Aspiratore elettrico: tutto quello che c’è da sapere per la scelta giusta

Ti serve un aspiratore elettrico per il tuo giardino ma non sai orientarti nella scelta? Certo, potrebbe non essere facile ma, dopo aver letto questo articolo, ci riuscirai. 

Aspiratore elettrico tutto quello che c’è da sapere per la scelta giusta 5

Prima di procedere all’acquisto di un aspiratore elettrico bisogna cercare di capire a cosa serve questo attrezzo e se ne hai realmente bisogno. In generale, può essere utilizzato per la cura di uno spazio aperto, come un giardino. L’aspiratore elettrico può essere usato sia dal punto di vista domestico che professionale. Viene adoperato per rimuovere le foglie secche da prati e vialetti. Può essere considerato come una sorta di completamento elettrico ad un rastrello manuale.

L’aspiratore elettrico diventa fondamentale soprattutto in autunno, quando le foglie cadute dagli alberi invadono il giardino. Grazie all’aspiratore, le foglie possono essere radunate efficacemente anche per realizzare, eventualmente, del compost. Gli aspiratori possono raccogliere le foglie aspirate all’interno di un sacco. Alcuni modelli, oltre ad aspirare, sono in grado anche di triturare.


Leggi anche: Impianto elettrico: tutto quello che c’è da sapere

Il prezzo di questo attrezzo può variare a seconda delle caratteristiche e della tipologia di modello e raggiungere anche gli 800 euro. Ad esempio, ne esistono con trituratore, con motore a scoppio oppure elettrici con filo o batteria, come quelli che tratteremo in questo articolo.

Aspiratore elettrico tutto quello che c’è da sapere per la scelta giusta 1

Aspiratore elettrico: funzionamento

Le prestazioni dell’aspiratore elettrico sono importanti e bisogna valutarle prima di procedere al suo acquisto.

La velocità del soffio è il primo parametro che inizieremo a considerare. Può variare tra i 150 e i 500 km/h. Non è detto che un dispositivo con una velocità troppo alta sia il migliore. Un soffio troppo veloce, infatti potrebbe dar vita a delle problematiche. Ad esempio, se nel tuo vialetto c’è la ghiaia potrebbe essere spostata via. A tal proposito, può essere utile la funzione che permette di modulare il soffio, con diverse velocità.

Il secondo parametro da tenere presente è la portata del soffio ovvero quanta aria l’aspiratore può emettere in un solo minuto. Si tratta di un parametro che è misurato in metri cubi al minuto e varia da 8 a 15. Quanto più è alta la portata tanto più materiale potrà essere spazzato via, in meno tempo.

Il terzo ed ultimo parametro si chiama rapporto di triturazione. Si tratta di un parametro presente soltanto in alcuni modelli. Il suo rapporto varia tra 1:10 e 1:18. Cos’è? Nient’altro che il tempo di riempimento del sacco di raccolta. Tanto più è alto, tanto più materiale potrà essere aspirato.


Potrebbe interessarti: Visura catastale: tutto quello che c’è da sapere

foglie-secche-600×403.jpg

Aspiratore elettrico: alimentazione

L’alimentazione dell’aspiratore elettrico si distingue in: a filo e a batteria. Generalmente, l’altra tipologia di alimentazione, ovvero quella a motore a scoppio, è montato su aspiratori professionali che sono pesanti da manovrare.

Un aspiratore elettrico con alimentazione a filo annovera, tra i vantaggi, quello di non scaricarsi mai. Se collegato alla spina della corrente, infatti, l’aspiratore avrà autonomia illimitata. Il cavo, però, potrebbe ostacolare il lavoro sia perché ci si potrebbe inciampare, sia perché limita i movimenti. Problema che potrebbe essere aggirato con l’aiuto di una prolunga.

Un aspiratore elettrico con alimentazione a batteria, ha una notevole comodità poiché non presenta le limitazioni dovute al filo. Naturalmente, a seconda dell’ampiezza del terreno su cui dovrai utilizzarlo, l’autonomia della batteria dovrà essere proporzionata. Inoltre, devi considerare che gli aspiratori a batteria sono, generalmente, meno potenti rispetto a quelli a filo.

Aspiratore elettrico tutto quello che c’è da sapere per la scelta giusta 4

Aspiratore elettrico: struttura

La struttura fa riferimento a tutti gli elementi che compongono l’aspiratore elettrico che sono, tra gli altri, sacco di raccolta, ventola, impugnatura e bocchettoni.

Per quel che riguarda il volume del sacco, è importante dotarsi di un sacco che sia idoneo alle tue necessità. Generalmente, il volume di un sacco può essere compreso tra i 30 ed i 50 litri. Tanto è inferiore il volume del sacco, tanto più leggero e maneggevole sarà l’aspiratore. Ovviamente, un sacco di volume inferiore richiederà vuotature più frequenti. Per contro, i sacchi molto grandi, una volta riempiti, potrebbero essere molto pesanti da trasportare. 

Per quel che riguarda le ventole, queste dovrebbero essere di metallo e, la loro forma, può variare a seconda del modello.

Per quel che riguarda l’impugnatura, invece, può essere sia singola che doppia. Quest’ultima tipologia di impugnatura ti permetterà di lavorare con più facilità e meno fatica.

Veniamo, poi, ai bocchettoni, la cui forma deve essere pensata per garantire un’aspirazione perfetta. Un bocchettone lungo ti permetterà di poter raggiungere anche angoli più nascosti. Se ci sono le ruote, il tuo lavoro di aspirazione sarà molto più semplice.

Anche il peso è da considerare. Tieni a mente che, un aspiratore elettrico, generalmente, non supera i 5 chili. Inoltre, tieni presente che, più un soffiatore sarà grande, meno sarà maneggevole.

Aspiratore elettrico tutto quello che c’è da sapere per la scelta giusta 1 (1)

Aspiratore elettrico: tutto quello che c’è da sapere per la scelta giusta – foto e immagini

Sei riuscito a capire quale può essere l’aspiratore elettrico giusto per le tue esigenze? Speriamo davvero di averti dato una mano.

Rita Paola Maietta
  • Giornalista Pubblicista dal 2010
  • Laurea Magistrale in Scienze della Comunicazione
  • Master in Comunicazione, specializzazione in Design, Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti su speciali, guide e novità riguardo il mondo della casa e giardinaggio. Aggiornati dai nostri esperti di botanica e dell'arredo casa.