10 colori che invecchiano casa

Patrizia D'amora
  • Laurea in Giornalismo e Cultura editoriale
  • Autore specializzato in Arredamento, Lifestyle

Se vuoi che la tua casa abbia sempre un aspetto fresco e al passo con i tempi, il colore è di sicuro la tua arma vincente per conferire un’armonia generale e duratura, in grado di resistere alle mode e al tempo. Ma se temi di scegliere colori di cui potresti pentirti in seguito, segui i nostri consigli: ecco i 10 colori da evitare per non invecchiare la casa.

errori-dipingere-pareti-4

Ebbene si, anche i colori, se usati nel modo giusto, hanno il potere di ringiovanire la casa. Questo significa che alcuni di essi, al contrario, hanno il potere di invecchiare la casa, conferendole inevitabilmente un aspetto fuori moda, nonostante la scelta di un arredamento in stile moderno all’ultimo grido.

Quindi se vuoi che la tua casa abbia sempre un aspetto fresco e brillante, resistendo alle mode e al trascorrere del tempo, scopri subito quali sono le tinte da evitare assolutamente quando si arreda casa: ecco i 10 colori che invecchiano casa.

errori-dipingere-pareti-6


Leggi anche: Color Tortora: Arredare casa con stile

1. Bianco opaco

Il bianco è sinonimo di purezza e di pulizia, ma scegliere per le pareti una vernice con finitura opaca non è molto saggio. Oltre a conferire un aspetto piuttosto spento agli ambienti, si rischia di evidenziare gli eventuali difetti della parete.

Inoltre le vernici opache tendono a sporcarsi molto più facilmente, e sono soggette a sgretolamenti che ti costringono a ritinteggiare i muri nel giro di poco tempo. Se vuoi un risultato brillante e duraturo, opta per un tipo di vernice lavabile con una texture bianco brillante, in grado di ravvivare le pareti grazie ai riflessi della luce naturale.

errori-dipingere-pareti-1

2. Color crema

In passato il color crema era una delle tonalità più utilizzate per valorizzare le pareti di una casa in stile classico. Ma le mode tendono a evolversi rapidamente, e oggi, usare il color crema per dipingere le pareti, significa condannare la propria abitazione a un aspetto alquanto démodé.

Una valida alternativa al crema è il color vaniglia, un neutro molto luminoso che sarà anche uno dei colori protagonisti delle tendenze d’arredo per il 2021.

Il color vaniglia è perfetto per uno stile di arredamento classico, ma può essere utilizzato anche in un contesto più moderno, specialmente per illuminare ambienti di piccole dimensioni.

errori-dipingere-pareti-9

3. Grigio chiaro

Il grigio chiaro è un colore jolly sempre attuale, perfetto per chi non ama i contrasti troppo netti tra bianco e nero. Ma un arredamento totalmente grigio rischia di “ingrigire” l’atmosfera e di renderla particolarmente piatta e anonima.

Per evitare questa situazione cerca di movimentare l’arredamento, giocando con l’alternanza di toni chiari e toni scuri. Infine illumina gli spazi, attraverso pochi – ma sapienti – accenni di colore.

Tra le nuance più indicate ci sono i colori pastello e, in particolare, il rosa cipria: grigio e rosa sono un’accoppiata vincente per dare alla casa un aspetto fresco e raffinato.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

catalogo-ikea-2021-grigio

4. Beige

C’è chi pensa che utilizzare i colori neutri sia sempre una garanzia di successo, ma non considera che le mode tendono rapidamente a cambiare. Quindi, se si ragiona a lungo termine. affidarsi totalmente a un colore ritenuto evergreen è in realtà una sicura garanzia di fallimento.

E’ il caso del beige, un colore che in passato veniva utilizzato praticamente per qualsiasi cosa, dai mobili alla tappezzeria, dalla pavimentazione fino ai complementi d’arredo. Se non vuoi correre il rischio di trasformare la tua abitazione nella fotocopia della casa della nonna, evita assolutamente questo colore.

Ma se proprio non vuoi rinunciare al beige, utilizzalo con parsimonia, affiancandolo a colori più forti e intriganti, come il rosso, il verde e il blu, in grado di riscaldare l’atmosfera e conferire maggiore personalità agli ambienti.

soggiorno-beige-3

5. Verde avocado

Questa particolare tonalità di verde era di gran moda negli anni ’70, ma da allora sono trascorsi quattro decenni, grazie ai quali siamo riusciti a relegare questo colore sul fondo del cassetto dei ricordi. Quindi, se il tuo obiettivo è quello di dare alla casa un aspetto fresco e luminoso, meglio optare per altre tonalità di verde.

Per esempio il verde menta e il verde acqua sono due colori molto attuali e conferiscono agli ambienti un tocco di colore brioso e naturale, in grado di illuminare senza risultare invadente: sapevi che il verde avocado in camera da letto è assolutamente sconsigliato? Pare, infatti, che non sia molto adatto per conciliare il riposo notturno.

errori-pareti-camera-da-letto-05

6. Rosa

Questo colore va usato con assoluta parsimonia. Anche se si tratta della tua nuance preferita, cedere alla tentazione di arredare gli ambienti utilizzando soltanto il rosa si rivelerà un vero disastro. Il rischio è di trasformare la propria abitazione in una casa delle bambole molto artefatta, con un’atmosfera eccessivamente leziosa.

Questo pericolo va assolutamente scongiurato attraverso l’impiego dei neutri, in grado di smorzare il carattere sdolcinato di questo colore. Utilizza pochi tocchi di rosa, destinandoli o alle pareti o agli arredi: usarlo per tutto l’arredamento trasformerà inevitabilmente la tua casa in museo.

soggiorno-classico-rosa-grigio-avorio

7. Pastelli polverosi

I colori pastello con effetto polvere rendono la stanza piuttosto opaca e spenta, nonostante si tratti di tonalità chiare, molto indicate per ambienti di piccole dimensioni.

Senza contare che questi colori andavano di moda negli anni ’80: se ami i colori pastello e non vuoi assolutamente rinunciarci, opta per tonalità pastello più decise, mentre per le pareti meglio puntare su una vernice dalla finitura brillante e luminosa.

colori-evergreen-per-la-casa-rosa-cipria

8. Viola

Il viola è un colore spirituale molto difficile da abbinare agli arredi o alle pareti della propria casa. Tra gli anni 70 e gli anni 80, invece, rappresentava una tonalità di rottura con il passato e ritrovarselo in casa non era poi così difficile.

Ma oggi, a meno che non si voglia ricreare appositamente un’ambientazione vintage, è meglio tenersene alla larga, specie in camera da letto. Un recente studio ha infatti dimostrato che le persone che dormono in una camera con le pareti viola sono molto più propense a fare degli incubi.

In ogni caso, per evitare anche i brutti sogni a causa di una casa dall’aspetto molto datato, meglio orientarsi su altri colori. Ma se proprio non vuoi rinunciare alla profondità del viola opta per tonalità più luminose, come il color lavanda e il glicine.

Pareti viola

9. Rosso scuro

Attenzione al rosso, specialmente alle sue tonalità più scure. Il rosso è una tinta senza mezzi termini, in grado di dare grande slancio e dinamismo agli ambienti quando è usato nel modo giusto; ma se usato nel modo sbagliato, purtroppo dà risultati completamente opposti.

In un ambiente moderno usalo a piccole dosi e in contrasto con il grigio ardesia, mentre in un ambiente classico meglio smorzarne il carattere energico con alcuni tocchi di bianco e di blu.

5-colori-ideali-per-lo-stile-classico-00

10. Pannellatura di legno

I rivestimenti di legno alle pareti sono tornati di moda, ma occhio a non esagerare: riempire una stanza rivestendola completamente con una pannellatura di legno garantirà un risultato davvero kitsch. E l’effetto sarà quello di un ambiente cupo ed eccessivamente caldo, specialmente se i pannelli sono di legno scuro.

Meglio optare per una sola parete d’accento, prediligendo una pannellatura con effetto boiserie, che darà movimento alla stanza senza appesantirla troppo. Attenzione anche ai colori: un legno troppo scuro tende a riscaldare eccessivamente l’ambiente.

piccolo-salotto-stile-classico

Colori che invecchiano casa: immagini e foto

Quali colori è meglio evitare quando si arreda casa? Quali sono le tonalità che invecchiano l’arredamento del nostro appartamento? Per essere sicuri di fare la scelta giusta, dai un’occhiata a questa galleria di immagini.