10 cose da fare prima di accendere la stufa

Patrizia D'amora
  • Dott. in Giornalismo e Cultura editoriale

Quali cose bisognerebbe fare quando si decide di avviare la stufa per la prima volta? Scopri tutto ciò che dovresti fare prima di accendere il fuoco: controlli e manutenzione, pulizia generale e consigli pratici per ridurre le fuoriuscite di fumo in casa.

stufa-pellet-senza-canna-fumaria-1

Con l’avvento della stagione fredda si dà inizio anche all’accensione di stufe e camini, che dovranno essere alimentati continuamente durante i prossimi mesi per mantenere la casa calda e asciutta. Prima di accendere il fuoco, però, bisognerebbe sempre prestare particolare attenzione alla manutenzione dell’impianto di riscaldamento.

In più, c’è da considerare con largo anticipo la corsa al rifornimento di combustibile, un fattore cruciale per assicurarsi che la stufa funzioni a dovere. Sia che si tratti di legna, sia che si tratti di pellet, è importante scegliere una materia prima di qualità, che generi sufficiente calore e limiti la quantità di fumo immessa nell’ambiente.

In altre parole una stufa necessita di accortezze che, non solo servono ad aumentarne il rendimento, ma migliorano anche le sue prestazioni, evitando il rischio di pericolosi incidenti domestici. Dai controlli straordinari alla manutenzione ordinaria, ecco quali sono le 10 cose da fare prima di accendere la stufa per la prima volta.

Legna,

1. Pulizia della canna fumaria

cose-da-fare-prima-di-accendere-stufa (1)

A causa della combustione prolungata, sulle parti interne della stufa si accumulano fuliggine e creosoto. Questi elementi tendono ad attaccarsi alle pareti della canna fumaria e, con il passare dei mesi, si solidificano, rendendo più difficile il processo di combustione.

Approfitta dei mesi estivi per richiedere la pulizia delle parti interne, in modo da poterla avviare prima della prossima stagione. Se si utilizza la stufa per tutto il periodo invernale, non trascurare la pulizia e l’ispezione della canna fumaria: in questo modo potrai accendere il fuoco in totale sicurezza e assicurarti sempre ottime prestazioni dalla tua stufa.

2. Pulizia della camera di combustione

cose-da-fare-prima-di-accendere-stufa (2)

La pulizia della camera di combustione è un’operazione da eseguire tutti i giorni, proprio prima di accendere la stufa. Aspira i residui di cenere e dai una pulita al vetro della stufa con uno straccio bagnato e ben strizzato. La pulizia giornaliera serve ad eliminare i residui di cenere che potrebbero affievolire la fiamma di accensione, generando troppo fumo.

Piccola dritta: se la stufa è a legna, conserva i pezzi di carbone rimasti sistemandoli sulla griglia di accensione, in modo da creare un letto pressoché uniforme. Su di essi, poi, andrai a sistemare la piramide di legna e di rametti che ti consentiranno di creare una brace viva e ben alimentata dal basso.

3. Controllo delle guarnizioni

cose-da-fare-prima-di-accendere-stufa (3)

Il controllo delle guarnizioni rientra tra le operazioni di routine che vengono svolte in fase di ispezione annuale. Una stufa funziona a dovere quando tutte le sue parti sono integre e pulite: le guarnizioni svolgono il compito di sigillare ermeticamente la camera di combustione evitando che il fumo o le scintille si riversino all’esterno.

Con il tempo tendono a usurarsi a causa dell’intensità di calore a cui sono sottoposte quotidianamente. Se ti accorgi che ci sono parti che tendono a staccarsi o che risultano consumate, rivolgiti al tuo rivenditore di fiducia per una sostituzione immediata.

4. Controllare integrità dei rivestimenti

dove-mettere-la-stufa-a-legna-idee

Anche questo step rientra tra le operazioni di manutenzione straordinaria da fare una volta all’anno. Il controllo dell’integrità dei rivestimenti è necessario per scongiurare pericolosi incidenti: anche una sola piccola crepa nelle pareti della canna fumaria potrebbe generare un incendio difficile da domare.

Lo stesso discorso vale per eventuali rivestimenti che coprono la struttura della stufa. Tutti i materiali utilizzati resistono al calore intenso ma con il tempo tendono a perdere efficacia accumulando umidità all’interno. Un controllo annuale sullo stato dei rivestimenti servirà a prevenire interventi successivi più costosi e invasivi.

5. Rifornimento di combustibile

pellet-tronchetti (8)

Rifornisciti in tempo, prima di accendere la stufa per l’inverno. Se possiedi una stufa a legna, acquista per tempo legno secco ben stagionato, oppure lascia che il legno si asciughi bene prima di procedere all’accensione. Bruciare legno verde genera molto più fumo e una quantità maggiore di fuliggine che tende a sporcare prima le pareti della canna fumaria.

Se possiedi una stufa a pellet, invece, non aspettare l’inverno prima di fare rifornimento. I sacchetti di pellet di migliore qualità terminano prima del previsto e, accontentarsi di acquistare un pellet scadente, non solo ti costringerà a spendere di più (il pellet scadente si consuma in fretta e non genera abbastanza calore), ma potrebbe anche causare problemi al comparto interno della stufa, bloccandola senza preavviso.

6. Sistemare il carico di legna

attrezzi tagliare legna ardere 1

Esistono vari metodi di accensione che dipendono dalla sistemazione del carico di legna. A nostro avviso, quello migliore e che genera una quantità minore di fumo consiste nella sistemazione a piramide.

Sulla grigia di combustione si dispongono pezzi di legno stagionato medio-grossi, mentre in alto vanno sistemati pezzi di legno tenero o piccoli rametti che serviranno ad avviare la combustione.

Tutti i pezzi di legno vanno incastrati tra di loro per formare una sorta di piramide con uno spazio vuoto al centro, che andrà occupato da fogli di giornale accartocciati e da tavolette accendi fuoco.

7. Apertura delle prese d’aria

cose-da-fare-prima-di-accendere-stufa (7)

Una volta sistemato il carico di legna sulla griglia di combustione, assicurati di aprire tutte le prese d’aria della stufa. Generalmente ce ne sono due, una posta in basso e l’altra collocata in alto. Nella fase di pre-accensione dovrebbero essere entrambe aperte, per consentire alla fiamma di avviarsi naturalmente. In seguito ti spiegheremo come regolarle per mantenere la fiamma viva e per evitare dispersioni di fumo nell’ambiente.

8. Aprire la saracinesca della canna fumaria

cose-da-fare-prima-di-accendere-stufa (4)

La saracinesca della canna fumaria è una piastra che serve a deviare il fumo all’esterno e che ha il compito di regolare o fermare un tiraggio eccessivo. Nel momento dell’accensione assicurati che sia totalmente aperta, per evitare che il fumo entri nell’ambiente: basta tirare la maniglia posta lateralmente alla canna fumaria.

9. Accendere il fuoco

cose-da-fare-prima-di-accendere-stufa (6)

È arrivato il momento di accendere il fuoco, ma ti consigliamo di farlo usando la massima prudenza. Ricorda di non utilizzare mai solventi chimici per agevolare le fiamme, in quanto inutili e pericolosi. Basta inserire un fiammifero acceso sotto i giornali e le tavolette accendi fuoco, attendendo che la combustione abbia inizio.

In questa fase lascia la porta della stufa aperta per favorire la combustione. Per agevolare il processo potresti aprire la finestra più vicina alla stufa e attendere che la fiamma inizi a crescere. Quando i rametti più secchi cominceranno a prendere fuoco, potrai chiudere completamente la porta della stufa: questo aiuterà il tiraggio del fumo verso la canna fumaria.

10. Regolare le prese d’aria

cose-da-fare-prima-di-accendere-stufa (5)

Ora che il fuoco è stato avviato, è arrivato il momento di regolare le famose prese d’aria della stufa in modo da tenere sotto controllo la combustione.

Lo sfiato in basso aiuterà il fuoco a espandersi dal basso verso l’alto, alimentando la combustione delle tavolette e dei giornali in maniera graduale, e limitando le fastidiose uscite di fumo nell’ambiente. Quando la fiamma inizierà a bruciare il legno disposto alla base della torre, chiudila lentamente per bloccare il flusso d’aria che arriva dal basso.

La presa d’aria posta in alto serve ad alimentare le fiamme una volta avviata l’accensione nella camera: se ti accorgi che il legno sta bruciando un po’ troppo, puoi chiuderla per diminuirne la combustione e per tenere sotto controllo la fiamma.

Cosa fare prima di accendere la stufa: immagini e foto

Se hai perso qualche step, ecco quali sono le operazioni da fare prima di accendere la stufa. Sfoglia le immagini della galleria e riguardale tutte.