Pompelmo: un pieno di vitamine

Il pompelmo è un frutto dalle grandi proprietà nutrizionali e curative, pianta possente originaria delle Isole Barbados è tutt’oggi coltivata in tutto il mondo e come ben ricorda la sua struttura appartiene alla famiglia degli agrumi. La sua estrema ricchezza risiede nella grande quantità di sali minerali e vitamine in esso contenuti oltre che essere un prezioso scrigno di elementi indispensabili come i flavonoidi oltre ad importanti proprietà antiossidanti e antitumorali.

Pompelmo

Agrume dalla polpa succosa e altamente preziosa, ha visto larga diffusione in tutto il mondo e ben ha attecchito nelle coste soleggiate di tutta Europa. Florido e rigoglioso, cresce anche nelle Americhe in particolare nelle distese di Florida e Texas ma anche in molte zone dell’Asia Orientale e in Sudafrica. Molte sono le sue varietà, dalla buccia gialla e la polpa chiara e succosa a quello più intenso e noto, meglio conosciuto come Pompelmo Rosé.

Pompelmo


Leggi anche: Pompelmo coltivazione

Pompelmo: origini e coltivazione

Agrume dalle molteplici proprietà, il suo raccolto è importante e prolifico soprattutto durante i mesi invernali, ma grazie all’importazione è ormai possibile trovarlo in commercio tutto l’anno. La pianta dagli arbusti possenti è nota ai botanici con il nome scientifico Citrus paradisi e rientra a tutti gli effetti nella grande e preziosa famiglia degli agrumi.

Originariamente era stato collocato nella categoria dei citrus ma si è poi evinto da alcuni studi che si tratta in un ibrido, ovvero il risultato di un incrocio tra il pomelo e l’arancio che ha dato origine a questo frutto succoso, prezioso e dalle molteplici proprietà nutrizionali. La pianta si presenta in natura particolarmente vigorosa, alta e dagli arbusti possenti ed è tra i sempreverde più belli caratterizzata da foglie lanceolate dal color verde scuro intenso e brillante.

I fiori rendono questa pianta tra le più profumate di tutta la categoria, bianchi e a grappolo si rivelano come un vero spettacolo della natura. In pieno inverno si raccolgono i succosi frutti, noti anche con il nome di esperidi che si presentano grandi e tondeggianti e dal colore giallo brillante. Rispetto ai limoni o ai cedri, la buccia dei pompelmi è piuttosto sottile e l’interno morbido e spugnoso mentre la polpa è estremamente gustosa, seppur accentuata da note acidule e amarognole.

Pompelmo

Le varietà di pompelmo

Duncan

La natura, rigogliosa e generosa offre molte varietà di cultivar tra cui la Duncan attualmente quella più diffusa e facilmente riconoscibile grazie al colore giallo intenso della buccia e lo spiccato e pungente gusto amarognolo che la contraddistingue dalle altre consorelle. E’ tra i più commercializzati ed utilizzati grazie alla sua polpa morbida ed estremamente succosa che ben si presta alle esigenze di mercato per l’industria alimentare nel ricavare succhi freschi.


Potrebbe interessarti: Liquore al pompelmo

duncan

Pompelmo rosa

Questa varietà di pompelmo meglio nota come rosa o rosé è una coltivazione molto recente, frutto di un innesto realizzato da coltivatori alla ricerca di un prodotto più gradevole al palato e dal sapore meno aspro e acidulo. Dal sapore indubbiamente più delicato questa varietà di pompelmo si presenta dai frutti più piccoli e di colore rosa tenue e sono sempre più richiesti ed apprezzati grazie alle note di sapore più dolci in grado di rendere questo frutto più versatile e digeribile.

Pompelmo


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Pompelmo Ugli

Le richieste di mercato e le sempre più affinate conoscenze e tecniche botaniche hanno portato nel corso degli anni all’elaborazione e nascita di nuovi innesti capaci di soddisfare il mercato e variarne l’offerta. Si è tentato di ottenere dalla pianta di pompelmo frutti che potessero essere più dolci e gustosi dando origine a primizie saporite e succose come il mapo, il noto incrocio tra mandarino e pompelmo mentre nelle soleggiate terre di Giamaica dall’incrocio tra le clementine ed il pompelmo si è dato origine ad un prodotto singolare denominato ugli, riconoscibile dalle altre varietà per il suo aspetto grezzo e ruvido, la cui buccia si presenta spessa, poco spugnosa e dal tipico sapore dolciastro.

ugly

McCarty

Questa varietà è facilmente riconoscibile al taglio per via della sua polpa dal color verde-grigiastro con un buon livello di acidità misto a dolcezza, utile a bilanciare il sapore tipicamente aspro della varietà originale. Il suo uso più diffuso è destinato alla preparazione di fresche insalate ed è il tocco perfetto per abbellire e insaporire succulenti secondi piatti di pesce o dolci dal gusto tipicamente esotico.

Pompelmo

Pompelmo: benefici e controindicazioni

Il pompelmo, come molti altri agrumi, è un fedele alleato della linea grazie al suo ridotto apporto calorico rispetto ad altri frutti che normalmente vengono consumati ogni giorno. Molto suggerito per chi segue regimi dimagranti restrittivi ha la funzione principale di contribuire all’azione brucia grassi con la finalità di depurare l’organismo. Molto utile nell’accelerare i processi digestivi presenta una buona quantità di acido citrico che oltre a stimolare gli enzimi della digestione contribuiscono positivamente evitando fastidi e acidità a carico dell’apparato digerente.

Essendo molto ricco di fibre, altamente appetibile si rivela utile per il suo potere saziante e dunque suggerito per chi segue un regime alimentare attento e ponderato. Notevoli sono le sue proprietà drenanti che contribuiscono a ridurre l’assorbimento di zuccheri favorendo la depurazione dell’organismo oltre ad essere molto ricco di antiossidanti che si rivelano come un valido supporto nei processi di depurazione del fegato.

Pompelmo

Il pompelmo tra le mille proprietà curative e depurative va assunto con moderazione perchè potrebbe essere causa di controindicazioni importanti soprattutto se si stanno assumendo farmaci. Molti studi hanno, infatti, confermato che il consumo costante di pompelmo può provocare un significativo aumento dell’assorbimento di alcuni medicinali inibendo un particolare tipo di enzimi chiamati CYP3A preposti a carico del fegato per la metabolizzazione di tali farmaci.

Il pompelmo oltre al suo consumo intero, a fette o in succo può essere utilizzato anche per uso esterno sotto forma di olio essenziale essendo in quanto tale un liquido dal forte potere stimolante e dunque, molto diffuso in fitocosmesi e aromaterapia. 

olio pomp

Pompelmo, un pieno di vitamine: foto e immagini

Raffaella Gambardella
  • Laureata in Lingue Straniere per la Comunicazione Internazionale
  • Docente di Lingua Spagnola
  • Autore specializzato in Ricette, Cucina, Fotografia
Suggerisci una modifica