Incensi indiani Nag Champa sono cancerogeni cose da sapere


Gli incensi sono prodotti naturali che subiscono un processo di combustione che diffonde gli oli essenziali nell’aria.

Incensi

Esistono diverse tipologie, ma il più famoso è l’incenso indiano Nag Champa.


Cos’è il Nag Champa

Il Nag Champa, deriva dai fiori di champa (frangipani) da cui viene ottenuto.

In commercio si trova in varietà contenenti anche olio di cedro e una resina semi-liquida chiamata halmaddi.

L’incenso Nag Champa originale deve riportare il marchio del certificato ed è garantito senza sostanze nocive.

Questo incenso atossico sprigiona un meraviglioso profumo che infonde calma e concentrazione.

E’ anche adatto per la meditazione.

Tra i prodotti certificati troviamo il  Goloka Giallo, ma il Nag Champa si presenta altre varianti: Nag Champa Auroshika e Ananda Nag Champa Astrale.

Incenso, Indiano

Incensi significato

La fumigazione degli incensi è storicamente un mezzo per mettersi in comunicazione e sintonia con il mondo della Natura.

Ancora oggi sono degli strumenti che favoriscono il relax e la meditazione.

Incenso indiano è cancerogeno?

Alcuni tipi di incenso sono cancerogeni: in base a diversi studi, tra cui quello del Dr. Jeppe Friborg del Statens Serum Institute di Copenaghen, pubblicato nel 2007 sulla rivista Cancer, si evidenzia che la combustione di incenso sintetico ed altri composti chimici, libera nell’aria monossido di carbonio, biossidi di azoto e zolfo, idrocarburi policiclici aromatici che sono cancerogeni. Quindi il bastoncino di incenso sprigiona un alto tasso di tossicità nel momento in cui brucia provocando seri problemi alle vie respiratorie.

Questi composti si impregnano in superfici e pareti, continuando ad avere effetti nocivi nel tempo.

E’ quindi assolutamente consigliato l’acquisto solo di prodotti di qualità, naturali e certificati.

Incenso

Come riconoscere un buon incenso?

In commercio ne esistono molti di bassa qualità, dagli svariati profumi sintetici (anche inventati) e di facile reperibilità.

Incensi come questi si trovano nei negozi a basso prezzo, li vendono gli ambulanti, qualche volta accompagnano anche alcune riviste e solitamente sono confezionati in scatole di cartone esagonali (o altre forme) molto colorate.

Innanzitutto sulla confezione ci deve essere un certificato tramite un’etichetta o marchio che identifichi la natura, produzione e qualità del prodotto.

Gli incensi di alta qualità sono prodotti puri, ossia composti da sole resine naturali, che troviamo in commercio sotto forma di resine e grani, talvolta coni.

I bastoncini di incenso di qualità sono rollati quasi sempre a mano con collanti naturali, prodotti da radici e similia.

Consigli per l’uso dell’incenso

  • Non lasciare bruciare bastoncini incustoditi.
  • Utilizzare supporti raccomandati.
  • Lasciare in posti sicuri e non infiammabili.
  • Non dare in mano ai bambini

Da vedere anche la pianta dell’incenso.

Paolano
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta