Abbellire il legno con il Decoupage


Primer e smalti. Come scegliere le immagini? Quali accorgimenti avere? Come decorare con personalità? Vediamo come ridare vita agli oggetti in legno con il decoupage.

decoupage-sul-legno13


Hobby da coltivare nel tempo libero o semplice modo per rivalorizzare un oggetto vintage e renderlo unico e personale. Gli appassionati dell’upcycling sono amanti del decoupage e riescono a rendere affascinanti anche piccoli oggetti, o veri e propri mobili, e dar vita ad un pezzo dal valore inestimabile perché creato con le proprie mani.

E’ un ottimo modo non solo per decorare il legno, tramite il decoupage infatti si può ridar vita anche ad oggetti in vetro, ceramica, coccio e metallo, basta utilizzare i giusti prodotti per poter ottenere un lavoro ben fatto e duraturo nel tempo.

decoupage-sul-legno12

Il materiale in legno, così come il coccio sono quelli che meglio si prestano a questa pratica perché la loro natura porosa ed assorbente permette ai ritagli di giornale ed agli smalti di fissarsi bene sulla superficie.


Leggi anche: Decorare una cornice con la carta di giornale

Ultimamente questa tecnica è stata considerare una vera e propria arte e ci permetterà di realizzare fantastici oggetti da sfoggiare in più punti dell’appartamento, dando un tocco originale agli spazi.

Al contempo dedicare del tempo a se stessi o ad una tecnica così leggera e rilassante, permette di ridurre lo stress ed alleggerire le tensioni accumulate durante dal giornata.

decoupage-sul-legno11


La storia

Dalle origini molto antiche, questa tecnica prende il nome dal francese “couper” che significa tagliare, aspetto fondamentale della tecnica stessa che si basa sui ritagli di giornale da applicare sugli oggetti.

L’applicazione prevede l’utilizzo di una colla adacqua, con la quale verranno fissati i ritagli colorati e non, con l’obbiettivo principale di migliorare le condizioni estetiche dell’oggetto.

decoupage-sul-legno10

Il decoupage veniva utilizzato anche nel medioevo dove gli amanuensi decoravano i manoscritti che esponevano nelle chiese, ma arrivò in Europa solo grazie alle influenze orientali. In italia venne introdotto dai mobilieri veneziani che usavano questa tecnica sugli antichi mobili ai quali volevano conferire un aspetto tipico del mobilio cinese.

Materiali necessari

Dopo aver scelto l’oggetto da decorare, che può essere un piccolo soprammobile come un portagioie oppure un vaso fino ad un vero e proprio mobile, rinvenuto in soffitta ed ormai da buttare, bisogna armarsi di tanta pazienza ed alcuni utensili necessari.

I ritagli di giornale rappresenteranno strumento decorativo vero e proprio, dai fiori, ai ritratti, immagini di animali o semplici scritte, qualsiasi immagine può diventare utile ed affascinante per la decorazione. Basterà ritagliarne i bordi, sia in maniera approssimativa e stilizzata che con minuzia nel dettaglio.

decoupage-sul-legno9

Oltre alle forbici ed al taglierino, vi serviranno dei pennelli di varie dimensioni per poter applicare non solo la colla ma anche i primer e lo smalto finale. E’ buona usanza utilizzare un pennello specifico per ogni additivo utilizzato, onde evitare di creare miscugli chimici che potrebbero rendere vano il lavoro, se non rovinarlo del tutto.

Per aiutarsi ad applicare le immagini e magari dargli anche un effetto invecchiato, potremmo utilizzare una spugnetta che ci potrà servire anche qualora volessimo utilizzare del mordente per modificare il colore del legno stesso.

decoupage-sul-legno8

La colla vinilica vi servirà per fissare i ritagli di giornale; la carta smerigliata a finitura sottile servirà per eliminare possibili imperfezioni; un prodotto antitarlo se stiamo trattando un mobile antico o comunque in disuso; delle vernici di finitura per abbellire l’oggetto e poterlo pulire senza rischiare di rovinarlo.

Consigli utili

Per la scelta dei colori, qualora non si vogliano utilizzare solo i fogli di giornale, prediligere quelli acrilici che hanno una rapida asciugatura.

La colla ad acqua tipica della tecnica va applicata più volte con una pennello piatto e fatta asciugare bene per evitare che i fogli di giornale si spostino o si rovinino. Per dare una venaturadorata, o un tocco di luce e di lusso, basta utilizzare un’elegante polverina definita porporina, oro, argento, rame o di qualsiasi materiale si voglia utilizzare per impreziosire.

decoupage-sul-legno7

Questa aggiunta alla colla oppure al colore acrilico oro, renderà pregiato l’oggetto visto che si infiltrerà nelle crepe dell’oggetto stesso.

La vernice utilizzata a fine lavoro non ha lo scopo solo di fissante ma tenderà a proteggere tutto il lavoro. Può essere scelta sia con effetto finale traslucido che opaco e ci permetterà di rendere più durevole nel tempo l’oggetto e poterlo pulire senza preoccuparsi del deperimento del lavoro.

decoupage-sul-legno6

Prima di decorare bisogna pensare anche al punto ed alla stanza nella quale l’oggetto verrà collocato, da qui possiamo passare alla scelta dei ritagli che dovranno comunque abbinarsi allo stile generale, nonché alle nuance della stanza stessa.

Se invece l’articolo diverrà protagonista o tocco estroso della stanza possiamo spingerci nella scelta dei soggetti dei ritagli, così da conferire un aspetto accattivante all’angolo nel quale l’oggetto verrà posto.

decoupage-sul-legno5

Regole base

Prendere come oggetto in esame un articolo un pò datato e quindi soggetto al passare del tempo, del quale ne dimostra gli effetti sul materiale stesso, potrà darvi spunto per valorizzare questi segni stessi.

Per ottenere un lavoro finale perfetto bisogna prima lavorare l’oggetto con la carta vetrata per renderlo leggermente ruvido ed eliminare le impurità, cosicché la colla potrà fissare al meglio le stampe.

decoupage-sul-legno4

Il legno va trattato con un primer e se vogliamo ottenere una base monocromatica basterà utilizzare sopra una tinta acrilica. La colla vinilica andrà diluita con l’acqua e con questa applicheremo le immagini precedentemente ritagliate, per enfatizzare la presa della colla si può applicare anche un leggero velo dietro l’immagine stessa, questo faciliterà anche il posizionamento sull’oggetto.

Per eliminare le bolle d’aria ci si può aiutare con una spugnetta che darà vita anche ad un fantastico effetto plissettato.

decoupage-sul-legno3

Il passaggio fondamentale è il momento dell’asciugatura durante la quale non bisogna avere fretta onde evitare che la vernice da applicare a fine lavoro possa mischiarsi con la colla stessa e dar vita a zone con accumuli anti estetici. La vernice di finitura rappresenterà il passaggio finale e la fine del lavoro.

decoupage-sul-legno1

Galleria delle immagini per Abbellire il legno con il Decoupage

Simona Commara
  • Laurea in scienze della nutrizione Unical 105/110
  • Socio junior federazione FIF
  • Corsista Personal Trainer certificata
  • Fonte Google News

Commenti: Vedi tutto