Infuso di piantaggine


Piantaggine


Un infuso benessere per curare le allergie di ogni genere soprattutto quelle primaverili, un infuso efficace anche contro le affezioni delle vie aeree, utile per le pelli infiammate dall’acne o dall’orticaria. Ottimo anche come espettorante e blando lassativo.

Plantago

 

L’infuso di piantaggine, una pianta erbacea spontanea diffusa lungo i bordi delle strade dalle notevoli proprietà antinfiammatorie, efficace sia per uso esterno sia per uso interno.

infuso-di-piantaggine


Leggi anche: Mal di gola: infuso di liquirizia


Preparazione dell’infuso di piantaggine

Per sfruttare le tante proprietà della piantaggine, l’infuso è una soluzione ideale.

  • 2-3 grammi di foglie secche di piantaggine
  • 1 tazza di acqua

Procedimento

Mettere a macerare le foglie secche di piantaggine (potete anche acquistarle in erboristeria) per 10 minuti in una tazza di acqua fredda. Poi versare il tutto in un pentolino e portare brevemente a ebollizione. Lasciare raffreddare e poi filtrare con un colino a maglie fitte. Filtrare, addolcire con un po’ di miele.

Consumo

Il consumo giornaliero consigliato è di due tazze al giorno: una al mattino a digiuno e una dopo il pranzo. L’assunzione eccessiva di questo infuso potrebbe causare diarrea.

Abbinamenti

Per potenziare l’effetto dell’infuso da utilizzare  per calmare la tosse, sciogliere il catarro, e come coadiuvante lenitivo e antinfiammatorio in caso di pertosse e asma bronchiale, si possono associare altre altre piante balsamiche ed espettoranti come Lichene d’Islanda, Grindelia, Altea, Malva, Eucalipto, Timo, Elicriso.

L’infuso di piantaggine può essere usato anche per uso esterno.

Gli impacchi locali sono utili ed efficaci per decongestionare le pelli secche e infiammate.

Le foglie fresche schiacciate come il pesto nel mortaio,  servono anche per lenire il prurito causato dalle punture d’insetto, in caso di eczema, ustioni, herpes zoster, scottature, ferite, corsa piaghe, ulcere, tagli, graffi, foruncoli, punture di ortica ed emorroidi, infiammazioni, lenire i piedi stanchi.


Potrebbe interessarti: Infuso d’Iperico per raffreddore

Basta fare un impacco e applicarlo per alcuni minuti sulla zona interessata.

Inoltre l’infuso si può utilizzare anche come colluttorio per combattere le infiammazioni della gola, del cavo orale e gengiviti.

Il suo uso è consigliato anche contro le congiuntiviti, le infiammazioni palpebrali e, in questo caso, è sufficiente bagnare un batuffolo di cotone idrofilo nell’infuso e applicarlo per alcuni minuti sulle zone interessate.

Controindicazioni

La Piantaggine è una pianta sicura priva di controindicazioni, adatta anche ai bambini.

Curiosità

La piantaggine per il suo alto contenuto in mucillagini, viene utilizzata anche in campo cosmetico, come ingrediente di creme idratanti specifiche per pelli secche e disidratate.

Galleria foto piante officinali

 

LauraB

Commenti: Vedi tutto