Soggiorno pareti color malva

Cosa s’intende esattamente quando parliamo della nuance malva? Sicuramente di una tinta la cui anima racchiude in se i toni più intensi del viola e quelli più delicati del lilla. E è proprio per questa grande varietà che il malva mostra un’evidente capacità di adattamento in vari design, partendo dal country chic fino ad arrivare alle note più romantiche.

soggiorno-malva-1

Se credete negli effetti benefici della cromoterapia e desiderate creare un ambiente in cui prevalgano serenità ed  equilibrio, allora potete optare per il malva. Ispirato alla pianta dalle numerose proprietà curative, questa nuance si colloca a metà strada tra il lilla e il lavanda.

Questo vuol dire che non ci troviamo di fronte ad un colore deciso e primario ma, piuttosto a una tinta che, spostandosi all’interno delle varie tonalità, può andare da quelle più intense del viola fino ad arrivare a quelle delicate e rarefatte del lilla.

Questo sottintende, dunque una certa duttilità e adattabilità del colore. Anche se, soprattutto nei toni più soffusi e morbidi, si sposa alla perfezione con degli ambienti caratterizzati da un design classico e molto femminile. Detto questo, però, la questione è una sola: come caratterizzare nel migliore dei modi il proprio soggiorno con delle pareti color malva?


Leggi anche: Bagno pareti color malva

Quali sono gli abbinamenti cromatici che lo esaltano? E preferibile agire sul contrasto o su incontri più armonici? Proviamo a rispondere a queste domande partendo da alcuni stili di arredo che meglio valorizzano la nuance e che in questa trovano una perfetta atmosfera.

1. Soggiorno pareti malva: stile country chic

soggiorno-malva-2

Come abbiamo già accennato il malva è un colore che spinge all’armonia e alla serenità. Per questo motivo, dunque, è particolarmente adatto per il soggiorno di una casa di campagna. Qui, infatti, i ritmi si fanno più lenti e la mente si predispone facilmente al riposo e alla rigenerazione. Dunque per uno stile dal sapore rustico, ma con una chiara propensione per un’eleganza non pretenziosa, dipingere le pareti di un tono di malva più intenso ed opaco può rappresentare la scelta migliore.

Soprattutto se abbinato con una pavimentazione calda in parquet ed un ampio camino in pietra. Questi tre elementi insieme, poi, creano immediatamente un effetto di calore e famigliarità. Per ottenere un design in cui semplicità e raffinatezza si fondono con naturalezza, il consiglio è di inserire una nota di grigio negli arredi. In modo particolare per quanto riguarda il divano e le sedute. In questo modo si ottiene un insieme armonico i cui singoli elementi dialogano attraverso le note morbide delle loro nuance.

2. Soggiorno pareti malva: stile romantico

soggiorno-malva-3

Se il malva è un colore naturalmente femminile, è automatico che trovi la sua massima espressione con un design dall’ispirazione romantica. Fate attenzione, però. Con questa definizione non viene compreso e considerato anche lo shabby chic, che si declina preferibilmente nei toni del bianco e con superfici shabbate. Allo stesso modo, poi, non si fa riferimento nemmeno ad un romanticismo dal gusto ottocentesco o vittoriano, in cui prevale un numero esagerato di orpelli.


Potrebbe interessarti: Cucina pareti color malva

Il malva, infatti, si abbina perfettamente alle pareti di un soggiorno che riesce ad interpretare in chiave moderna il concetto di romantico. Almeno nel design. Questo vuol dire, ad esempio, creare un’ambiente caratterizzato da due livelli di nuance, una più scura e una più chiara, all’interno del quale inserire divani dalla struttura classica e dai colori naturali.

Il tocco romantico, poi, deve essere inserito attraverso un uso sapiente degli complementi di arredo come vasi di vetro con composizioni floreali, tavoli e punti di appoggio in cui la trasparenza del piano d’appoggio si fondono con l’eleganza della struttura in ottone. Completano l’insieme romantico dei cuscini uniti tra loro dal tema floreale e da un accenno di malva all’interno del disegno. In questo modo il vostro salotto avrà un tocco delicato ma non melenso.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

3. Soggiorno pareti malva: stile moderno

soggiorno-malva-5

Questa nuance così delicata può dialogare alla perfezione anche con un soggiorno dalle linee moderne, purché, però, si presti molta attenzione al grado di intensità utilizzato. Il consiglio, infatti, è di scegliere una delle nuance più intense del malva, che si avvicini quasi al viola. Una tinta così decisa, soprattutto se utilizzata nella forma opaca, dialoga facilmente con il concetto di modernità espresso dagli arredi utilizzati.

In un salotto di piccole dimensioni, ad esempio, poltrone dalla struttura leggera e dalle forme quasi geometriche possono sostituire anche un elemento ingombrante come il divano. Il consiglio è di scegliere dei rivestimenti chiari per le parti imbottite. In questo modo, infatti, si crea un contrasto cromatico efficace dal punto di vista estetico, oltre a garantire luminosità all’insieme.

4. Soggiorno pareti malva: total mouve

soggiorno-malva-6

Mouve non è altro che la traduzione inglese con cui ci si riferisce al color malva . In questo caso, la utilizziamo per definire un design in cui questa tinta viene enfatizzata al massimo delle sue possibilità, toccando praticamente qualsiasi elemento di arredo. Si potrebbe parlare anche di un ton su ton ma, in realtà, non sarebbe esatto. Il malva, infatti, viene utilizzato in diverse tonalità, abbinando le soluzioni opache a quelle più lucide.

Come riuscire, però, a costruire questo delicato insieme cromatico senza rischiare di cadere in un numero infinito di errori? Per evitare il rischio di un disordine ottico veramente disturbante, è importante partire da un elemento centrale. Questo potrebbe essere rappresentato dal divano o dalla tonalità di malva scelta per le pareti. Una volta individuato, intorno a questo o, meglio, al suo grado di sfumatura, si devono organizzare le altre variabili di colore.

Per garantire un’armonia cromatica sicura, ad esempio, il divano dovrebbe rappresentare il punto più scuro e intenso della nuance. Le pareti, invece, potrebbero usare un tono decisamente più leggero e luminoso, anche se non brillante. Importante, infatti, è di mantenere l’opacità in tutti gli aspetti dell’arredo comprese le fodere dei cuscini. Questi si muovono due diversi toni di malva che hanno lo scopo di dialogare con le sedute e le pareti.

5. Soggiorno pareti malva: contrasto cromatico

soggiorno-malva-7

Terminiamo con una scelta che per alcuni potrebbe essere azzardata ma che, se ben gestita, assicura un risultato realmente raffinato: il contrasto cromatico. Il malva, infatti, dialoga in modo particolarmente armonioso con alcuni colori che possono sembrare di natura opposta ma che riescono a trovare un accordo veramente imprevisto.

Uno di questi, ad esempio, è il blu utilizzato, però, nelle sue opzioni meno profonde. In questo caso ci si avvicina ad una nuance molto simile al carta da zucchero o ad un ottanio un po’ scarico, soprattutto nei rivestimenti opachi. Il consiglio, in questo caso, è di utilizzare per le pareti un malva delicato, quasi roseo, soprattutto se si teme l’effetto finale di un design con troppa personalità.

Galleria soggiorno pareti color malva

Se avete l’esigenza di rilassarvi in un soggiorno dall’atmosfera tranquilla dopo una lunga giornata di lavoro, il color malva potrebbe essere la scelta migliore, soprattutto per ambienti dal tocco delicato, elegante o dal gusto femminile. Lasciatevi ispirare dalle immagini nella galleria.