10 idee per realizzare un orto con materiali da riciclo


Come realizzare un piccolo orto? Quali materiali da riciclo usare? pallet, gusci d’uovo, sacchetti di plastica. Prova a riutilizzare materiali destinati alla spazzatura. 10 idee innovative per creare un orto usando materiali riciclati.

orto-materiali-riciclati-2


Il giardinaggio è un tema che appassiona sempre più persone incuriosite dalla possibilità di produrre in maniera autonoma verdure e ortaggi per garantirsi sulla propria tavola alimenti genuini e perchè no per sentirsi realizzati e capaci! Infatti dilettarsi con un piccolo orto è un impegno che appaga lo spirito, permettendoti di stare a diretto contatto con la natura e di impiegare in modo utile le ore di svago.

Se tutto ciò è anche economico e in linea con il rispetto ambientale hai un motivo in più per provare a farlo a casa tua! Riciclando o riutilizzando materiali di scarto puoi ottenere il piccolo spazio perfetto per realizzare il tuo orticello: in cortile, sul balcone, in terrazzo qualunque spazio esterno può essere sfruttato.


Leggi anche: Idee risparmio per la scuola

Esistono varietà di verdure ed ortaggi che possono crescere rigogliosi in uno spazio ridotto o addirittura vivere in contenitori tutto l’anno. Con queste 10 facili idee puoi provare a coltivare cose gustose con le tue mani, utilizzando materiali che avevi deciso di buttare via.

orto-materiali-riciclati-12


1. Vecchio lavabo

Magari hai ristrutturato casa o è il tuo vicino che sta rimodernando l’appartamento e potresti avere per le mani un lavandino di ceramica o ghisa che può diventare il supporto ideale dove installare il tuo orto. Dato che ha già il drenaggio, poiché è dotato di scarico per l’acqua devi solo provvedere a riempire il suo fondo di ghiaia, ricoprirlo col terreno e passare alla semina: prova rucola e coriandolo per arricchire le tue insalate, di facile coltivazione non hanno bisogno di tante cure durante la loro crescita.

orto-materiali-riciclati-11

2. Fioriera in pallet

Le pedane di pallet in legno sono facili da reperire in qualsiasi supermercato della tua zona perchè molto spesso dopo aver scaricato la merce in magazzino non sono più riutilizzate. Quindi prova a creare una fioriera meglio se munita di 4/5 ruote per permettere lo spostamento e con un pò di abilità assemblale alla base.

Tutto ciò che ti serve in seguito è una bella quantità di terriccio e tanta passione! Ideali per questo tipo di struttura poco profonda sono le erbe a foglia verde e altre colture con radice corta come ad esempio qualche piantina di insalata fresca e deliziosa come contorno per le tue pietanze preferite.

orto-materiali-riciclati-4

3. Gusci d’uovo

Quando prepari la frittata non buttare i gusci né il loro contenitore portauova perchè ti serviranno per creare un mini orticello. Non solo molto simpatica questa idea è utile anche se vuoi ripiantare le piantine che nasceranno in un vaso più grande o direttamente in giardino.

Prima dell’uso si consiglia di lavare i gusci e di metterli in forno a 54 C° per 20 minuti, uccidendo eventuali batteri. Successivamente riempili con il compost e semina uno o massimo tre semi aggiungendo un goccio di acqua. Se decidi di ripiantare dopo la germogliazione la piantina, assicurati di rompere il guscio sotto per far passare le radici nel terreno.

orto-materiali-riciclati-13

4. Rotoli di carta igienica

Elemento che tutti a casa si ritrovano in continuazione a dover buttare è la bobina del rotolo di carta igienica. Queste essendo composte di cartone sono ottime per far crescere la maggior parte delle piante, in particolar modo fagioli, fave e piselli. Molto semplicemente dopo la loro nascita le piantine potranno essere inserite in uno spazio più grande senza doverle rimuovere dall’involucro poiché biodegradabile: riempile di terriccio e posizionane più di una magari su un vassoio poi passa a piantare i semi.

orto-materiali-riciclati-8

5. Bicchieri di carta

I bicchieri di carta utilizzati per il caffè o per le bevande sono fatti per contenere liquidi e quindi risultano più resistenti dei rotoli di carta igienica: al loro interno le piante possono restare in crescita più a lungo.

Potresti risciacquarli dopo aver bevuto il tuo caffè o recuperarli chiedendo al bar della zona per fartene conservare qualcuno. Dunque pratica un forellino per il drenaggio, aggiungi il terreno e le tue piante avranno una casa riciclata pratica e graziosa dove vivere.

orto-materiali-riciclati-1

6. Vassoio per alimenti

Ogni qualvolta acquisti al supermercato funghi, fragole ed altra frutta e verdura porti a casa anche quella simpatica vaschetta che li contiene. Quale luogo migliore per far crescere le tue piantine? Assicurati di aver realizzato alcuni fori sul fondo per il drenaggio aiutandoti con un ago e inserisci terreno quanto basta per riempirla completamente.

Più vassoi insieme sul tuo balcone ti aiuteranno ad avere una meravigliosa piccola coltivazione ed inoltre quando rimuovi il tuo raccolto puoi sciacquarli e conservarli per riutilizzarli in seguito.

orto-materiali-riciclati-9

7. Sacchetti di plastica

Gli utilissimi sacchetti di plastica riutilizzabili per la spesa hanno possono diventare contenitori per la coltivazione pratici e capienti. Innanzitutto pratica dei fori sul suo fondo per realizzare un drenaggio efficiente per mantenere umido ma non bagnato il terreno. In seguito aggiungi tutta la terra necessaria fino a circa 1 pollice dalla parte superiore del sacchetto. Passa poi a piantare le erbe e le verdure che più ti piacciono: puoi posizionare le stesse abbastanza vicine tra loro per favorire più raccolto.

orto-materiali-riciclati-3

8. Cassetti

Comodini e comò vecchi destinati alla discarica possono prendere vita sul tuo terrazzo o sul balcone sotto forma di vaso per contenere un bellissimo orto. Dopotutto la dimensione è giusta e dopo aver praticato i forellini sul fondo del cassetto prepara la tua miscela di terreno e passa a coltivare patate, pomodori e piselli.

Un trucco per recuperare spazio può essere quello di disporli l’uno sull’altro aiutandoti con alcune staffe o con un carrello portavasi, oppure appendendoli al muro o ancora applicandoli al balcone come delle vere e proprie fioriere.

orto-materiali-riciclati-5

9. Fusti di plastica

Alcune persone utilizzano, invece delle classiche bottiglie d’acqua, dei fusti di plastica della capienza di 5/6 l. Questi possono essere usati per contenere l’orto dopo aver tagliato la parte superiore e aver praticato su quella inferiore numerosi fori per la fuoriuscita dell’acqua in eccesso.

D’altra parte se ne può fare anche un altro uso ingegnoso facendole diventare delle mini serre rimuovendo la parte sottostante e montandole su altre piante già in crescita per mantenerle calde e per proteggerle dalle intemperie o da alcuni insetti insidiosi.

orto-materiali-riciclati-7

10. Scatole di latta

Comuni in qualsiasi dispensa i barattoli di latta che contengono sughi, legumi e altri alimenti dopo l’utilizzo finiscono nella spazzatura e risultano oltretutto difficoltosi da smaltire. Crea il tuo orto servendoti di questi contenitori: dopo averli sciacquati e forati sul fondo con la dovuta cautela lasciagli il compito di custodire le tue piantine. Grazie alle loro dimensioni ridotte puoi raggrupparne diversi insieme magari posizionandoli su un davanzale o appesi al muro del balcone.

orto-materiali-riciclati-6

Galleria foto 10 idee di orto con materiali riciclati

Antonella Palumbo

Commenti: Vedi tutto