Olio di melissa usi


Cos’è l’olio essenziale di melissa? Da che cosa viene estratto? A cosa serve e come usarlo? Quali sono le sue proprietà e i suoi benefici? Quali sono le controindicazioni dell’olio di melissa?

olio-essenziale



Che cos’è l’olio di melissa

L’olio essenziale di melissa è un olio dal profumo intenso di limone ricavato per distillazione in corrente di vapore dalla foglie agrumate della Melissa officinalis, una pianta erbacea perenne della famiglia delle Labiate.

Proprietà e benefici dell’olio essenziale di melissa officinalis

L’olio di melissa trova vari impieghi fitoterapici:

  • è indicato anche come regolatore ormonale;
  • favorisce la sudorazione in caso di febbre elevata;
  • aiuta a combattere l’artrosi e l’artrite;
  • esercita un’azione rilassante sul sistema nervoso, calma la tensione;
  • seda l’ansia, le palpitazioni, la cefalea;
  • allevia il bruciore da gastrite;
  • facilita la digestione sollecitando l’attività gastrica e rilassando le pareti dello stomaco;
  • tonifica il cuore;
  • favorisce la cicatrizzazione delle ferite.


Leggi anche: Tonico viso alla melissa

olio-gocce

Usi dell’olio di melissa

Per facilitare la digestione: dopo i pasti bere una tisana ottenuta mescolando in tazza d’acqua calda 2 gocce di olio essenziale in un cucchiaino di miele.

tisana-rilassante

Per combattere l’insonnia: basta un diffusore nella camera da letto.

Contro le vampate di calore da menopausa: aggiungere 2 gocce alla boccetta della tintura madre di salvia.

Melissa-coltivazione

Controindicazioni dell’olio di melissa

L’utilizzo dell’olio essenziale di melissa va evitato dai soggetti che assumono ormoni tiroidei, in quanto paradossalmente potrebbe causare stati di agitazione.

Galleria foto Melissa

LauraB

Commenti: Vedi tutto