Esami e alimentazione


Tempo di esami, tempo di stress: la concentrazione diminusce col passare dei giorni; subentrano i classici vuoti di memoria; lo stomaco si chiude, le forze vengono meno e allora è arrivato il momento di aiutarsi con una sana e corretta alimentazione.

insalata mista

Alimentazione dello studente

Un’alimentazione corretta con alimenti contenenti i principi nutritivi essenziali alla vita di tutti i giorni e a maggior ragione in questo periodo di intenso stress fisico-mentale.
Buona regola una abbondante prima colazione a base di latte, cereali, marmellata o yogurt.
A pranzo e a cena privilegiare i carboidrati integrali, proteine e grassi come quelli del pesce ricchi di omega3; consumare molta frutta e verdura contenenti  sali minerali e vitamina C, A ed E.

La verdura deve essere consumata  cruda e deve essere possibilmente a foglia larga come lattuga e radicchio; carote e pomodori non devono mai mancare per assicurare all’organismo i giusti quantitativi di sostanze antiossidanti atte a proteggere le cellule nervose dallo stress, a potenziare le capacità di apprendimento, di concentrazione e di memorizzazione.

Inoltre lo studente che si sente eccitato, insonne, svogliato potrebbe ricevere un valido aiuto con rimedi ancora naturali come l’assunzione di tisane preparate in erboristeria come ad esempio un decotto di pervinca, che aiuta la memoria e migliora la capacità di concentrazione.

Decotto di pervinca
Per preparare l’infuso far bollire 2 minuto 6 grammi di pervinca in 100 ml d’acqua. Spegnere la fiamma e lasciare ancora in infusione per 10 minuti. Bere la tisana dalle due alle quattro volte al giorno a stomaco vuoto.

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta