Borragine proprietà usi e controindicazioni

Che cos’è Borragine ? Quali sono i suoi componenti o principi attivi? Quali sono le principali indicazioni terapeutiche? Quali parti utilizzare? A chi fa bene? A chi è vietata? Come si consuma e quali sono le controindicazioni?

Borragine-officinale

Cos’è la borragine: proprietà, usi e controindicazioni

La borragine, nome scientifico Borago officinalis,è una pianta officinalespontanea della famiglia delle Boraginaceae che per le sue proprietà curative viene coltivata su vasta scala a scopo commerciale e in vaso (anche come pianta ornamentale) per la ricchezza del suo fogliame e per i suoi fiori ricchi di nettare dal colore azzurro cielo a forma di piccole stelle a cinque petali.

Borragine-usi

Borragine: parti utilizzabili

Tutta le parti della pianta di borragine, anche se ricoperte da una sottile e fitta peluria biancastra, sono commestibili e utilizzate in cucina, in fitoterapia e in cosmesi.


Leggi anche: Borragine officinale coltivazione

I fiori azzurri sono usati per decorare i piatti e bevande, per aromatizzare e colorare l’aceto.

Borragine-fiori-usi

Le foglie più tenere e interne alla rosetta di Borragine vengono utilizzate crude nelle insalate miste mentre quelle più coriacee, dopo la lessatura, vengono impiegate nella preparazione di minestroni, ripieni per ravioli, torte, frittate e frittelle in pastella.

Borragine-raccolta

Raccolta della Borragine

Le foglie vengono raccolte fra dicembre e febbraio, prima della fioritura.

Conservazione

Le foglie si fanno essiccare all’aria. I fiori, raccolti quando sono completamente dischiusi si possono conservare canditi oppure congelati nelle vaschette del ghiaccio o secchi come le foglie.
Borragine-foglia

Componenti e principi attivi della Borragine

Le foglie della borragine sono ricche di minerali come calcio (Ca) e potassio (K), contengono tannini ed acidi grassi fra i quali il più importante è l’acido grasso Omega 6, mucillagini, flavonoidi, prostaglandine e alcuni alcaloidi.

Borragine-foglie-usi


Potrebbe interessarti: Infuso e decotto di Borragine

Proprietà della Borragine

La medicina popolare utilizza le foglie e le sommità fiorite della Borragine per il trattamento di svariati tipi di disturbi:

  • per trattare il raffreddore, mal di gola, la tosse e la bronchite;
  • per curare i reumatismi, l’eczema, la dermatite seborroica infantile, le affezioni renali e vescicali, la depressione e lo stress nervoso;
  • per mantenere a livelli normali la pressione arteriosa;
  • per favorire la diuresi e la sudorazione;
  • per depurare e disintossicare l’organismo dalle tossine;
  • per mantenere giovane e integra la struttura cellulare della pelle e delle unghie;
  • per combattere la stitichezza e per favorire l’evacuazione intestinale.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Inoltre la Borragine viene utilizzata anche come rimedio cardiotonico, come rimedio contro disturbi della menopausa e come antipiretico.

Per l’elevato contenuto di fitoestrogeni l’utilizzo della Borragine viene consigliata per aumentare il latte materno nelle puerpere e per regolare la funzione ormonale.

Nella medicina moderna si usa soprattutto l’olio di borragine per la regolazione degli ormoni, per stabilizzare la pressione sanguigna e il colesterolo ematico e soprattutto per migliorare la circolazione e il funzionamento dell’apparato cardiovascolare.

In cosmesi il suo olio, ricco di antiossidanti, viene consigliato per prevenire l’invecchiamento della pelle, come rivitalizzante dei tessuti e per migliorare la traspirazione cutanea. La borragine per le sue proprietà emollienti, è ottima per la cura delle pelli secche e sensibili, contro rughe, smagliature,  per rinforzare le unghie fragili e che si spezzano facilmente.

L’olio di borragine si ottiene dopo un lungo procedimento di spremitura a freddo dei suoi semi.

Borragine-controindicazioni

Usi della borragine nella medicina popolare

Nella medicina popolare, la borragine per le sue proprietà antinfiammatorie, emollienti, diuretiche e diaforetiche, viene comunque utilizzata per la preparazione di tisane e decotti curativi in quanto si ritiene che i componenti epatotossici vengono abbattuti con l’alta temperatura.

Borragine-decotto-foglie

Controindicazioni della Borragine

L’uso terapeutico in quantità rilevanti di foglie e fiori di borragine allo stato crudo è sconsigliato per il fatto che i petali e le foglie crude conterrebbero alcaloidi potenzialmente tossici per il fegato.

Il consumo di foglie e fiori di borragine è vietato in gravidanza, durante il periodo dell’allattamento e nei soggetti allergici verso uno o più componenti.

Anche l’uso dell’olio di borragine deve essere utilizzato solo su consiglio dello specialista, in quanto potrebbe interferire con l’attività di alcuni farmaci, quali anticoagulanti, antiaggreganti piastrinici, fibrinolitici ed eparina.

Il consumo della borragine è sconsigliato anche alle persone con problemi al fegato.

olio-essenziale

Calorie della Borragine

100 grammi di borragine apportano solo 21 Calorie.

Curiosità

Per il suo caratteristico sapore la borragine viene chiamata anche erba cetriolo. Il nome scientifico che significa lana grezza è riferito alla fitta peluria che ricopre le foglie.

Galleria foto Borragine

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti su speciali, guide e novità riguardo il mondo della casa e giardinaggio. Aggiornati dai nostri esperti di botanica e dell'arredo casa.