Fico d’India proprietà benefiche


fiore-fico-d'India

Il fico d’India, Opuntia Ficus indica, è una pianta succulenta originaria dell’America, che viene coltivata a scopo ornamentale nei giardini rustici o rocciosi o come pianta da frutto un tutte le regioni italiane caratterizzate da un clima caldo-temperato. Da moltissimi anni questa pianta succulenta o grassa anni trova largo impiego nella medicina dolce o fitoterapica per i suoi benefici effetti sulla salute come ampiamente documentato da ricerche scientifiche fatte da valenti ricercatori internazionali.


Parti utilizzabili del Fico d’India

Della pianta si utilizza tutto: i frutti e le foglie, chiamate cladodi o pale, possiedono principi attivi e proprietà benefiche sfruttate in diversi settori da quelli culinari a quelli fitoterapici, persino in cosmetologia.

fichi d'India-raccolta

Proprietà benefiche

I frutti racchiusi all’interno di un involucro coriaceo e spinoso sono composti da acqua (la maggior parte da acqua), carboidrati, fibre, proteine e minerali ( potassio, magnesio, calcio, fosforo, sodio, rame, selenio e ferro. Sono frutti nutrienti che possiedono proprietà benefiche diverse in relazione alle loro componenti: la polpa ha effetto lassativo della polpa; i semi, ricchi di vitamine  e tannini sono potenti antiossidanti e svolgono un’azione astringente.

Le foglie sono anche esse ricche di fibre, di vitamine (A, B1, B2, B3 e C) e di minerali (calcio, magnesio, ferro, potassio e rame).

fico d'India-foglie

Come già detto, i risultati delle ricerche scientifiche, ritengono che i fichi d’India (freschi o succo) sono efficaci nella cura del diabete (consumati in dosi moderate), nel controllo del tasso di colesterolo nel sangue.

Come già sottolineato in un precedente articolo fichi d’india per le diete dimagranti, questi frutti sono indicati nel trattamento dell’obesità e del sovrappeso in quanto aiutano a bruciare i grassi che si depositano nello strato sottocutaneo, saziando e calmando i morsi della fame nervosa. I fichi d’India sono utili anche nella cura di disturbi della pelle e quelli gastrointestinali.

fichi-d'india

Inoltre sia i frutti freschi che il loro succo ottimi diuretici, depurano l’organismo, contrastano la ritenzione idrica e combattono la formazione della cellulite e, poichè questi frutti sono ricchi di fibre (solubili e insolubili) combattono la stitichezza e di conseguenza le emorroidi. Inoltre   proteggono la mucosa gastrica e sono un ottimo rimedio contro la tosse. E’ accertato che lo sciroppo naturale di fichi d’India seda anche la tosse stizzosa dovuta a raffreddamento delle vie aeree superiori.

Infine i fichi d’India grazie al contenuto di sostanze antiossidanti aiutano a combattere la formazione dei radicali liberi e rallentano l’invecchiamento delle cellule.  Sono anche molto dissetanti soprattutto durante le calde giornate estive.

Sciroppo-di-fichi-d’India

Come consumare i fichi d’India

Per poter ottenere maggiori benefici,  i fichi d’India vanno consumati crudi già dal mese di settembre, mese in cui giungono alla giusta maturazione. Possono essere anche utilizzati per la preparazione di macedonie, marmellate, succhi, granite, sciroppi, gelatine, ma anche ricette salate come risotti o insalate.

Sotto forma di sciroppo è un vero toccasana,  basta prepararlo in casa e conservarlo in un luogo fresco e asciutto e consumarlo all’occorrenza.  La preparazione dello sciroppo di fichi d’India è molto semplice, vale la pena prepararlo e può essere somministrato caldo, senza problemi a bambini ed anziani.

fichi d'india-consiglio

Fichi d’India controindicazioni

Vanno evitati da tutte quelle persone che soffrono di colite o di diverticoli: i piccoli semi contenuti nel frutto potrebbero insinuarsi nelle anse intestinali aumentando l’infiammazione e aggravando i sintomi. Vanno consumati con moderazione  in quanto in grosse quantità soprattutto se non maturi al punto giusto possono portare stitichezza e viceversa se consumati troppo maturi possono provocare diarrea in quanto hanno effetto lassativo.

fichi-dindia-colori

Calorie dei fichi d’India

100 grammi di polpa di fico d’india apportano circa 40 Calorie.

Informazioni utili sul fico d’India :

Proprietà e controindicazioni del fico d’india

Volendo coltivarli troverete tutte le informazioni utili sulla scheda: Fico d’India coltivazione.

Galleria e foto fico d’India,

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta