Rimedi per tagliare le cipolle senza irritare gli occhi


Rimedi per tagliare la cipolla senza irritare gli occhi


La cipolla, il tipico alimento ricco di vitamine e sali minerali, largamente usata in cucina e in campo terapeutico per le sue benefiche e note proprietà, è irritante per gli occhi quando viene tagliata.

Perchè si piange quando si taglia la cipolla?

La cipolla contiene un  fattore lacrimogeno che a contatto con l’umore acquoso presente sul bulbo oculare, si trasforma in acido solforico. La reazione a catena sembra interminabile perchè quanto più si piange tanto più se ne produce e… via giù lacrime all’odore di cipolla!

Insalata di cipolle

Un vera dannazione sopratutto per tutti quelle casalinghe, cuoche e cuochi costretti a portare lenti a contatto.


Leggi anche: Occhi irritati dalla cipolla

I rimedi per ridurre la quantità di fattore lacrimogeno liberato che una delle soluzioni adottate per tagliare le cipolle senza lacrimare se ne contano a iosa e tra i tanti suggeriti ve ne propongo due veramente efficaci per non rinunciare a preparare la buonissima frittata di cipolle, la classica genovese, le cipolle gratinate, quelle sottoaceto, il soffritto per il ragù napoletano, il minestrone ecc.

cipolla

Rimedi che disperdono i vapori o gas irritanti ma non nocivi delle cipolle:

  1. Se per affettare le cipolle usate il tagliere, prima di procerdere, strofinatelo con un po’ di aceto puro. Stessa cosa se usate la classica mandolina. In quest’ultimo caso dovete strofinare la lama su entrambi i lati.
  2. Se non sopportate l’odore forte dell’aceto, per evitare di piangere quando tagliate le cipolle vi suggerisco di tagliarle direttamente sotto il getto dell’acqua corrente in modo da abbattere i ‘distruggerai’ per modo di dire, tutti quei vapori nocivi per i nostri occhi. Addio alle lacrime!Successivamente puoi tagliarle tranquillamente senza nessuna conseguenza per i tuoi occhi. In questo caso magari avrai bisogno di qualche attrezzo del mestiere in più, oltre al coltello, ma ne vale la pena perché il risultato è più che positivo.

Due rimedi che rendono il fattore lacrimogeno più idrosolubile e quindi poco volatile.

LauraB

Commenti: Vedi tutto