Burro di Karitè proprietà e benefici


Che cos’è il burro di Karité? Da quale albero e frutti si ricava? Come viene prodotto? Quali sono i suoi principi attivi e le sue innumerevoli proprietà benefiche? Come si utilizza e quali sono le sue controindicazioni?

burro-karite


Descrizione dell’albero del Karité o dell’albero del burro

L’albero del KaritéVitellaria paradoxa o Butyrospermum parkii, è una pianta di dimensioni notevoli della famiglia delle Sapotaceae, diffusa allo stato selvatico in tutta l’Africa centrale e nota nel mondo per i suoi frutti o noci ricchi di un delizioso e salutare burro le cui proprietà benefiche vengono sfruttate in campo fitoterapico e a scopo commerciale da molte industrie di detergenti, saponi, creme dermatologiche, olio commestibile, ecc.

Componenti e principi attivi del burro di Karité

Le noci o semi da cui si ricava il burro sono ricchi di sostanze insaponificabili, vitamine liposolubili A, B, E e F (dal 12% al 18% circa) ma ciò che rende unico questo prezioso alleato della salute e del benessere della persona è un’abbondante miscela di oli vegetali composti da trigliceridi ed acidi grassi quali: acido oleico, acido stearico, acido linoleico, acido palmitico, acido arachico, acido alfa-linolenico, acido miristico, acido vaccenico, acido beenico, acido lignocerico e acido gadoleico, la cui percentuale può variare in funzione della varietà, delle condizioni ambientali, della raccolta e del metodo di lavorazione (estrazione manuale a freddo, tostatura, affumicamento o estrazione con solventi chimici).

Burro di Karitè proprietà e benefici

Burro di Karité: proprietà e benefici

Grazie ai numerosi principi attivi e l’elevata concentrazione degli stessi, al burro di caritè o burro della giovinezza ottenuto dall’albero sacro agli indigeni, vengono ascritte proprietà:

  • emollienti,
  • lenitive,
  • idratanti,
  • antiossidanti,
  • cicatrizzanti e riepitalizzanti.

Burro di Karitè proprietà e benefici

Usi del burro di Karité

In campo dermatologico, cosmetologico e fitoterapico le applicazioni locali del burro di Karité viene vengono consigliate per:

  • contrastare le rughe del viso e del collo; basta infatti applicare piccole quantità di prodotto,(mattina e sera) per mantenere la pelle bella, morbida e giovane anche in età avanzata;
  • per idratare e nutrire la pelle secca e screpolata.
  • combattere i radicali liberi, infatti per l’elevato contenuto di vitamina E agisce come antiossidante e favorisce l’eliminazione dei prodotti di scarto derivanti dall’attività metabolica.
  • prevenire le smagliature anche quelle che potrebbero insorgere durante il periodo della gravidanza;
  • prevenire le irritazioni cutanee causate dagli agenti atmosferici proprio come fanno le donne africane che, fin dai tempi antichi, sono a conoscenza delle virtù miracolose di un semplice grasso contenuto nei noccioli di un albero che cresce spontaneamente nella savana e lo applicano sulla pelle per proteggersi dai raggi solari, per prevenire le scottature e le screpolature causate dal vento o dalla salsedine; ottimo rimedio anche come crema dopo sole o come crema protettiva contro il freddo e l’inquinamento atmosferico;
  • proteggere la pelle da freddo, aria e smog;
  • lenire nei bambini le irritazioni cutanee e  le allergie causate dai pannolini;
  • alleviare i dolori causati da artrite e reumatismi. Applicato come un balsamo sulle parti dolenti mediante un dolce e leggero massaggio giorno dopo giorno allevia il dolore favorendo la circolazione e la riossigenazione del tessuto interessato;
  • rivitalizzare e dare luce ai capelli opacizzati e sfibrati con periodici impacchi da effettuare per pochi minuti sulle punte prima dello shampoo. Piccolissime quantità di burro di karité possono essere applicate anche sui capelli asciutti per fissare la messa in piega o per lucidare i capelli corti come sostituto del gel. E’ ottimo anche per idratare i capelli ricci.
  • proteggere le labbra dagli agenti esterni, soprattutto dal vento e dal freddo, quando si teme che possano comparire su di esse delle screpolature. Il  burro di karité puro è un balsamo miracoloso che può sostituire in modo efficace il burrocacao. Come emolliente il burro di Karité è perfetto anche per prevenire le screpolature delle mani e i geloni durante l’inverno.
  • idratare e nutrire tutto il corpo dopo il bagno o la doccia: il suo elevato grado di assorbimento rende la pelle morbida ed elastica; l’uso costante migliora la circolazione del sangue nei capillari.
  • ammorbidire la pelle dopo la rasatura, infatti è considerato un dopobarba emolliente e lenitivo.

Gli stessi risultati descritti per il burro si ottengono usando l’olio di Karité: un olio leggero gradevolmente profumato che si stende facilmente, velocemente e come il burro non lascia la pelle untuosa.

Controindicazioni

Il burro di karité è un prodotto naturale che viene essere usato anche sulla pelle dei bambini e non ha alcuna controindicazione.

Burro di Karitè

Curiosità

Il burro di karité grezzo ottenuto dall’albero della giovinezza, Vitellaria paradoxa, è di colore tendente al giallognolo e presenta un odore dolciastro. Quello venduto in commercio come cosmetico multiuso è privo di ogni impurità, deodorizzato ottimo da usare come filtro schermante delle radiazioni UV.

Galleria foto Karitè

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News


Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta