemente. Ugualmente possono spuntare nelle ceste dove lasci i vestiti umidi e le stesse causano cattivo odore e colonie di germi. Si consiglia di disinfettare periodicamente usando acqua calda e aceto bianco o bicarbonato e sopratutto far circolare l’aria per prevenirne la formazione.

bucato-prevenire-allergie-5

Pulisci lavatrice e asciugatrice

Gli allergeni sul tuo bucato si trasferiscono anche quando compi l’azione del lavaggio e quindi quando ti senti più sicuro. Infatti una lavatrice non correttamente tenuta può provocare la formazioni di batteri e allergeni che non permettono di avere mai un bucato perfettamente pulito.

Le rondelle, le guarnizioni e i tubi della stessa possono ospitare muffe e cattivi odori. Mensilmente è consigliabile procedere alla pulizia generale della lavatrice e limitare l’uso eccessivo di detersivo e ammorbidente che ne alimentano la crescita. Dopo ogni lavaggio è opportuno lasciare aperta la stessa per permettere all’aria di circolare e di asciugare i residui di acqua.

Anche l’asciugatrice va pulita regolarmente, questa funziona tramite essiccatori ventilati che estraggono l’umidità dai vestiti e procedono ad espellerla tramite uno sfiato esterno. Purtroppo se questo filtro è otturato l’umidità si deposita e favorisce la formazione di muffa che si deposita sui tuoi vestiti puliti.

bucato-prevenire-allergie-1

Seleziona i detersivi per il bucato

Il profumo sul tuo bucato è piacevole e dona quella sensazione di pulizia profonda, ma alle volte gli stessi detergenti che utilizzi per il lavaggio sono la causa di manifestazioni allergiche. Utilizzando detersivi, additivi e ammorbidenti privi di coloranti e profumi ridurrai al minimo la possibilità di dermatiti da contatto, sensibilità chimica e asma.

Oggi molte case produttrici hanno sviluppato prodotti senza allergeni: petrolio, fosfati, parabeni e coloranti artificiali sono alcuni degli elementi che possono sviluppare reazioni avverse del nostro corpo. Assicurati che i saponi che acquisti siano privi di queste sostanze e prova a cambiare più spesso prodotti per evitare intolleranze.

Inoltre potresti provare ad eliminare i prodotti commerciali  creando con metodi naturali i tuoi detersivi da bucato incorporando ingredienti come aceto bianco e bicarbonato oppure un più delicato sapone di Marsiglia biologico.

bucato-prevenire-allergie-4

Gestisci in modo accurato la biancheria

Durante la giornata siamo in giro per lavoro o commissioni dunque all’aperto allergeni come polline, smog e polvere entrano in casa con noi sui nostri capi. L’idea sarebbe di cambiarsi prima di entrare a casa e lasciare i vestiti all’ingresso o nel garage riponendoli in ceste apposite con coperchio. Avendone la possibilità lascia la cesta in terrazzo o in balcone e introducila solo nel momento in cui devi procedere al lavaggio.

Altro problema si verifica quando lasci asciugare all’aria aperta i capi perchè facilmente questi ancora umidi trattengono pollini e polveri presenti nell’aria. Per ovviare a questa situazione puoi optare per uno stendino da interno o utilizzare esclusivamente l’asciugatrice.

Quando riponi gli indumenti nell’armadio  assicurati che siano perfettamente asciutti ed evita di riempirlo eccessivamente per permettere una corretta areazione. Prova a usare anche nei sui suoi scaffali e nei cassetti bustine alla lavanda contro gli acari oppure sacchetti con sale grosso per assorbire l’umidità ed evitare la formazione di muffe.

Clothes dry by hanging on clothes line at the balcony

Galleria delle immagini: come prevenire gli allergeni dal tuo bucato

 

 

Antonella Palumbo

Commenti: Vedi tutto