Bacche di Rosa Canina conservazione


Come conservare le bacche rosse o cinorrodi della Rosa Canina?

frutti-rosa-canina


La rosa canina è una rosa spontanea con frutti rossi, molto comune in Italia, presente lungo le siepi o al margine dei boschi.

I frutti o cinorridi vengono utilizzati per la preparazione di tisane rilassanti, diuretiche, depurative e antinfluenzali.

foto-frutto-rosa-canina

Bacche di Rosa Canina conservazione

Dopo la raccolta le bacche della rosa canina vanno strofinate con uno straccio umido per eliminare la polvere.

Una volta aperte e liberate dai peli interni vanno essiccate in luoghi asciutti o al forno ad una temperatura di 40 -50 gradi e poi conservate in barattoli a chiusura ermetica.

Utilizzate all’occorrenza, per le loro proprietà terapeutiche ben note, nella preparazione di infusi e decotti.


Leggi anche: Tisana di Rosa Canina

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Commenti: Vedi tutto

  • amelia - - Rispondi

    Sa dirmi se semi e peli interni alla rosa canina sono in qualche modo tossici?

    Abbiamo fatto la marmellata senza privare le bachhe di semi e peli quindi ci stiamo chiedendo se la marmellata sarà buona e commestibile….grazie Amelia

    • LauraB - - Rispondi

      I frutti della rosa canina, grazie ai principi attivi quali pectine, polifenoli, carotenoidi, acidi organici, vitamina C carotenoidi, acidi organici ,svolgono benefiche azioni sull'organismo. Consumati sotto sotto forma di marmellate e decotti hanno propietà depurative, diuretiche ed astringenti. Le maschere di bellezza ottenute con i frutti di rosa canina sono un vero toccasana per la pelle del viso.
      Attenzione! I peli e i semi sono irritanti e quindi vanno eliminati con cura e pazienza.
      Distinti saluti LauraB

Lascia una risposta