Cavolfiore: proprietà


Perchè il cavolfiore fa bene? Quali sono i suoi principi nutritivi e le sue proprietà terapeutiche? Come consumarlo, quante calorie apporta? Quali sono le sue controindicazioni e a chi fa male?

Cavolfiore-foto


Il cavolfiore un ortaggio ricco di virtù e proprietà terapeutiche, ideale anche nelle diete ipocaloriche.

La parte commestibile dell’ortaggio è costituita da numerose infiorescenze carnose, molto compatte, che formano una testa soda bianco-giallognola, detta palla, avvolta dalle foglie di colore verde scuro all’esterno e quasi biancastre all’interno.

Cavolfiore-brassica-oleracea


Principi nutritivi e proprietà del cavolfiore

Il cavolfiore, Brassica oleracea, è un vegetale ortivo appartenente alla famiglia delle Crucifere dalle notevole proprietà ed è una preziosa fonte di:

  • sali  minerali come il Calcio, Fosforo, Potassio, Zinco, Rame, Magnesio, ecc;
  • vitamine A, C , K e la B9 o acido folico vitamina preziosa che interviene nella sintesi degli acidi nucleici, particolarmente importante per la crescita e la riproduzione cellulare;
  • antiossidanti che ostacolano la formazione dei radicali liberi e combattono l’invecchiamento cellulare;
  • fibre utili a combattere la stipsi intestinale;
  • principi attivi antinfiammatori utili a rafforzare le difese immunitarie.


Leggi anche: Tè verde proprietà

cavolfiori

Benefici del cavolfiore o cavolo bianco

Grazie ai suoi principi attivi il consumo di cavolfiore risulta essere indicato nei casi d’ipertensione arteriosa, nei casi di aritmie cardiache, nelle malattie dell’apparato digerente.

Lo scarso contenuto di glutine rende il cavolfiore il re dell’alimentazione dei diabetici e dei celiaci.

Per l’apporto di una buona razione di fibra alimentare insolubile promuove la regolarità intestinale e combatte pertanto la stitichezza.

Cavolfiore-foto

Proprietà  terapeutiche del cavolfiore

Al cavolfiore per la ricchezza di potenti sostanze antiossidanti sono riconosciute proprietà antitumorali: infatti secondo recenti studi medici condotti da valenti oncologi di fama internazionale il regolare consumo di cavolfiore previene l’insorgenza di tumori alla prostata, al seno e al colon.

cavolfiore-sott'aceto

Calorie del cavolfiore

100 grammi di cavolfiore crudo apportano 25 Calorie che diventano 40 Calorie se mangiato cotto (la cottura raddoppia la concentrazione dei carboidrati).

Cavolfiore-raccolta

Controindicazioni del cavolfiore

Il cavolfiore è mal tollerato dai soggetti che soffrono di patologie gastro-enteriche. E’ sconsigliato il consumo ai soggetti affetti da iperuricemia, da gotta e da ipotiroidismo.

Cavolfiore in gravidanza e allattamento

E’ un alimento che ben si adatta al regime alimentare delle donne in gravidanza ed in fase di allattamento per le poche calorie che apporta e per l’assenza di glutine.

Cose da sapere sul cavolfiore

Ricette e conservazione dei cavolfiori

Datevi da fare e preparate anche delle squisite frittelle di cavolfiore.

Pasta con cavolfiore

Video ricetta della pasta con cavolfiore

Metodi di conservazione dei cavolfiori

Galleria foto cavolfiore

LauraB

Commenti: Vedi tutto