Bagno piccolo: 7 errori da non fare nella scelta delle piastrelle

Come scegliere le piastrelle per un bagno piccolo? Quali sono gli errori da non fare? Dalla scelta dello stile e del formato, fino all’applicazione più corretta dei rivestimenti per pareti e pavimento: ecco come piastrellare un bagno piccolo senza fare errori.

come-arredare-un-bagno-piccolo-9 errori-da-evitare-1

La scelta delle piastrelle per il bagno è un momento decisivo per conferire all’ambiente stile, colore e luce. Ma, in un bagno piccolo, questa scelta è ancora più importante che altrove: le piastrelle giuste hanno il compito di uniformare l’ambiente e di renderlo confortevole e piacevole alla vista.

Spesso si tende a trascurare questa parte della casa, accontentandosi di piastrelle a buon mercato che non soddisfano i nostri gusti, o peggio, dei criteri fondamentali come la finitura antiscivolo e la pulizia agevolata. Ecco perché è necessario prestare la massima attenzione alla scelta delle piastrelle per il bagno piccolo.


Leggi anche: Catalogo Iperceramica: rivestimenti per il bagno in ogni stile

In questo articolo abbiamo fatto un elenco dei principali errori più frequenti, legati alla scelta dei rivestimenti per la stanza da bagno: scopri quali sono i 7 errori da non fare per piastrellare un bagno di piccole dimensioni.

abbellire-bagno-piccolo-toccogreen

1. Usare piastrelle diverse tra loro

Le piastrelle diverse tra loro non sfuggono mai all’occhio di un osservatore attento. Spesso, durante una normale riparazione o sostituzione di qualche pezzo del bagno, può capitare che delle piastrelle subiscano danni irreparabili. A quel punto, se non hai a disposizione una scorta delle stesse piastrelle, devi per forza puntare su un altro tipo di rivestimento.

Ma anche se si tratta di una sola piastrella in un bagno piccolo, la differenza si noterebbe comunque e sarebbe un disastro estetico. Per non incappare nell’errore di rivestire il bagno con piastrelle totalmente differenti, al momento dell’acquisto ricorda sempre di aggiungerne un 10% in più, da tenere in cantina come scorta, pronta per ogni evenienza.

errori-da-non-fare-piastrelle-bagno-piccolo (7)

2. Pareti piastrellate a tutta altezza

Non si tratta di un vero e proprio errore, in quanto le piastrelle che ricoprono tutta l’altezza delle pareti aiutano a slanciare l’ambiente e a uniformarlo con il pavimento. Questo, però, è valido solo quando si scelgono le lastre di grès con effetto marmo, che contribuiscono a uniformare e a illuminare l’ambiente.


Potrebbe interessarti: Come abbinare il colore delle pareti al pavimento in bagno

Invece, quando si opta per delle piastrelle di piccolo formato e con uno stile diverso dai rivestimenti scelti per il pavimento, l’effetto che si ottiene è quello di una scatola, un risultato che renderà il tuo bagno piccolo di sicuro più claustrofobico.

Dunque, meglio applicare le piastrelle fino a una certa altezza, riservando i rivestimenti fino al soffitto solo per la parete della doccia: in un bagno quadrato questo stratagemma ti farà percepire le pareti più lunghe.

La parte superiore delle pareti andrà tinteggiata nello stesso colore del soffitto. Prediligi il bianco o le sue sfumature: in questo modo il soffitto sembrerà più alto e tutto l’ambiente guadagnerà luce e una maggiore pulizia estetica.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

come-abbinare-colore-piastrelle-bagno 4

3. Piastrelle elaborate con formato troppo piccolo

Esistono così tanti tipi di rivestimenti per il bagno, che destreggiarsi con successo tra formato, colore e stile è tutt’altro che facile. Ma possiamo sicuramente darti un suggerimento che ti aiuterà a semplificare la tua scelta: scegliere delle piastrelle piccole (per esempio delle tessere di mosaico) e con un design estremamente ricco e variegato, è un errore che non dovresti fare.

Le piastrelle piccolissime sono difficili da pulire e in un bagno piccolo, scegliere questa tipologia, equivale a farsi un autogol. Anche perché, un disegno laborioso e complesso, andrebbe valorizzato guardandolo alla giusta distanza. Ciò significa che, se il tuo bagno è di piccole dimensioni, rischi di stancarti presto o di non gradire affatto l’effetto finale.

Se proprio non vuoi rinunciare al mosaico, circoscrivi la sua presenza all’area intorno al lavabo, oppure utilizzalo per decorare la parete della doccia. In ogni caso non usare mai troppi colori: l’effetto finale sarebbe caotico.

errori-da-non-fare-piastrelle-bagno-piccolo (8)

4. Piastrella decorata con formato troppo grande

Le piastrelle con un grande formato sono sempre la scelta giusta per un bagno di piccole dimensioni. Tuttavia, questo è valido solo se si scelgono piastrelle a tinta unita: chi predilige tipologie molto decorate e con un grande formato, presto o tardi dovrà fare i conti con il problema degli angoli.

I rivestimenti di grandi dimensioni vanno comunque adattati al tipo di ambiente; con una piastrella eccessivamente decorata rischieresti di buttare via gran parte di essa, quando servirà a rivestire dei piccoli angoli o dei punti irregolari. Inoltre, rischi che il disegno rimanga mutilo: l’effetto finale, quindi, non sarà come te lo aspettavi.

errori-da-non-fare-piastrelle-bagno-piccolo (5)

5. Scegliere stili differenti

Questo è un errore che compromette tutta la riuscita del bagno! La scelta di stili, formati e colori differenti per lo stesso ambiente genera soltanto confusione. Se non sai deciderti sul tipo di piastrella da adottare in un bagno piccolo, chiedi il parere di un esperto che saprà risolvere tutti i tuoi dubbi, indirizzandoti verso una tipologia adatta alle tue esigenze.

Prenditi il tempo necessario per riflettere: si tratta di una scelta importante e sei solo tu che puoi prendere la decisione finale. Visualizza l’effetto che vorresti ottenere e punta a un tipo di rivestimento che riveli il carattere dell’ambiente sottolineando lo stile dominante.

errori-da-non-fare-piastrelle-bagno-piccolo (2)

6. Non considerare l’effetto della luce

A causa della fretta si commettono più errori, di quanti, invece, se ne evitano grazie a un’attenta riflessione. Se hai individuato più tipologie di piastrelle, ma non sai decidere quale potrebbe fare al caso tuo, chiedi di portare a casa dei campioni, per vedere se l’effetto della luce naturale rende allo stesso modo sulla piastrella.

Potrebbe sorprenderti scoprire che, una mattonella che  non avevi considerato giusta, sia in realtà quella più adatta a valorizzare il tuo bagno. Tieni presente che la luce naturale varia più volte durante il giorno, ed è percepita in modo diverso in base al punto di esposizione del bagno. Ecco perché, prima di scegliere un colore preciso, è sempre il caso di provare direttamente un campione sulla parete.

errori-da-non-fare-piastrelle-bagno-piccolo (1)

7. Colori troppo scuri

I colori intensi o troppo scuri sono adatti a un bagno di grandi dimensioni, in quanto rimpiccioliscono otticamente l’ambiente assorbendo tutta la luce presente. In un bagno piccolo, invece, sono più adatti i colori neutri e le tinte pastello, che illuminano e uniformano l’ambiente, donando calore e un senso di accoglienza e di comfort.

errori-da-non-fare-piastrelle-bagno-piccolo (3)

Errori piastrelle bagno piccolo: immagini e foto

Quali sono gli errori da non fare nella scelta delle piastrelle per il bagno piccolo? In questa galleria di immagini abbiamo inserito tutti gli sbagli più frequenti che invece bisognerebbe evitare, se si vuole valorizzare un bagno di piccole dimensioni. Scoprile tutte!

 

Patrizia D'amora
  • Laurea in Giornalismo e Cultura editoriale
  • Autore specializzato in Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica