Come avere stoviglie brillanti e pulite senza fatica


Stoviglie

Stoviglie brillanti , pulitissime, senza macchie di calcare e inodori? Scopriamo insieme quali sono i fattori che determinano la pulizia perfetta delle stoviglie, i metodi naturali e quelli utilizzati dai professionisti del settore.


Cosa conta nella pulizia

Al lavaggio delle stoviglie i principali fattori che determinano una pulizia perfetta da una imperfetta sono l’azione chimica del prodotto che utilizziamo, l’azione meccanica del metodo di lavaggio, la temperatura dell’acqua di lavaggio ed il tempo utile per la pulizia e quello di attesa.

Azione chimica dei detergenti, anche naturali

L’azione chimica è quella ottenuta dal prodotto che utilizziamo e che consente di rimuovere i residui alimentari grassi e oleosi dalle stoviglie, nonché l’eliminazione dei batteri, fino a rendere le stoviglie asettiche e pulite.

Viene definita “chimica” la reazione, ma questa non esclude l’uso di sistemi e metodi naturali “della nonna” che vi esporremo successivamente.

stoviglie-brillanti-e-pulite-senza-fatica-02

Azione meccanica del lavaggio: a mano ed in lavastoviglie

Il segreto per una pulizia perfetta risiede anche nell’azione manuale di rimuovere anzitempo lo sporco a mano, in maniera grossolana, anche se si dispone della lavastoviglie.

Non eseguire questa azione, non solo può causare danni all’elettrodomestico, otturando tubature, filtri e resistenze, ma risulta anti-igienico anche per le stoviglie stesse, in quanto in fase di risciacquo l’acqua circolante sarà piena di questi residui.

Per cui va sempre pulito il piatto e non va mai atteso troppo tempo per la prima pulizia, altrimenti i residui inizieranno ad incrostarsi e rimuoverli meccanicamente sarà più arduo.

stoviglie-brillanti-e-pulite-senza-fatica-03

Temperatura di lavaggio ideale

Più è alta la temperatura, più i prodotti diventano efficaci, più si elimina la carica batterica. In questa operazione sono sicuramente consigliate le lavastoviglie in grado di raggiungere temperature elevate evitando di avere le proprie mani immerse ed a contatto con acqua bollente.

Il rischio in questo caso diventa alto, nel caso di lavaggio manuale e non ad alte temperature. Non solo si rischia di mantenere attiva e non eliminare del tutto la carica batterica dei prodotti alimentari, ma rischiamo di avere stoviglie sporche degli elementi più resistenti ovvero patine oleose e grassi.

stoviglie-brillanti-e-pulite-senza-fatica-05

Il tempo nella pulizia delle stoviglie

Il tempo che ha valore nella pulizia delle stoviglie è legato a qualcosa di più ampio, a delle abitudini che andrebbero rispettate ed eseguite metodicamente per risultati eccellenti.

Anzitutto meno è il tempo dall’uso dei piatti al lavaggio stesso, e meno sono i rischi ed il lavoro successivo.

Inoltre se il lavaggio è fatto a mano, è bene eseguire dapprima il bagno con sapone di tutte le stoviglie e successivamente il risciacquo, anziché usare il sapone e risciacquare una ad una le stoviglie. Questo perché si dà maggiore tempo agli agenti presenti nel sapone di rimuovere lo sporco ed eliminare i batteri presenti.

Strumenti per la pulizia delle stoviglie

Ogni strumento non vale l’altro, per pulire è consigliabile avere delle spugne o spazzole non troppo dure, sia per avere una agilità diversa nella pulizia degli spazi meno lineari, sia per evitare di rovinare le stoviglie stesse, in quanto setole troppo dure o metalliche possono con il tempo ridurre o rimuovere completamente la patina ceramica ed eliminare la prima protezione dallo sporco, ovvero quella superficie ceramica delle stoviglie.

stoviglie-brillanti-e-pulite-senza-fatica-04

L’ordine di lavaggio

Un consiglio sul lavaggio manuale riguarda l’ordine di lavaggio delle stoviglie, un ottimo metodo per facilitarsi il lavoro è insaponare e sciacquare prima le stoviglie meno sporche come ad esempio tazze, piattini, bicchieri, per poi passare ai sottopiatti, piatti da portata e solo successivamente le posate. In ultimo i piatti e le padelle. L’ordine giusto consente di lavare i prodotti già quasi puliti in acque pulite senza residui oleosi, e via via quelli più sporchi.

Ambiente sano e pulizia sana

Voler seguire in una filosofia di vita volta al benessere, all’utilizzo di prodotti sani, al cibo sano, può trovare completamento nella sana pulizia con i cosiddetti “metodi della nonna”. Sistemi di pulizia naturali al 100% che si sono rivelati molto efficaci, quanto i metodi e prodotti professionali utilizzati al giorno d’oggi.

Metodi naturali

stoviglie-brillanti-e-pulite-senza-fatica-01

Bicarbonato

Aggiungere alla dose abituale di detersivo per stoviglie un cucchiaio di bicarbonato. Questo renderà l’acqua meno dura potenziando l’azione del detersivo.

Sembrano nozioni derivanti da uno studio di chimica, invece sono i piccoli segreti tramandati dai nostri avi, tanto da rendere queste azioni ancora più affascianti.

Patate

Altro rimedio naturale, che potrebbe sembrare anche strano è sicuramente l’utilizzo della patata.

Prendete una patata, tagliatela a metà e passatela a mo’ di spugna su tutte le stoviglie, piatti e posate. Risciacquate e poi asciugate accuratamente.

Lo splendore è assicurato e i cattivi odori eliminati.

Limone

Nel caso dei taglieri di legno o dei mestoli, dove è difficile eliminare l’odore di carne, cipolla, aglio o pesce, possiamo utilizzare il limone come agente sgrassante che elimina qualsiasi odore, anche quelli più forti.

Aceto

L’aceto sembra essere di per se un prodotto dall’odore forte e persistente, tuttavia può essere utilizzato con grande successo ed insieme al limone, per la rimozione delle carte adesive dai barattoli e dai bicchieri, utilizzandolo con una spugnetta noteremo la facilità con cui questi adesivi andranno via.

Sempre con l’aceto è possibile pulire le posate in acciaio inox e argento.

Detersivo super contro i cattivi odori

Un detersivo super ed extra per un lavaggio perfetto delle stoviglie, eccezionale contro l’unto e i cattivi odori, come ottenerlo?

Per avere stoviglie splendenti e senza patine di unto ostinato esistono dei rimedi casalinghi che potenziano l’azione detergente dell’abituale detersivo.

Rimedi per potenziare il detersivo:

  • aggiungere all’acqua calda un cucchiaio di bicarbonato;
  • aggiungere una manciata di sale  grosso;
  • aggiungere acqua di cottura della pasta.

Utilizzando uno di questi semplici rimedi le stoviglie saranno splendenti e perfettamente deterse.

CasaeGiardino
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta