Bagno: quale parete dipingere più scura?


Ti piacerebbe dare un tocco di colore all’ambiente del bagno, ma hai paura di esagerare? Dipingi una sola parete più scura: il muro di accento è un trend molto in voga, che conferisce stile e personalità a un ambiente anonimo. Scopri come utilizzare il colore per valorizzare il tuo bagno e farlo sembrare più spazioso.


parete-scura-bagno (5)

Dipingere le pareti di casa non è più solo una questione estetica. Il colore aiuta a modificare la percezione spaziale e conferisce carattere e personalità ambientaliste, diventando parte integrante dell’arredamento.

Un trend molto in voga negli ultimi anni consiste nel dipingere una parete più scura rispetto alle altre: questa strategia è definita parete di accento. Una parete più scura può servire a correggere otticamente delle asimmetrie nelle pareti, oppure a enfatizzare un dettaglio dell’arredamento. Inoltre la parete di accento ha la funzione di ampliare visivamente uno spazio piccolo, come il bagno: ma quale parete è meglio dipingere più scura?

parete-scura-bagno (4)


Leggi anche: Quale parete del bagno dipingere più chiara: ispirazioni e idee!


Parete di accento: pittura o rivestimento?

Una parete di accento può essere realizzata utilizzando un colore più scuro rispetto alle altre pareti oppure utilizzando dei rivestimenti per le superfici, come le piastrelle o i mattoncini. La scelta dipende dall’effetto che si desidera ottenere e dallo stile di arredamento della zona bagno. La parete di accento enfatizza alcuni dettagli, ma deve integrarsi perfettamente con il resto dell’ambiente.

Scegli la pittura se vuoi ottenere un effetto elegante e discreto, ma se ami i contrasti e i giochi di colore le piastrelle decorate faranno la differenza. Prediligi, invece, i mattoncini o un altro tipo di rivestimento per movimentare la parete e conferire all’ambiente un tocco di eleganza raffinata.

parete-scura-bagno (2)

Modificare la forma del bagno

Con una parete più scura puoi modificare otticamente la forma del bagno, amplificando uno spazio di piccole dimensioni o, al contrario, restringendo un ambiente che risulta troppo dispersivo. La parete di accento sfrutta il colore per creare un’illusione prospettica: i colori chiari e freschi tendono a un effetto di allontanamento, mentre quelli scuri e caldi danno l’impressione di avvicinarsi all’osservatore.

Per esempio se il tuo bagno è piccolo ma il soffitto è molto alto, puoi bilanciare le proporzioni dell’ambiente dipingendo le pareti chiare ma puntando a un colore caldo e scuro per il soffitto. Utilizzando questa strategia potrai riequilibrare le dimensioni dell’ambiente, conferendo al tuo bagno un aspetto più gradevole e un’atmosfera più rilassante.


Potrebbe interessarti: Camera da letto: quale parete dipingere di scuro

colori-bagno-moderno-22

Bagno piccolo

Un bagno di piccole dimensioni di forma stretta e allungata può essere corretto otticamente con una parete di accento posta sul lato corto del rettangolo. In questo modo riuscirai a ridurre la profondità, evidenziando la parete frontale. Se invece il tuo obiettivo è quello di allargare l’ambiente, dipingi il soffitto insieme alla parete più corta.

In un bagno piccolo di dimensioni regolari la parete d’accento può essere utilizzata per enfatizzare la zona doccia o lo specchio: in questo caso meglio scegliere tonalità fredde, per ottenere un effetto di allontanamento che farà sembrare la stanza subito più grande.

parete-scura-bagno (6)

Bagno grande

Una parete d’accento più scura è fondamentale per evitare l’effetto di dispersione dello spazio che si avverte in un bagno grande. Puoi scegliere di “restringere”otticamente l’ambiente pitturando la parete frontale, oppure di accorciarlo grazie a una parete di accento laterale.

In ogni caso, qualunque sia l’effetto che vuoi ottenere, è importante che la parete d’accento sia priva di dettagli o elementi di arredo. Il suo scopo è di minimizzare le asimmetrie dell’ambiente e sovraccaricando la parete perderesti l’effetto desiderato.

parete-scura-bagno (8)

La scelta del colore

Abbiamo appena illustrato le potenzialità della parete d’accento in un ambiente di piccole e di grandi dimensioni. Ma quale colore scegliere per valorizzare il bagno? La scelta del colore è funzionale all’effetto che si desidera ottenere e deve valorizzare lo stile di arredamento del tuo bagno, adattandosi sia alla luce naturale sia a quella artificiale.

Il colore va quindi scelto e dosato in base al tipo di luce diurna che entra dalle finestre. I colori scuri rendono il bagno più accogliente e piacevole, ma la scelta della tonalità dipende dal tipo di luce solare che modifica la percezione del colore durante le ore del giorno.

parete-scura-bagno (3)

Bagno esposto a nord-est

Se il bagno è esposto a nord-est della casa, la luce solare che penetra dalle finestre sarà più chiara e fresca. Per questo motivo una parete scura con una tonalità calda sarà più valorizzata dalla qualità della luce diurna che naturalmente penetra dalle finestre: l’ambiente risulterà subito più caldo.

parete-scura-bagno (9)

Bagno esposto a sud-ovest

La luce naturale che entra dalla finestra del bagno esposto a sud-ovest della casa è sicuramente più calda e vibrante rispetto alla luce delle prime ore del giorno. Utilizzare una tonalità di colore calda per la parete d’accento, potrebbe “accendere” troppo l’ambiente: prediligi quindi un colore freddo, per bilanciare la temperatura visiva della luce naturale nella stanza.

parete-scura-bagno (11)

Parete d’accento in bagno foto e immagini

In questa galleria troverai tante immagini di esempio che mostrano come realizzare una parete d’accento in bagno, utilizzando i colori o i rivestimenti migliori per personalizzare l’ambiente e renderlo subito più accogliente.

Patrizia D'amora

Commenti: Vedi tutto