Ristrutturare le finestre: come dare nuova vita al legno


Le finestre della casa sono particolarmente rovinate? Meglio sostituirle con nuovi infissi o meglio ristrutturare quelli vecchi? Tecniche di ristrutturazione, costi e incentivi per ristrutturare le finestre in legno.

ristrutturare-finestre-in-legno-7


Senza considerare i costi che sono diversi se si ristruttura o se si installano infissi nuovi, ci sono 3 motivi per propendere per la ristrutturazione: pregio dell’immobile, lato estetico e durata nel tempo.

home_interior_home_image6-1


Perché ristrutturare

Quando si parla di ristrutturazione di finestre, ci si riferisce prevalentemente agli infissi in legno. Perché ristrutturare gli infissi della vostra casa? Tra le motivazioni della ristrutturazione c’è sicuramente il fatto che, soprattutto abitando in un immobile datato storicamente, con la ristrutturazione, acquisterà maggiore valore. Senza considerare il lato estetico: degli infissi in legno riportati al loro antico splendore, renderanno le vostre abitazioni particolarmente belle. A queste ragioni si aggiunge la presenza di vincoli paesaggistici che, in taluni contesti puntano a recuperare la memoria storica dei luoghi.


Leggi anche: Ristrutturazione immobili agevolazioni 2020

ristrutturare-finestre-in-legno-10

Caratteristiche del legno

Erroneamente si pensa che il legno sia meno resistente di altri materiali come alluminio o pvc, ma in realtà è proprio il contrario. Il legno, infatti, ha una lunga durata nel tempo. Anche se richiede una maggiore manutenzione rispetto agli altri materiali, se opportunamente trattato può resistere in perfetta forma per diversi decenni.

Tra gli altri vantaggi del legno, c’è la traspirabilità, che rende i nostri ambienti più salubri e puliti. La traspirabilità evita la formazione di condense nella nostra casa. Il legno inoltre evita la dispersione termica. Infine, un altro aspetto fondamentale del legno sta nel suo elevato valore estetico. Gli infissi di altri materiali, non possono eguagliare il fascino di finestre in legno.

ristrutturare-finestre-in-legno-2

Quando ristrutturare

In presenza di crepe e tarli che impediscono agli infissi di assolvere alla loro funzione, oppure di spifferi e di passaggi di aria che, comportano una dispersione del calore in inverno e della frescura in estate, è indispensabile ristrutturare le vostre finestre. La ristrutturazione anche in questo caso avrà una doppia valenza, oltre a rendere le nostre case isolate termicamente, nel caso di infissi particolarmente rovinati, soddisferà l’esigenza estetica, dando maggiore lustro alla nostra abitazioni.

ristrutturare-finestre-in-legno-11

Come ristrutturare

Per riportare gli infissi in legno alla loro naturale bellezza, occorre fare delle operazioni che rimuoveranno tutta la parte rovinata della finestra e successivamente realizzare dei trattamenti che non solo proteggeranno, lo renderanno adatto alla conservazione della loro bellezza nel tempo.

ristrutturare-finestre-in-legno-16

Carteggio o sverniciatura

La prima operazione da effettuare è il carteggio: la rimozione di tutta la vernice e la parte superficiale dell’infisso, eliminando così le crepe e parti danneggiati dello stesso. E’ preferibile effettuare questa operazione manualmente, per rispettare la natura del legno. Esistono anche prodotti chimici che permettono di effettuare la stessa operazione.

ristrutturare-finestre-in-legno-13

Verniciatura

La verniciatura degli infissi è il passaggio successivo. La vernice che ricopre il legno, oltre a dargli la colorazione che più ci piace, lo protegge dall’usura, realizzando una vera e propria schermatura contro gli agenti atmosferici, l’inquinamento e anche tarme e muffe che potrebbero rovinare gli infissi.

ristrutturare-finestre-in-legno-17

Sostituzione di pezzi

La sostituzione di pezzi realizzati su misura permette di inserire eventuali parti che potrebbero essersi rovinate e quindi non più recuperate. Queste parti verranno poi inserite nell’infisso e trattate. In questo modo non si percepirà la differenza con le altre parti originarie della finestra.

ristrutturare-finestre-in-legno-4

Il vetro

Il vetro che si trova all’interno dei nostri infissi ha una funzione importantissima. Quando si prende in considerazione il restauro dei vecchi infissi, è opportuno inserire un vetro camera, vale a dire due, o tre lastre di vetro sovrapposte che garantiranno un efficace isolamento termico ed eviteranno la dispersione di caldo o fresco. In questo modo si avrà anche un considerevole risparmio dal punto di vista energetico.

ristrutturare-finestre-in-legno-6

Guarnizioni

Le guarnizioni rappresentano un’altra parte fondamentale degli infissi in legno, perchè sono in grado di garantire un miglior isolamento termico, oltre a prevenire la formazione di muffe. L’assenza di guarnizioni negli infissi realizzati in passato ha compromesso la funzionalità della finestra. Installare delle guarnizioni moderne permetterà agli infissi di avere una maggiore durata e resistenza nel tempo.

ristrutturare-finestre-in-legno-

Quanto costa ristrutturare gli infissi in legno?

Il prezzo di realizzazione di un restauro degli infissi in legno, come è facilmente intuibile, è estremamente variabile. Ad incidere ovviamente, oltre alla grandezza dell’abitazione e quindi al numero di infissi da sostituire, varia anche in base allo stato attuale delle finestre e quindi alla quantità di interventi necessari. A questi fattori poi bisogna aggiungere la necessità di inserire o meno elementi accessori.

Ad esempio se bisogna inserire un doppio o un triplo vetrocamera, il prezzo sarà più alto. Lo stesso discorso vale se si devono inserire guarnizioni di migliore qualità. In linea di massima possiamo dire che, una ristrutturazione di finestre si aggira intorno ai 2000 euro. Un investimento non da poco, ma che vi ripagherà con una migliore qualità dei vostri ambienti dal punto di vista di pulizia e allo stesso tempo con un maggior impatto estetico.

ristrutturare-finestre-in-legno-18

Incentivi fiscali

Come per altre tipologie di interventi di ristrutturazione, anche nel caso degli infissi è possibile accedere a bonus fiscali che ci permetteranno di detrarre le spese di realizzazione.
In particolare sono due le soluzioni disponibili:
superbonus 110% introdotto dal Decreto Rilancio dal Governo, in seguito all’emergenza Coronavirus, prevede di detrarre le spese per la ristrutturazione delle finestre a patto che si dimostri che questa operazione comporti un miglioramento della classe energetica del nostro edificio.
ecobonus infissi, detrazione al 50% del costo sostenuto. La spesa può essere distribuita in 10 anni.

ristrutturare-finestre-in-legno-5

Galleria foto: Ristrutturare le finestre

Marcella Piegari

Commenti: Vedi tutto