Travi a vista: idee per la cucina

La travi a vista sono un elemento che richiama lo stile rustico, tipico delle case di campagna o di quelle molto datate. In legno naturale, trattate, o addirittura finte, le travi a vista diventano un particolare caratterizzante, anche per la cucina. Ti mostriamo alcune idee per valorizzare la cucina con le travi a vista. 

travi-a-vista-cucina-idee-9

Sebbene l’elemento trave sia collegato da sempre allo stile rustico o Shabby chic, negli ultimi anni si sono diffusi anche modelli di fattura moderna, come le travi in metallo o in materiali plastici. 

Le travi a vista sono un elemento funzionale, che nasce con lo scopo di sorreggere e ampliare la luce del solaio e del soffitto. In tempi meno moderni, le travi venivano lasciate a vista per ottimizzare gli interventi costruttivi. Oggi, in molte abitazioni è possibile trovare le travi visibili, anche quando queste ultime non hanno uno scopo funzionale ma servono esclusivamente a scopo decorativo. 


Leggi anche: Come arredare la cucina in stile rustico

Spesso, in alcune case, ed in particolare nella zona cucina, è possibile portare alla luce delle travi coperte e donargli una nuova veste.

Il fascino legato alle travi è indubbio, scaturito dal loro calore avvolgente, dall’effetto rustico del legno. Vediamo insieme alcune idee per valorizzare le travi a vista in cucina. 

travi-a-vista-cucina-idee-10

Travi a vista per la cucina in legno

Il modello più celebre e diffuso di trave a vista è, senza dubbio, quello in legno. Il legno ha il potere naturale di portare calore all’ambiente e di renderlo accogliente. Il modo migliore di abbinare le travi in legno, quando sono nel loro colore naturale, è molto vario.

In primis, si può accostare al colore delle travi un arredamento dello stesso colore, per dare  vita ad una cucina in stile rustico, tipico dei cottage di campagna. Un ottimo trucco è quello di abbinare le travi al colore del pavimento, affinché nell’ambiente di sprigioni coerenza e armonia.

Le travi in legno, tuttavia, possono essere dipinte anche di colori chiari, come in bianco. in questo caso l’ambiente tenderà ad uno stile Shabby e romantico. Se la tua cucina è moderna e vuoi assecondare uno stile attuale, puoi giocare con i colori, trattando le travi in legno con nuances vive e allegre.


Potrebbe interessarti: 20 idee di alzata rimovibili per abbellire cucina in affitto

travi-a-vista-cucina-idee-2

Stili delle travi a vista per la cucina

Le travi a vista non si differenziano tra loro solo per il materiale con cui sono realizzate, bensì anche dallo stile. Il modello più diffuso prevede grossi tronchi di misura regolare disposti in maniera parallela, ad una distanza standard l’uno dall’altro. Eppure esistono delle travi che si sviluppano in stili magnifici.

Lo stile più semplice e basico è quello che prevede delle travi molto piccole posizionate una vicino l’altro. Questo stile è preferibile se la tua cucina vuole ispirarsi alle case di vecchio stampo.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Il secondo stile è quello che prevede delle vere e proprie capriate, con una struttura solida e complessa. In questo caso andremo a riprodurre un arredamento di gusto tipicamente alpino.

L’ultimo stile è quello che prevedere l’utilizzo di travi al solo scopo decorativo. Questo elementi sono realizzati in polistirolo trattato e a forma di tronchi, oppure in materiale plastico. Questa è indubbiamente la soluzione più economica se vuoi conferire alla tua cucina un aspetto rustico.

È molto importante tenere in considerazione l’altezza del soffitto, poiché l’elemento trave è adatto a un ambiente che presenti altezze notevoli. In caso contrario, la trave può costituire uno svantaggio che va a rimpicciolire lo spazio, rendendolo angusto e tetro.

travi-a-vista-cucina-idee-7

Manutenzione e trattamento delle travi a vista per la cucina

La cucina è di norma un ambiente umido, carico di fumi e odori che il legno può tendere ad assorbire. Per questo motivo è importante considerare di effettuare un trattamento specifico per le travi a vista.

Dopo un’accurata pulizia, effettuata con prodotti specifici per il legno, in caso in cui le travi siano di questo materiale o specifici per il materiale di cui sono composte, è molto utile trattare le travi con del materiale isolante e protettivo, come della vernice lucida trasparente che crea un film protettivo. Tra i prodotti più diffusi possiamo ricorrere al flatting oppure alla vernice per rifinitura.  

Oltre alla patina protettiva, può manifestarsi l’esigenza di dover rinnovare o restaurare le travi, che con il tempo si danneggiano e possono presentare segni di usura. In questo caso i passaggi sono diversi e si possono schematizzare nei seguenti:

  • Effettuare la rimozione della vecchia vernice con uno strumento dedicato ( carta vetrata o smerigliatrice);
  • Effettuare una prima mano di cementite o di primer;
  • Effettuare la mano di vernice del colore che si preferisce,
  • Ultimare il lavoro con un trattamento isolante trasparente.
  • Se necessario, provvedere anche ad un trattamento antitarme.

Travi a vista per la cucina: foto e immagini

Ecco la nostra galleria fotografica dedicata alle travi a vista Per la cucina. Consigli e suggerimenti per trattare le travi e qualche spunto per decorare e arredare con questo elemento meraviglioso.

Clelia Ragosta
  • Lingua e letteratura svedese
  • Autore specializzato in Design, Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica