Sanitrit: come realizzare un bagno senza scarichi


Stai valutando un bagno senza scarichi? Ecco il Sanitrit, cos’è? Come funziona? Pro e contro, dove si compra e quanto costa, scopriamolo insieme!

sanitrit


Non sempre è possibile aggiungere un bagno: a volte l’impianto idraulico esistente non lo consente, altre volte non sono proprio presenti le tubature delle fognature. In questi casi, non è più necessario rinunciare al sogno del nuovo bagno, basta installare un trituratore come il Sanitrit.


Che cos’è il Sanitrit?

Il Sanitrit è un dispositivo di piccole dimensioni che serve a triturare e sminuzzare residui organici e carta igienica gettati nel wc laddove non è presente o non collegabile un sistema fognario. Tecnicamente, si tratta di un trituratore che convoglia tutti i residuati del water e attraverso una pompa di sollevamento e drenaggio li spinge verso i tubi di scarico, facendogli attraversare anche tratti in orizzontale se necessario.


Leggi anche: Come decorare il bagno

Può essere installato dietro al water, nel muro, oppure, se possibile, incorporato direttamente nel wc. La caratteristica principale da tener presente è che funziona a corrente elettrica.

Il “Sanitrit” prende questo nome direttamente dalla ditta più famosa che lo produce, ma in realtà esistono diversi modelli di questo apparecchio elettromeccanico che hanno nomi differenti anche a seconda della funzione che svolgono.

sanitrit-1

Come funziona il Sanitrit?

Nella maggior parte dei casi (come già detto, Sanitrit è diventato il nome di uso comune, ma oggi sono molte le aziende che producono trituratori per wc), l’impianto si attiva premendo un apposito bottone molto simile allo sciacquone. Si avvia così il processo di carico che sposta meccanicamente il contenuto della tazza verso il comparto dove tutto viene sminuzzato, prima di essere pompato verso le tubazioni.

Questo innovativo sistema di scarico è indispensabile quando si ha bisogno di un bagno con water laddove non è possibile installare una colonna fecale, ad esempio in un seminterrato.

sanitrit-2

sanitrit-4

Per quanto riguarda la manutenzione, il Sanitrit non necessita di attenzioni particolari se non quella di usare un normale liquido anticalcare, con la stessa frequenza con cui si usa in un bagno normale. Invece, tassativamente da evitare sono gli acidi (muriatico puro, ma anche quelli più commerciali) che potrebbero rovinare il macchinario.

Pro e contro del Sanitrit

Come tutte le soluzioni, anche quella del Sanitrit ha dei pro e dei contro. Il vantaggio fondamentale è la grande libertà progettuale che ne deriva, potendo progettare appunto più di un bagno senza vincoli derivanti dalle tubature. Di fatto, la posizione dei sanitari è svincolata dalla colonna di scarico e questo rende la loro ubicazione più libera e per certi versi più pratica. Ne deriva un’estetica meno condizionata e a tratti più audace.

Grazie al processo di triturazione, il diametro delle tubature necessario è di gran lunga inferiore rispetto a quello delle tubature standard (dai 22 ai 40 mm rispetto ai 100 mm di una tubazione di scarico tradizionale), consentendo così di installare i sanitari in uno spazio molto ridotto. L’unica raccomandazione è di non usare curve a gomito ovvero a 90°, bensì di preferirne se possibile due da 45°. Esistono diversi modelli di trituratori, adatti non solo alle acque nere, ma anche a quelle bianche ovvero quelle dei lavandini, quindi questa regola vale più o meno per tutto l’arredo bagno e non solo (lavatrice e lavastoviglie).

Wc

Un inconveniente non da poco, riscontrato non in tutti i modelli, meno spesso in quelli incassati nel muro, è il rumore. In alcuni casi sono necessari addirittura sistemi fonoisolanti per ridurre il problema. Inoltre, come già detto, il sistema Sanitrit funziona ad energia elettrica, quindi nei casi di blackout ovvero mancanza della corrente non sarà possibile utilizzarlo.

In tutti i casi, occorrerà sempre un sistema antiodore e rispettare delle regole di corretto utilizzo. Bisognerà prestare molta attenzione a quello che si getta nel gabinetto: sono assolutamente banditi cotton fioc, tamponi e qualsiasi residuo di natura non organica.

I macchinari più moderni sono già dotati di filtri a carboni attivi che servono proprio ad evitare la formazione di cattivi odori.

sanitrit-12

Senza dubbio il Sanitrit costituisce una soluzione vantaggiosa e low-cost per chi sta ristrutturando un appartamento da trasformare in un bed and breakfast, proprio per la sua facilità di installazione laddove diversamente non sarebbe mai possibile un bagno.

Dove si compra il Sanitrit?

Il Sanitrit è ormai un apparecchio di uso comune e acquistabile nei negozi di forniture idrauliche, ma anche di fai da te come Leroy Merlin o Bricoman. Sono disponibili anche online.

sanitrit-9

Quanto costa il Sanitrit?

Ma veniamo alla domanda che certamente vi state ponendo tutti: quanto costa installare un trituratore per wc come il Sanitrit? La risposta è abbastanza ovvia: dipende.

Essendo disponibili sul mercato diversi modelli, la gamma di prezzi varia a seconda di quello che scegliete. Vi segnaliamo che al costo del materiale bisognerà aggiungere quello di installazione: è sempre meglio rivolgersi ad un idraulico professionista onde evitare di incorrere in fastidiosi episodi di scorretto scarico del wc.

Ti sei perso qualcosa? Ecco la galleria fotografica del sistema Sanitrit

Maria Chiara Barsanti

Commenti: Vedi tutto