Nocciole: proprietà e benefici

Originario dell’Asia Minore il nocciolo è ben noto per essere una pianta antica e tra le prime ad essere coltivate dall’uomo. La sua prima apparizione in natura risale a circa 5000 anni fa e sia Greci che Romani, oltre ad esserne esperti conoscitori furono tra i primi scopritori delle innate qualità medicinali e medicamentose di questo frutto pregiato. 

Nocciola

Frutto saporito e gustoso, la nocciola trova facile consumo sulle nostre tavole sia fresca oppure da degustare come frutta secca a fine pranzo o come snack sfizioso e proteico. Perfetto per l’utilizzo nell’industria dolciaria, ben si presta a preparazioni salate a base di carni sanguigne e succose, dalla consistenza turgida e carnosa come l’arrosto, o ridotto in crema per un ottimo pesto di nocciole da abbinare a cremosi risotti o come ripieno in granella per deliziosi e succulenti involtini.

Hazelnut


Leggi anche: Nocciolo – Corylus avellana

Proprietà nutrizionali della nocciola

Frutto dal grande potere energetico possiede un alto contenuto di acidi grassi (oleico e linoleico), elementi alla base di una buona e sana alimentazione grazie alla loro innata capacità di preservare dall’invecchiamento precoce e proteggere i tessuti da aterosclerosi e malattie cardiovascolari.

Contiene una buona percentuale di zuccheri e carboidrati oltre a notevoli quantità di ferro, fosforo, rame, zinco e magnesio tutte vitamine capaci di migliorare ed agevolare il funzionamento cellulare. Ricca fonte di fitosteroli queste sostanze si rivelano importanti nell’abbassare i livelli di colesterolo cattivo LDL e dei trigliceridi nel sangue.

Le nocciole insieme alle mandorle sono annoverate tra i frutti più ricchi di vitamina E, sostanza fondamentale per la protezione della pelle che la preserva sia dall’invecchiamento cellulare che dagli effetti dannosi dei raggi ultravioletti oltre a difendersi dall’insorgere di patologie tumorali di varia natura.

Ricche di fitosteroli queste sostanze contribuiscono nella prevenzione di malattie a carico dell’apparato cardiocircolatorio e sono ottime alleate del cuore. La vitamina B6 in esse contenuta si rivela essere un prezioso supporto per il sistema nervoso ed è utile nella produzione di mielina sostanza capace di incrementare ed aumentare la rapidità e l’efficacia degli impulsi nervosi.


Potrebbe interessarti: Macramé: un’arte antica più nuova che mai

Hazelnut

Periodo di raccolta delle nocciole

La raccolta di questi frutti preziosi avviene tra l’inizio di agosto e la fine di ottobre dove ciascun mallo viene staccato manualmente dalla pianta per poi procedere all’essiccazione. Esponendo i frutti al sole il mallo tende più facilmente a seccarsi, soprattutto nella varietà turca o sistemate in ceste ancora in guscio.

Questo metodo tradizionale viene molto spesso sostituito da macchinari per ottimizzarne il processo oltre che garantire un prodotto più sicuro. Il passaggio successivo prevede la sgusciatura e relativa selezione dei frutti migliori destinati al consumo alimentare.

Hazelnut


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Nocciola: regina del Made in Italy

Le nocciole sono tra i prodotti più noti del Made in Italy grazie alla sua proficua produzione in terra italica oltre ad una selezione di varietà dalle fattezze e gusti diversi. Frutti aromatici di largo consumo le nocciole italiane maturano alla perfezione cadendo dall’albero già senza mallo. Questo processo è un indubbio vantaggio in grado di ottimizzare la raccolta e di conseguenza aumentarne la produttività.

La regione italiana che produce più nocciole è il Lazio che vede nella provincia di Viterbo la maggiore concentrazione di raccolto e produzione. Segue la Campania i cui campi della provincia di Avellino forniscono un ottimo prodotto autoctono e poi il Piemonte, regione produttrice di una delle varietà più famose la Tonda Gentile delle Langhe che vede protagonista anche la Tonda gentile Trilobata che ha ottenuto il marchio IGP insieme alla Nocciola di Giffoni in Campania e la Tonda Gentile Romana DOP proveniente dal Lazio.

Hazelnut

Nocciole: perchè lasciarle in ammollo

Un metodo noto per godere al meglio di tutte le proprietà nutrizionali di questi frutti così deliziosi è porre le nocciole in ammollo in acqua fredda per qualche ora, ma anche tutta la notte per poter beneficiare delle sue immense proprietà nutritive al meglio e in maniera sana e salutare. La frutta secca e i semi i generale a contatto prolungato con l’acqua consentono la riduzione del quantitativo di acido fitico naturalmente presente in questi frutti, così da migliorarne la biodisponibilità di sali minerali e vitamine preziose sostanze per il corretto funzionamento del nostro organismo.

Nocciole: proprietà e benefici

Conservazione delle nocciole

Le nocciole come altra frutta secca sono prodotti disponibili tutto l’anno e si suggerisce di acquistarle già sgusciate meglio ancore se in confezioni sottovuoto per preservarne al massimo la freschezza. Le nocciole senza guscio possono essere conservate anche in frigorifero avendo cura di riporle in un contenitore ermetico mentre quelle con il guscio ben si conservano a temperatura ambiente in ceste di vimini preservandole dal contatto diretto dalla luce e in un ambiente fresco ed asciutto.

Hazelnut

Nocciole: proprietà e benefici foto e immagini

Raffaella Gambardella
  • Laureata in Lingue Straniere per la Comunicazione Internazionale
  • Docente di Lingua Spagnola
  • Autore specializzato in Ricette, Cucina, Fotografia
Suggerisci una modifica