Vasca con doccia combinata: cosa sono, consigli, idee

Unire la vasca e la doccia è una soluzione salvaspazio molto pratica, al giorno d’oggi di design e non solo per persone di età avanzata. Scopri ora consigli ed idee.

vasca-doccia-combinata-1

Com’è facilmente intuibile già dal nome, l’arredo bagno di cui tratteremo è una via di mezzo tra una vasca e un box doccia, anzi in un certo senso è la versione potenziata di entrambe le cose. Infatti, quella che alla vista si presenta come una normale vasca alla quale è stato aggiunto un pannello paraschizzi può rivelarsi una SPA domestica a tutti gli effetti.

La vasca con doccia combinata è una soluzione al giorno d’oggi molto diffusa non solo tra coloro che hanno difficoltà di movimento, basti pensare ad anziani e disabili, ma anche nelle stanze da bagno in cui si voglia coniugare la praticità della doccia alla comodità della vasca in uno spazio ridotto.


Leggi anche: Bagno piccolo 10 eccellenti idee salvaspazio

In commercio esistono diversi modelli, la differenza principale è costituita dalla chiusura. Quello che contraddistingue una vasca combinata da una vasca riadattata è infatti l’ingresso, nel primo caso agevole e basso, nel secondo spesso meno confortevole. I marchi più noti sono Teuco, un brand del gruppo Guzzini, Jacuzzi, la celebre produttrice di vasche idromassaggio (sì, anche quelle combinate possono esserlo) e Grohe, azienda tedesca nota per il suo design sobrio e minimalista. Per una vasca combinata a chiusura parziale si parte dagli € 800,00 e si possono superare anche gli € 1.500,00; per una a chiusura totale o ermetica si va ben oltre gli € 2.000,00.

Ecco perché parliamo di una scelta forse non adatta a tutti, ma sicuramente di design. Contribuiscono in tal senso anche rivestimenti e scelta dei materiali. Se la cabina doccia migliore è in vetro, per risparmiare un po’ si possono scegliere anche porte a soffietto in PVC.

Il risparmio certo c’è invece in termini di spazio. Laddove il bagno sia particolarmente ristretto e non si voglia rinunciare al confort di un bagno caldo al termine di una dura giornata di lavoro, la vasca con doccia combinata è senza dubbio la soluzione migliore. Per cominciare a renderti conto di ciò di cui parleremo, dai un’occhiata alla foto che segue in cui è stata ricavata una nicchia appositamente per accogliere una vasca di dimensioni contenute con annessa colonna doccia.


Potrebbe interessarti: Doccia design moderno: 20 esempi fantastici

Vasca con doccia combinata: cosa sono, consigli, idee

Una SPA direttamente a casa tua

Come abbiamo accennato, la vasca con doccia integrata è una scelta d’arredo e non il ripiego che tutti pensano. E’ l’espediente più indicato per avere una SPA vera e propria in casa tua.

Partiamo innanzitutto dai rivestimenti: giocando con i colori delle piastrelle, con i materiali e magari aggiungendo una cabina doccia con vetro serigrafato, ti sentirai nel miglior centro benessere della città.

Il top di gamma in tal senso sono le vasche idromassaggio ovvero quelle dotate di getti d’acqua e altri optional. Le versioni più tecnologiche hanno anche un sistema di comandi con schermo LCD, altoparlante integrato impermeabile e soluzioni illuminotecniche per la cromoterapia.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

E’ scientificamente dimostrato che per unire il benessere fisico a quello mentale, è opportuno rilassare il corpo e la mente con musica di sottofondo e colori riposanti quali il blu, il verde e il viola.

Nella foto che segue, la colonna della doccia è dotata anche di mensole portasaponi e soffioni per il vapore che ti permetteranno di fare anche la sauna. Il massimo del lusso in un piccolo spazio!

vasca-doccia-combinata-10

Come modificare la tua vasca già esistente

Se invece la vasca ce l’hai già e al termine di questo articolo ti è venuta voglia di trasformarla in un sistema con doccia integrata, non temere, la trasformazione è abbastanza semplice.

Per prima cosa bisognerà aggiungere un pannello frontale ovvero una lastra paraspruzzi, che potrà essere fissa o mobile. E’ possibile anche realizzare una vera e propria cabina doccia: in questo caso sarà necessario più di una pannello e andranno fissati su entrambe le pareti laterali. Ovviamente, sarà necessaria una porta.

L’apertura della cabina può essere con anta battente, a libro oppure scorrevole. In tutti i casi, le scelte possibili sono diverse, non è obbligatorio il vetro. Anzi, nel caso in cui la vasca/doccia sia utilizzata anche da bambini o anziani è consigliabile un materiale meno delicato e per certi versi pericoloso.

Per una vasca riadattata, la forma non deve essere necessariamente lineare. Nell’immagine alla fine del paragrafo una versione in cui la vasca ha una rientranza che si presta perfettamente all’installazione di una doccia con cabina circolare. Il gioco di colori tra bianco e nero, poi, concorre alla ricerca di design di cui abbiamo ampiamente parlato.

Infine, l’ideale sarebbe sostituire il miscelatore con una colonna multifunzione con braccetto e soffione, ma anche questo non è obbligatorio. Se per qualsiasi motivo non si vuole o non si può cambiare la rubinetteria esistente, basterà modificarla collegando un’asta da fissare a parete.

vasca-doccia-combinata-5

Vasca con doccia combinata: immagini e foto

Tante immagini per altrettante idee e consigli. Immagina il tuo bagno dei sogni e progetta la tua nuova vasca con doccia combinata.

Maria Chiara Barsanti
  • Laurea in Relazioni Internazionali
  • Esperta in Digital Marketing e Comunicazione
  • Autore specializzato in Design, Lifestyle
Suggerisci una modifica