Le mandorle e l’Ayurveda


E’ nell’antichissimo testo sacro dei Veda che si citano le enormi proprietà delle mandorle mentre migliaia di anni prima si sviluppava in India l’Ayurveda, la nota medicina filosofica utile a conferire benessere a mente e corpo. Questa non si limita ad essere essenzialmente una semplice disciplina olistica, ma una vera e propria filosofia che induce ad adottare uno stile di vita tale da apportare un pieno benessere fisico, psichico e dell’anima.


Mandorle

Ancora molto sconosciuta l’Ayurveda non si presenta propriamente come una medicina, ma come una pratica dalle origini millenarie la cui fusione tra scienza e filosofia consente di pacificare la mente e conferire all’animo serenità e benessere.

Mandorle


Leggi anche: Crema di mandorle per decorare dolci


Cos’è l’Ayurveda

L’Ayurveda affonda le sue radici nell’affascinante India e risale a migliaia di anni fa ed è passata attraverso lo studio e la cultura di molte popolazioni arrivando fino ai giorni nostri, anche se non ancora pienamente compresa. Si fonda su dei principi base fondamentali, uno di questi riguarda l’uomo nel suo essere, tale da affermare che ogni individuo alla sua nascita, eredita una propria costituzione unica ed irripetibile.

La costituzione cambia da persona a persona e in base a questa, rientra in uno dei tre tipi di dosha. Cosa sono i dosha è semplice a spiegarsi, si tratta di umori, stati e condizioni, principi fisiologici ed energetici che regolano e guidano il corretto funzionamento del macrocosmo e del microcosmo. Subiscono l’influenza di fattori ambientali esterni come il clima, le stagioni, il cibo e le relazioni ai quali si aggiungono fattori interni che riguardano l’organismo di ciascun individuo, come la mente ed il flusso di pensieri, la digestione e le malattie.

I dosha sono fondamentalmente tre e a loro volta sono formati da altri elementi base che sono l’etere, l’aria, il fuoco, l’acqua e la terra. L’universo intero, come anche l’uomo, si fonda su questi cinque elementi. I tre dosha sono denominati Vata, Pitta e Kapha ed hanno l’arduo compito di sostenere il corpo garantendone l’equilibrio, ma in grado di danneggiarlo quando questo equilibrio inevitabilmente si perde. Garantire l’equilibrio dei dosha significa vivere pienamente la nostra costituzione, elemento imprescindibile per tutelare benessere e salute, sia fisica che mentale.


Potrebbe interessarti: Weekend antistress

Relax

Come mantenere l’equilibrio?

L’equilibrio si può mantenere adottando uno stile di vita corretto, sano e salutare per garantire a mente corpo un benessere e una pacificazione completa e duratura nel tempo. Alla base di un buon stato di salute c’è senza dubbio l’alimentazione, adottare uno stile di vita alimentare sano e seguire una dieta corretta garantisce una serie di benefici che curano e alleviano situazioni di stress e di malessere.

Chiaramente, mangiare sano comporta in maniera diretta un funzionamento regolare di organi interni e relativo benessere generalizzato di pelle, capelli e tessuti oltre alla corretta eliminazione di scorie dal nostro organismo mediante la sudorazione, le feci e le urine così da donare grande sollievo e un’estrema purificazione. Abbinare alla corretta alimentazione un’attività fisica adeguata all’età e alle abitudini è un buon compromesso per garantire al corpo un benessere duraturo nel tempo.

Prendersi cura del proprio corpo è fondamentale per godere di una vita sana e regolare e prevenire disturbi di varia natura, ma per garantire un equilibrio completo è da custodire e tutelare anche l’ambiente in cui viviamo. Circondarsi del bello e godere di sensazioni sane e benefiche è di vitale importanza per la qualità della vita che attraverso gli organi di senso gode pienamente del mondo circostante facendone esperienza. Alla base di questa percezione è necessaria la loro purificazione, ognuno dei quali è governato da uno dei ben noti elementi fondamentali.

Ayurveda

Ayurveda e alimentazione

Secondo l’Ayurveda l’analisi del cibo avviene tramite la conoscenza approfondita dei cinque grandi elementi e denominati “Mahabhutas” che sono l’etere, l’aria, il fuoco, l’acqua e la terra. In questi elementi risiedono le principali categorie di cibi base a cui è strettamente legata l’alchimia corrispondente a ciascuno dei sei gusti:

Amaro

Gli alimenti amari includono molte verdure, in particolare quelli ampi a foglia verde capaci di aiutare la digestione e migliorare i livelli del metabolismo.

Astringente

Rientrano tra i cibi astringenti quelli dalle note più acidule come il cetriolo e la melanzana, ma anche molte varietà di lattuga e alcune tipicità di funghi. Utili alla depurazione dei fluidi corporei si rivelano di sollievo a livello gastrico e nel miglioramento della digestione.

Piccante

Tra gli alimenti in natura più piccanti rientrano la cipolla, molte tra le crucifere, lo zenzero, il rosmarino e più notoriamente il peperoncino in tutte le sue tipicità. Dalle spiccate proprietà curative stimolano la mente e la concentrazione.

Acido

Rientrano in questo gruppo i latticini di diversa provenienza come il latte, lo yogurt e la ricotta.

Dolce

I cibi dallo spiccato gusto dolce forniscono vitamine e preziosi minerali per il corpo, contengono un alto contenuto di carboidrati ed includono solitamente cereali, pane, pasta, riso, frutta secca e noci.

Salato

Il cibo naturalmente più salato, come le alghe, è di grande supporti nella purificazione del corpo per preservare ghiandole surrenali e soprattutto la tiroide.

Ayurveda

Le mandorle nell’Ayurveda

Già nell’antichissimo testo sacro dei Veda si parlava delle enormi proprietà delle mandorle quando già migliaia di anni fa si sviluppava in India l’Ayurveda, la nota medicina filosofica utile a conferire benessere a mente e corpo adottando sistemi di prevenzione salutistica altamente sofisticati e di notevole importanza. Il legame tra la mandorla e l’Ayurveda è pertanto molto intenso, grazie al suo spiccato valore nutrizionale viene molto apprezzata per il suo innato potere pacificante.

L’Ayurveda raccomanda il consumo costante di mandorle preferendo quelle dolci a quelle più amare, il loro calore infatti ben concilia il benessere mentale, sono preziose per la cura della pelle e nel supportarne i tessuti. I molteplici benefici delle mandorle, racconta l’Ayurveda, risiede nel loro potere di cibo ancestrale capace di rafforzare il corpo consumando questo prezioso alimento in modi e consistenze diverse.

Se assunte calde o in crema si rivelano più proteiche rispetto alla frutta secca tradizionale, oltre a favorire una migliore assimilazione di calcio e magnesio in esse contenuti, indispensabili al corretto funzionamento di muscoli e cuore e per contrastare conclamati casi di anemia e osteoporosi.

Ayurveda

Le mandorle e l’Ayurveda foto e immagini

Raffaella Gambardella
  • Scrittore e Blogger

Commenti: Vedi tutto

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti su speciali, guide e novità riguardo il mondo della casa e giardinaggio. Aggiornati dai nostri esperti di botanica e dell'arredo casa.