Menta piperita: proprietà


Quali sono le proprietà della menta piperita e quali le controindicazioni? Calorie e valori nutrizionali della mentha.

menta-piperita

La pianta di Menta piperita, coltivata un po’ ovunque, in vaso e in piena terra nell’orto e nei giardini possiede notevoli proprietà benefiche per l’elevato contenuto di timolo, un antisettico balsamico, contenuto nelle foglie e nei fiori dai quali viene estratto come olio essenziale.

fiori-menta-longifolia


Proprietà della menta

Vediamo quali sono i principi funzionali, le proprietà e l’ impiego della Menta piperita, una pianta erbacea dal sapore aromatico e fresco.

Per le sue proprietà tossifughe, balsamiche, antisettiche, lenitive, emollienti, la menta piperita è efficace:

  1. nella stimolazione dell’atonia del tubo digerente;
  2. per la cura della digestione lenta e difficile;
  3. contro le coliche spasmodiche;
  4. per nutrire la pelle secca;
  5. per combattere le nevralgie e il mal di testa;
  6. contro la nausea e il vomito;
  7. per combattere l’alitosi e il prurito causato da eczemi e quello che si manifesta in seguito alla puntura di insetti come zanzare e tafani.

foglia-menta-piperita

Impieghi della menta piperita

Con le foglie ed i fiori essiccati di menta si preparano ottimi infusi e tisane che aiutano a combattere il meteorismo intestinale, a facilitare la digestione ed rinfrescare l’organismo durante le giornate di caldo estivo.

tisana-menta

La tintura impiegata per uso esterno combatte i dolori reumatici e le nevralgie.

L’olio essenziale  di menta trova largo impiego nell’industria dolciaria e in quella farmacologica. Un bagno caldo con infuso di foglie di menta libera dallo stress accumulato durante il giorno.

Ottimo anche lo sciroppo di menta.

Calorie e valori nutrizionali della menta

100 g di menta apportano circa 40 Calorie, 5 g di carboidrati, 3,8 di proteine, 0,8 g di grassi.

fiori-menta-piperita

Controindicazioni della menta

In genere l’uso di menta non ha controindicazioni. E’ sconsigliata l’assunzione a chi soffre di reflusso gastro-esofageo o chi è allergico al nichel, presente in questa pianta officinale.

Menta in gravidanza e allattamento

Come ogni erba deve essere assunta in gravidanza previo consulto medico anche se viene spesso preparata una tisana alla menta per aiutare a ridurre il senso di nausea. Inoltre sembrerebbe stimolare le contrazioni dell’utero se consumata in dosi eccessive.

Da evitare anche in allattamento perchè provoca irritazioni al neonato.

Video piante officinali

Galleria foto menta

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News
Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta